Roberto Pulito

Intel, ritorno al futuro del transistor 3D

Santa Clara usa la terza dimensione per aumentare la densità e risparmiare energia. La filosofia tri-gate verrà utilizzata nella produzione di massa a partire dagli Ivy Bridge

Intel, ritorno al futuro del transistor 3DRoma - Un chip denominato tri-gate, realizzato con una tecnica 3D che permette di sviluppare verticalmente il flusso di elettroni, per aumentare la densità dei transistor, migliorare le prestazioni e l'efficienza energetica. Un'alternativa alla classica struttura planare bidimensionale che Intel sta portando avanti dal lontano 2002.

In una configurazione di questo tipo, gli elettroni non viaggiano in un substrato di silicio piatto ma sulle alette posizionate in verticale. Il controllo della corrente viene ottenuto implementando un gate su ognuno dei tre lati. Questo controllo a configurazione "multipla" massimizza le performance del flusso elettrico e velocizza lo switch tra i classici stati On e Off.


C'è voluto diverso tempo per mettere a punto il progetto e la sua economia di scala, ma entro l'anno corrente l'azienda di Santa Clara inizierà la produzione in massa dei tri-gate con processo di lavorazione a 22 nanometri. L'atteso Ivy Bridge sarà il primo chip disponibile in grandi quantità ad adottare questa architettura e offrirà prestazioni a bassa tensione fino al 37 per cento più elevate rispetto ai transistor planari a 32 nm prodotti da Intel. Successivamente il tri-gate verrà utilizzato con le CPU Atom.
I vantaggi di una struttura 3D, inseguita anche da competitor come Texas Instruments, IBM e Matrix, sono sempre stati riconosciuti dai ricercatori, poiché permettono di mantenere il ritmo della Legge di Moore. I transistor tri-gate rappresentano, di fatto, una re-invenzione del transistor, ma qualcuno continua comunque a dichiararsi scettico.

Il costruttore TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing) ha dichiarato ad esempio che non appoggerà la filosofia dei transistor tridimensionali, fino a quando la capacità dei collaudati chip 2D non avrà raggiunto il suo limite massimo. Per la "fonderia" cinese utilizzata da diversi colossi del silicio, la tecnica impiegata in questa prima generazione di transistor tri-gate sarà comunque immatura.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaIntel insegue i transistor treddìIl colosso di Santa Clara sta lavorando ad una nuova generazione di transistor con caratteristiche tridimensionali che, in futuro, estenderanno la vita alle tecnologie basate sul silicio. Ma l'attesa non sarà breve
  • TecnologiaIntel, novità da PechinoAll'IDF spuntano altri chip dedicati a tablet, netbook e PC desktop entry-level. Confermata la compatibilità tra Ivy Bridge (in uscita a fine anno) e le schede madri attuali
  • TecnologiaI chip 3D in accelerazione rapidaUna piccola ma promettente azienda californiana ha svelato i primi chip di memoria 3D. A suo dire, una vera rivoluzione
32 Commenti alla Notizia Intel, ritorno al futuro del transistor 3D
Ordina
  • Certo, questa è una bella rivoluzione, ma penso che se iniziassero a implementare i transistor a 3 stati (0, 1 e -1), e ragionando quindi in potenze di 3, la rivoluzione sarebbe ancora maggiore!!!
    Certo, bisognerebbe cambiare un bel po' di cose, ma con un passaggio graduale si potrebbe fare (chipset che convertono la logica a 3-stati di un processore speciale in segnali normali per le altre periferiche...).

    Già con 5 bit "speciali" si potrebbe quasi fare un byte!!! Un risparmio di 3 bit!!! Una cosa a dir poco ENORME!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Romano
    > Certo, questa è una bella rivoluzione, ma penso
    > che se iniziassero a implementare i transistor a
    > 3 stati (0, 1 e -1), e ragionando quindi in
    > potenze di 3, la rivoluzione sarebbe ancora
    > maggiore!!!
    > Certo, bisognerebbe cambiare un bel po' di cose,
    > ma con un passaggio graduale si potrebbe fare
    > (chipset che convertono la logica a 3-stati di un
    > processore speciale in segnali normali per le
    > altre
    > periferiche...).
    >
    > Già con 5 bit "speciali" si potrebbe quasi fare
    > un byte!!! Un risparmio di 3 bit!!! Una cosa a
    > dir poco
    > ENORME!!!

    http://atomictoasters.com/2010/11/computers-you-sh.../
    non+autenticato
  • ...un computer che dice "sì" , "no" , ma anche "forse"? Eh, no, magari decide di fare sciopero pure lui...
    non+autenticato
  • I russi negli anni '50 possedevano un computer ternario anziché binario: Setun.
    non+autenticato
  • foundry non è fonderia. In senso generico una foundry è una fonderia/forgia, ma nel caso specifico dell'industria dei semiconduttori per foundry si intende l'equivalente di un terzista: dal disegno realizza il chip con i suoi impianti. L'equivalente di foxconn per apple, per intenderci.
    TSM dovrebbe essere poi TSMC ...
    non+autenticato
  • sulla C hai perfettamente ragione, è scappata non si sa bene perché

    fonderia, come vedi, è virgolettato...Occhiolino
  • prima il transistor non era certo piatto, l'hanno solo girato di 90 gradi su se stesso ma il 3D che caxyo c'entra, possibile che devono sempre sparare caxyate.
    Con sta legge di moore ci fanno credere che che ogni tot mesi c'è per forza bisogno di un processore piu figo di prima altrimenti il loro business va a farsi friggere
    non+autenticato
  • Il 3D c'entra eccome, se ho ben capito il design di base del transistor tri-gate: prima il gate per il controllo del passaggio della corrente agiva in direzione planare (cioè in 2 dimensioni), ora la configurazione "a pinna" cambia in maniera radicale il controllo del flusso di corrente/elettroni/energia elettrica, e dalle due dimensioni di cui sopra si è passati appunto al "3D" a sviluppo verticale (piano del substrato di silicio+la pinna, sempre di silicio, stampigliata sopra il substrato).

    E con potenzialità di sviluppo della tecnologia notevoli, a quanto ho capito (tipo l'uso di più "pinne" per un incremento ancora più sensibile di prestazioni)....

    Questa non è una cazzata ma un'evoluzione della tecnologia dei circuiti integrati dalla portata storica, micacazzi A bocca aperta
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 06 maggio 2011 01.03
    -----------------------------------------------------------
  • Avremo delle CPU molto alte, che sporgeranno dai tablet e smartphone come il turbo compressore sul cofano di certe macchine americane eheheheeh!
    ruppolo
    33016
  • Figo! Ho sempre desiderato andare in giro con una V8 Interceptor, ora potrò metterla addirittura in tasca.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alfonso Maruccia
    > Il 3D c'entra eccome, se ho ben capito il design
    > di base del transistor tri-gate: prima il gate
    > per il controllo del passaggio della corrente
    > agiva in direzione planare (cioè in 2
    > dimensioni), ora la configurazione "a pinna"
    > cambia in maniera radicale il controllo del
    > flusso di corrente/elettroni/energia elettrica, e
    > dalle due dimensioni di cui sopra si è passati
    > appunto al "3D" a sviluppo verticale (piano del
    > substrato di silicio+la pinna, sempre di silicio,
    > stampigliata sopra il
    > substrato).
    >
    > E con potenzialità di sviluppo della tecnologia
    > notevoli, a quanto ho capito (tipo l'uso di più
    > "pinne" per un incremento ancora più sensibile di
    > prestazioni)....
    >
    > Questa non è una cazzata ma un'evoluzione della
    > tecnologia dei circuiti integrati dalla portata
    > storica, micacazzi
    > A bocca aperta
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 06 maggio 2011 01.03
    > --------------------------------------------------

    interpretando le parole del lettore, ritengo egli intendesse dire che gia' prima - per evidente appartenenza dei transistor al mondo TRI e non BI-dimensionale - esistesse larghezza, lunghezza e SPESSORE e che l'enfasi sul discorso TRANSISTOR-3D sia per larga parte da inputarsi ad un aspetto meramente di marketing.
    non+autenticato
  • beh, ringraziamo il gentile lettore per averci fatto sapere che viviamo in un mondo tridimensionale!
    quanto al resto, come dice maruccia il 3d non è per niente marketing: è una sostanziale innovazione inseguita da anni (e non solo da intel, praticamente da tutti) come ce ne sono state altre, solo che questa lavora in termini di design e non di materiali (high-k o metal gate) o di tecnologie/tecniche utilizzate.
    per chiarire meglio: la differenza del 3d è che la interfaccia/strato attivo (i 45/32/22 nm di volta in volta dichiarati) è sempre stato nel piano del dispositivo mentre con 3d si intende proprio che viene girata verticalmente, riducendo enormemente gli ingombri e quindi aumentando la densità ... altro che marketing! queste sono montagne di soldi che ballano!
    non+autenticato
  • Quindi il Pentium II era già un processore a 3D? Non hanno inventato nulla, i soliti cialtroni!
    non+autenticato
  • guarda il filmato che ti spiga un paio di cosette, poi ne riparliamo
  • quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    quella di Moore non e' una Legge
    non+autenticato
  • sent from my WP7 without copy/paste
    non+autenticato
  • [sent from my WP7 without copy/paste]

    Dio mio anche nei commenti di un articolo che parla solo di tecnologie per microprocessori tentate di scatenare il flame??? Non avete veramente niente da fare nella vita..
    non+autenticato
  • - Scritto da: PincoPallin o
    >
    > Dio mio anche nei commenti di un articolo che
    > parla solo di tecnologie per microprocessori
    > tentate di scatenare il flame??? Non avete
    > veramente niente da fare nella vita..

    innanzitutto Vi ringrazio per l'uso del plurale maiestatis, ma possiamo "darci del tu", se per Voi va bene.

    in secondo mi conceda l'opportunità di precisare che si trattava di una semplice.. haha... battuta, sul fatto che il nostro compare non avesse usato il copia/incolla per quella interminabile lista di ripetizioni... haha ma che mattacchione sono stato Sorride
    non+autenticato
  • comunque su wp7 adesso c'e' quindi cercane un'altra piu' aggiornata

    se poi fa anche ridere...
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia

    > ...sul fatto che il nostro compare non
    > avesse usato il copia/incolla per quella
    > interminabile lista di ripetizioni...

    Tanti anni fa ad una prova pratica di un concorso pubblico uno dei test da superare prevedeva la battitura al computer un testo contenente la stessa frase ripetuta per un numero certo numero di volte. Nessuno dei partecipanti passò la prova. Gli iscritti protestarono sostenendo che i test erano impossibili da completare nel tempo previstoSorride
    FDG
    10588
  • - Scritto da: bertuccia
    > innanzitutto Vi ringrazio per l'uso del plurale
    > maiestatis, ma possiamo "darci del tu", se per
    > Voi va
    > bene.
    >

    Non hai molto chiaro cosa sia il plurale maiestatis vero?

    > in secondo mi conceda l'opportunità di precisare
    > che si trattava di una semplice.. haha...
    > battuta, sul fatto che il nostro compare non
    > avesse usato il copia/incolla per quella
    > interminabile lista di ripetizioni... haha ma che
    > mattacchione sono stato
    >Sorride

    ah ah che battutona...ROTFL
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: PincoPallin o
    > >
    > > Dio mio anche nei commenti di un articolo che
    > > parla solo di tecnologie per microprocessori
    > > tentate di scatenare il flame??? Non avete
    > > veramente niente da fare nella vita..
    >
    > innanzitutto Vi ringrazio per l'uso del plurale
    > maiestatis, ma possiamo "darci del tu", se per

    Dove? Quando? Perchè nella frase non ce n'è traccia.

    > Voi va
    > bene.
    >
    > in secondo mi conceda l'opportunità di precisare
    > che si trattava di una semplice.. haha...
    > battuta,

    Spiegala va...

    > sul fatto che il nostro compare non
    > avesse usato il copia/incolla per quella
    > interminabile lista di ripetizioni... haha ma che
    > mattacchione sono stato
    >Sorride

    Ma su WP7 il copia/incolla c'è che mi risulti.
    Quindi dove c'è da ridere?
    Ah, forse c'è da ridere nel fatto che su iPhone non c'era e che quando mancava tutti voi Applecorinati dicevate che "non aveva utilità".

    Ah, adesso si che mi viene da ridereA bocca aperta
    non+autenticato
  • > Ma su WP7 il copia/incolla c'è che mi risulti.
    > Quindi dove c'è da ridere?
    > Ah, forse c'è da ridere nel fatto che su iPhone
    > non c'era e che quando mancava tutti voi
    > Applecorinati dicevate che "non aveva
    > utilità".
    >
    > Ah, adesso si che mi viene da ridereA bocca aperta

    A me invece viene da ridere perché WP7 è stato messo in vendita SENZA copia e incolla, nonostante anni fa Microsoft abbia orchestrato una campagna pazzesca contro l'iPhone proprio sul fatto che "manca l'indispensabile copia e incolla". Eppure hanno avuto ANNI per copiare il sistema in ogni dettaglio... e poi si vanno a dimenticare il FONDAMENTALE (lo dicevano loro, eh) copia e incolla?
    Alla fine, il copia e incolla è comunque arrivato anche su WP7, con l'aggiornamento NoDo. Cioè un paio di mesi fa circa...
    non+autenticato
  • In effetti i nomi sono spesso dati da ragioni storiche più che dal significato di quello che devono descrivere...
    In matematica ci sono, ad esempio, 3 enunciati equivalenti:
    - Assioma della scelta
    - Lemma di Zorn
    - Principio del buon ordinamento
    Se assioma e principio possono essere 2 cose simili, decisamente assioma e lemma sono cose completamente diverse: assioma è qualcosa che non si dimostra ma si prende per vero, lemma è qualcosa che si dimostra (e non è abbastanza complesso o importante per guadagnare il titolo di teorema)
  • I nomi sono dati per ragioni storiche anche perche' un assioma puo' diventare un teorema quando si considerano altri assiomi di partenza.

    ... e comunque che c'entra? Volevi dire che la legge di Moore e' in realta' un assioma? Occhiolino