Cristina Sciannamblo

Cloud Girlfriend, se il flirt è volatile

Cloud Girlfriend è un sito nel quale è possibile creare account fake e flirtare col proprio partner ideale. Malgrado lo scetticismo, c'è chi ammette di aver incassato un appuntamento già dopo la prima navigazione

Roma - Si chiama Cloud Girlfriend ed è un sito neonato che offre agli utenti la possibilità di vivere una relazione sentimentale online. Facendo della finzione la sua peculiarità.

Descritto come "un mix tra Match.com e Second Life", la peculiarità della nuova piattaforma risiede nell'opportunità di creare dei profili immaginari senza l'obbligo di presentarsi con la propria reale identità. Così, dopo aver creato il proprio profilo cliccando sul tasto "chi vorresti essere" invece di "chi sei", il sito, per mezzo di un algoritmo, procede alla ricerca dei caratteri compatibili. Ovviamente, la persona trovata potrebbe non esistere nella realtà rimanendo, in questo modo, totalmente privi di informazioni circa la vera identità del proprio interlocutore.

"Noi permettiamo alle persone di creare il proprio ideale, di trovare la perfetta fidanzata o il perfetto fidanzato, connettersi e interagire come se quella persona esistesse davvero. Potrebbe essere utile per imparare come gestire una reale relazione", spiega David Fuhriman, fondatore del servizio.
Quest'ultimo non corrisponde esattamente al progetto di partenza basato, invece, sul reclutamento di un esercito di ragazze che, scrivendo post sulla bacheca Facebook di profili maschili, avrebbero dovuto attestare il loro successo e la loro popolarità presso le "amicizie" femminili.

Il sito utilizza un tasto di connessione al sito in blu come dispositivo di sicurezza per verificare il sesso e la lingua dei profili appena inseriti. Secondo Fuhriman, i navigatori sceglieranno di interagire con i propri "cloud partner" secondo la propria reale identità.

Le prospettive di monetizzazione non mancano: con la vendita di beni virtuali come "fiori cloud", "diamanti cloud" e "vacanze cloud".

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
  • AttualitàMatch.com, se la violenza è colpa del sitoUna utente di Match.com denuncia la piattaforma per aver subito un abuso sessuale da un uomo conosciuto online. Si chiede un controllo incrociato con le liste dei predatori sessuali. E il sito acconsente
  • AttualitàFacebook: col dating non si scherzaIl sito in blu non ha apprezzato la provocazione lanciata dal sito Lovely-Faces. Le informazioni di 250mila profili pubblici sono state trasferite in un fasullo spazio di appuntamenti online. Obiettivo: avvertire tutti sul furto d'identità
  • Digital LifeWebTheatre/ Adescati dai siti di datingdi Gabriele Niola - Una girandola di collaboratori per un poliziesco che scava nelle paure delle persone. Sullo sfondo, gli appuntamenti mediati dalla Rete
3 Commenti alla Notizia Cloud Girlfriend, se il flirt è volatile
Ordina
  • Bisogna dire che CloudGirlfriend aveva creato un grosso hype intorno a se perchè ciò che aveva annunciato era ben diverso da quello che poi è stato reso disponibile.

    Si era detto che il servizio avrebbe creato una "fidanzata/o virtuale" che avrebbe interagito con l'utente su Facebook, conversando, scrivendo post, e presentandosi agli amici dell'utente come la sua fidanzata senza che gli altri potessero distinguere.

    Una cosa sicuramente da sfigati, per carità, ma questo era stato annunciato.

    Invece alla fine è stato realizzato un portale per una specie di gioco delle coppie online, totalmente slegato da Facebook a parte l'autenticazione iniziale, e che non simula nulla nei confronti degli altri utenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: LoneStar
    > Bisogna dire che CloudGirlfriend aveva creato un
    > grosso hype intorno a se perchè ciò che aveva
    > annunciato era ben diverso da quello che poi è
    > stato reso
    > disponibile.
    >
    > Si era detto che il servizio avrebbe creato una
    > "fidanzata/o virtuale" che avrebbe interagito con
    > l'utente su Facebook, conversando, scrivendo
    > post, e presentandosi agli amici dell'utente come
    > la sua fidanzata senza che gli altri potessero
    > distinguere.
    >
    > Una cosa sicuramente da sfigati, per carità, ma
    > questo era stato
    > annunciato.
    >
    Io sinceramente...dico che un/una utente che si affidano ad internet per queste cose...si complicano semplicemente la vita...basta uscire fuori nel mondo reale e si conoscono le persone in maniera molto piu' rapida ed efficiente...a meno che uno non voglia trovare una svedese o una giapponese...ma prima o poi dovrai andare in Giappone o in Svezia a trovarla...no? Quindi...morale della favola...meglio i vecchi buoni ed efficienti sistemi da dinosauro per queste cose....
    non+autenticato
  • >...a meno che uno non voglia trovare una svedese o una giapponese...ma prima o poi dovrai andare in Giappone o in Svezia a trovarla...no?

    No ti basta andare in centro a Firenze.
    non+autenticato