Alfonso Maruccia

Google I/O, TV e videonoleggio

La conferenza per sviluppatori organizzata da Google fa da palcoscenico a due importanti annunci inerenti i contenuti video: Google TV estende il proprio supporto ai produttori e Android avrà presto il videonoleggio

Roma - Se l'edizione passata della conferenza I/O servì a Mountain View per lanciare in pompa magna Google TV, quella di quest'anno ha il compito di rassicurare mercato e utenti sul (possibile) futuro di una piattaforma che al momento è poco più che uno scatolotto vuoto inviso ai grandi protagonisti del broadcasting statunitense.

Nonostante il sostanziale flop fatto sin qui registrare dalla sua IPTV basata su OS Android, Mountain View riafferma la propria fiducia in Google TV annunciando due nuovi partner commerciali per l'hardware: Samsung e Vizio andranno ad aggiungersi a Logitech e Sony nella produzione di set-top box compatibili con la piattaforma.

Un altro punto importante su cui Google intende fare affidamento per l'adozione diffusa della sua TV è il lato software della piattaforma, il che si traduce nella disponibilità di box Google TV basati su Android 3.1 a partire da questa estate con tanto di possibilità di sviluppare applicazioni specifiche a partire dal kit di sviluppo standard per il nuovo sistema operativo - e senza dimenticare l'accesso al marketplace di Android per gli utenti.
Passando da Google TV ad Android su smartphone e tablet, Mountain View ha in serbo novità ancora all'insegna del videonoleggio: aperta la strada al renting di contenuti video su YouTube, il colosso di rete appronta ora un nuovo tab "Movies" sul marketplace di Android. Con la possibilità di noleggiare migliaia di film a partire dai prossimi Android 3.1 (tablet) e Android 2.2 (smartphone). I prezzi? Si va da 1,99 dollari a salire.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate