Microsoft spalleggia i radiochip

Il colosso benedice la tecnologia RFID, che in futuro potrebbe rimpiazzare i codici a barre. Microsoft contribuirà allo sviluppo di standard su cui costruire prodotti ad hoc per questo nuovo mercato

Roma - La tecnologia RFID (Radio Frequency Identification) ha guadagnato un altro grosso supporter: Microsoft. Il gigante ha infatti annunciato una collaborazione con AutoID, una joint venture fra Uniform Code Council e EAN International, per lo sviluppo di standard tecnici e commerciali relativi alle smart tag, quelle etichette "intelligenti" in grado di essere lette a distanza con un lettore palmare.

Come noto, la tecnologia RFID permette di monitorare i prodotti lungo ogni passaggio della catena di distribuzione, dall'uscita dalla fabbrica fino al momento in cui vengono acquistati, agevolando nello stesso tempo la gestione dell'inventario e il pagamento della merce.

La previsione è che entro pochi anni le smart tag potrebbero rimpiazzare del tutto, almeno nelle catene di vendita più grosse, i tradizionali codici a barre come metodo di identificazione dei prodotti.
Microsoft intende ipotecare già da subito una fetta di questo promettente mercato attraverso lo sviluppo che tecnologie standard da integrare, nel prossimo futuro, all'interno di alcuni suoi prodotti dedicati al mercato della produzione e della distribuzione.

Proprio di recente Wal-Mart, una delle più grosse catene americane di negozi, ha annunciato il supporto alla tecnologia RFID.