Mauro Vecchio

Friendster, la fine dei giochi?

Annunciata una nuova versione del social network fondato a Mountain View. Sarà orientata verso l'intrattenimento. Un'app permetterà agli utenti di scaricare le proprie foto. I contenuti verranno eliminati entro fine maggio

Roma - Anno 2006. Il social network Friendster subisce un vistoso, inevitabile declino, praticamente concomitante con l'inizio dell'ascesa del colosso in blu di Mark Zuckerberg. Si tratta della resa definitiva da parte della piattaforma fondata quattro anni prima a Mountain View, California. Friendster si sarebbe accontentato di un sostanziale predominio tra i vari paesi asiatici.

Anno 2011. Cinque anni dopo, un avviso apparso sul sito ufficiale di Friendster ha annunciato la prossima realizzazione di una nuova versione del social network, orientata verso esperienze votate all'intrattenimento. Con nuovi strumenti che permetteranno agli utenti di risultare meglio connessi a tutti quegli amici che condividono gli stessi interessi. Una descrizione che non ha certo brillato per esaustività.

Il social network ha dunque sottolineato come questa nuova versione sia stata concepita per creare nuovi profili in grado di connettere in maniera differente i vari amici. "In sostanza - si può leggere tra le righe dell'annuncio - il nuovo sito sarà complementare alla vostra attuale presenza online su altri social network". Qualsiasi cosa questo voglia dire.
Friendster ha dunque messo a disposizione di tutti i suoi utenti una specifica applicazione per effettuare il download di fotografie, post e altri contenuti caricati nel tempo. Dal momento che verranno eliminati definitivamente entro la fine del prossimo maggio. Gli iscritti a Friendster potranno continuare ad effettuare il classico login, conservando le attuali liste di amici e le proprie informazioni di base.

Mauro Vecchio
Notizie collegate