Per la maturità chiudono i forum

C'è la possibilità che qualcuno nei giorni degli esami di maturità pubblichi online testi che non dovrebbero comparire. E così un sito su Scuola e dintorni sospende i forum

Roma - Contribuire al tentativo di sbarramento alla circolazione senza controllo di informazioni sugli esami di maturità che, nelle intenzioni del ministero all'Istruzione, dovrebbero rimanere riservate. Questo il senso dell'annuncio di un sito dedicato alla Scuola che ha annunciato la chiusura dei forum per tutto il periodo degli esami.

"Per evitare pubblicazioni illegali - spiega l'annuncio diffuso ieri - Sussidiario.it, network italiano dedicato alla divulgazione, chiude tutti i suoi oltre 200 forum durante i giorni dedicati alle prove scritte della maturità. Decisione dolorosa, ma estremamente necessaria per evitare eventuali pubblicazioni di tracce segrete su temi, saggi e quant'altro riguardante le prove scritte degli esami".

Gli esami iniziano oggi e, a quanto pare, la scelta di Sussidiario.it rimane per ora isolata tra i siti del settore. Altri spazi web, come Studenti.it, invitano anzi i propri utenti a scambiare online ansie, gioie e dolori degli esami. E' d'altra parte evidente che se qualcuno vorrà postare online informazioni "illegali" ha fin qui potuto e potrà farlo anche domani in ogni caso su uno qualsiasi degli innumerevoli spazi a disposizione sulla rete. C'è qualcuno persino che tenta di vendere dritte significative per i maturandi tramite dialer a pagamento su numerazione 709.
Una febbre tradizionale, quella dell'esame, che quest'anno si lega alle severe disposizioni "anti-internet" previste dalla circolare del ministero dell'Istruzione. Circolare con la quale è stato fatto divieto tassativo agli studenti durante gli esami di maturità di portare con sé cellulari e più in generale qualsiasi dispositivo che possa comunicare con l'esterno e con internet.
18 Commenti alla Notizia Per la maturità chiudono i forum
Ordina
  • che mondo strano, prima vuole la globalizzazione poi fa di tutto per limitarla...
    bah..




    Ombra
    non+autenticato
  • Io NON la voglio la globalizzazione! E non certo perche' sono un comunista no global, quelli sono i piu' global di tutti!!
    non+autenticato
  • ...beh ragazzi, se questa è la segretezza garantita dal non poter usare i cellulari...Occhiolino;);)
    Per chi è interessato:
    www.capital.it/capital/default.jsp?idCategory=3140&idContent=40599
    non+autenticato
  • se prima "lo ha detto la TV" corrispondeva ad una prova inequivocabile di trovarsi di fronte alla verità, oggi la nuova frontiera è "lo ha detto Internet".

    E allora giù cazzate mostruose tipo quella di un paio di mesi fa di un sito che diceva che dal giorno dopo gli squilli si sarebbero pagati, con tanto di smentita sotto. certo, come no.. in poche ore CHIUNQUE mandava email, scriveva topic, urlava, telefonava... tutti preoccupatissimi.. poi quando gli dicevi "ma a che stronzate credi?" loro si rifugiavano in vari "stavo scherzandoSorride" "sì infatti lo dicevo che era una stronzata!", ecc..

    Poi come ogni anno i vari siti che spuntano su geocities con le tracce delle prove di maturità provenienti dall'Australia, ed ecco i soliti bene informati che mettono i topic "ecco le tracceA bocca aperta", orgogliosi del fatto che qualche loro amico che li ha presi per il culo li abbia fatti diventare delle celebrità.

    questo per dire cosa?
    che ormai il cervello putrefatto medio ha BISOGNO di trarre la verità dalla rete, senza ovviamente aggiungere nulla ad essa ma solo succindere, succindere, succindere.. e dimenticare, dimenticare, dimenticare...

    del resto c'è già tutto in rete, no..?
  • - Scritto da: napodano

    > questo per dire cosa?
    > che ormai il cervello putrefatto medio ha
    > BISOGNO di trarre la verità dalla rete,
    > senza ovviamente aggiungere nulla ad essa ma
    > solo succindere, succindere, succindere.. e
    > dimenticare, dimenticare, dimenticare...
    >

    Scusa, che significa succindere?
    Bruco
    2098
  • > Scusa, che significa succindere?

    succhiare, surgere

  • > questo per dire cosa?
    > che ormai il cervello putrefatto medio ha
    > BISOGNO di trarre la verità dalla rete,
    > senza ovviamente aggiungere nulla ad essa ma
    > solo succindere, succindere, succindere.. e
    > dimenticare, dimenticare, dimenticare...
    >
    > del resto c'è già tutto in rete, no..?


    Questo serve a chi ha il cervello putrefatto da internet, da chi crede che internet può tutto, ma la verità è e sempre rimarrà un mondo separato dalla realtà,. Troppa astinenza dalla realta e quindi troppa dipendenza da internet e dai computer in genere diventano una droga: estremamente dipendenti.
    Per le persone normali se non si trova una notizia (per esempio) su internet la si cerca con vie alternative, tipo chiedere alle persnone e non con il messenger, ma di persona o col telefono. Oppure si va alla biblioteca se si cerca qualche libro. La biblioteca però non serve che sia on-line, basta che sia on-roadOcchiolino e raggiungibile tramite il protocollo standard PIEDI oppure col protocollo AUTOMOBILE e BUS PUBBLICO che sono anche piu veloci.

    ah...troppo internet crea dipendenza...non mi stancherò mai di ripeterlo
    non+autenticato
  • Scherzavo.Sorride))

    Un bacio a Milena, TVB.Sorride

    Ok sono OT alla grande, cosa posso inventarmi per rientrare IT?Sorride
    Allora, io ho sempre ritenuto una forma di censura il divieto di rendere pubbliche le tracce d'esame. Immaginiamo che una persona si iscriva alle superioriori, arrivi al giorno dell'esame, legga la traccia d'esame, esca subito dalla scuola (senza aspettare le ore minime d'esame) e pubblichi le tracce d'esame. Io non ci vedo niente di scandaloso! Cosa c'e' di male? Siamo liberi di divulgare un titolo oppure no?
    Capisco che il senso della censura sia quello di non far trapelare all'interno delle scuole informazioni e temi svolti da altri, ma cavolo questo problema va risolto nelle scuole impedendo la penetrazione di informazioni dall'esterno e non viceversa impedendo l'uscita e la diffusione di informazioni dalle scuole.
    Altrimenti e' come vietare la diffusione di informazioni riguardante un sistema, un programma, un server, un algoritmo. Non devono essere queste informazioni ad essere rese segrete per legge pena sanzioni, devono essere detti sistemi ad essere sicuri e non permettere intrusioni dall'esterno.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)