Claudio Tamburrino

LinkedIn, esordio positivo in borsa

Quasi raddoppiato il valore del titolo nel primo giorno di contrattazioni. Qualcuno parla giÓ di nuova bolla speculativa. Ma il social network Ŕ giÓ in nero, e ha un business model collaudato

Roma - Il social network legato al mondo del lavoro LinkedIn ha fatto il suo esordio in borsa (con il simbolo LNKD) accolto dall'ottimismo degli investitori.

Il titolo si è presentato al New York Stock Exchange con un'offerta iniziale di acquisto di 45 dollari e ha così venduto 7,84 milioni di azioni. Il titolo è poi salito fino a 92,99 dollari, chiudendo a 81,76 dollari e facendo racimolare al social netowrk 352,8 milioni di dollari.

Il balzo di LinkedIn è stato così notevole da spingere alcuni osservatori a collegarla con gli altri finanziamenti raccolti dalle grandi aziende ICT e a parlare di rischio di nuova bolla speculativa. D'altra parte si tratta dell'esordio in borsa di un'azienda Internet più grande dai tempi di Google.
A questo pericolo il CEO di LinkedIn Jeff Weiner ha risposto che non si tratta di un problema di questo tipo, dal momento che si può lavorare per "continuare a crescere". In ogni caso rappresenta una sorta di antipasto, in quanto primo social network statunitense ad esordire con l'IPO, in attesa dell'arrivo del gigante Facebook.

I nuovi finanziamenti, intanto, permetteranno all'azienda, come da essa spiegato alla Securities and Exchange Commission, di continuare con le operazioni già iniziate e di acquisire altre aziende e tecnologie. Gli introiti del social network, che l'anno scorso ha guadagnato 3,4 milioni di dollari su 243 milioni di dollari di fatturato, arrivano dalle soluzioni a pagamento, legate alla possibilità data a cacciatori di teste e alle aziende di esplorare i profili degli utenti alla ricerca di possibili candidati per posti di lavoro (servizi a pagamento introdotti nel 2005), e per il 30 per cento dall'advertising.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessSkype e LinkedIn, preparativi per la BorsaLa prima ritarda l'atteso esordio soprattutto per il cambio al vertice avvenuto ad ottobre. La seconda presenta i primi documenti. Anche Groupon si prepara alla quotazione nel terzo trimestre
  • AttualitàMicrosoft si compra Skype?Affare da 8 miliardi, il pi¨ grande di sempre per Redmond: al centro la volontÓ di imporre Windows Phone 7 come OS per il mobile. Ma le ricadute potrebbero spaziare dall'enterprise alle console
17 Commenti alla Notizia LinkedIn, esordio positivo in borsa
Ordina
  • Non c'era certo bisogno del Sole per arrivarci...
    non+autenticato
  • Sicuramente non ci voleva il sole24, però secondo me molti ancora non si rendono conto di quello che succederà quando anche twitter, facebook, zynga e altri si quoteranno in borsa con valore delle azioni stratosfrerici: il tempo di contare sino a 3 è sarà... BOOM!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > Ho piazzato la richiesta di contrattazione
    > automatica qualche minuto prima che aprissero le
    > prenegoziazioni.
    > non c'è stato verso... nessuno, secondo me, le ha
    > comprate al prezzo ufficiale (45$ per azione),
    > bisognava sparare alto fin da subito, alla
    > cieca...

    E ti pareva che un nuclearista non fosse anche uno speculatore (o tentato tale).
    La gente come te mi repelle.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pierino la peste
    > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > Ho piazzato la richiesta di contrattazione
    > > automatica qualche minuto prima che aprissero
    > > le prenegoziazioni.
    > > non c'è stato verso... nessuno, secondo
    > > me, le ha comprate al prezzo ufficiale (45$
    > > per azione), bisognava sparare alto fin da
    > > subito, alla cieca...

    > E ti pareva che un nuclearista non fosse anche
    > uno speculatore (o tentato
    > tale).

    Nuclearista... Ma a casa degli altriA bocca aperta
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    >
    > Nuclearista... Ma a casa degli altriA bocca aperta

    eh beh...ovvio!
    Io a tutti i nuclearisti costruirei una bella centrale accanto a casa.
    Anzi ancora meglio, li manderei tutti a vivere detro una centrale: se è così sicura e pulita questa energia dov'è il problema?

    E le scorie? Beh quelle possiamo sempre darle come merendina ai loro figli: pane, burro e scorie. Tanto non sono un nostro problema vero?
    non+autenticato
  • - Scritto da: pierino la peste
    > E le scorie? Beh quelle possiamo sempre darle
    > come merendina ai loro figli: pane, burro e
    > scorie. Tanto non sono un nostro problema
    > vero?

    Purtroppo anche i figli dei nuclearisti ca'ano, e rimettono le scorie in circolazione nell'ambiente... non per molto, a dire la veritàCon la lingua fuori
    Funz
    13000
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    >
    > Le tue parole mi hanno cambiato.
    > Fai conto di averle scritte al vecchio
    > unaDuraLezione.
    > Quello nuovo ti ringrazia.

    Non fai ridere.
    Non fai paura.
    Fai solo pena tu e tutti quelli che stanno mandando da decenni alla deriva questo paese: siete destinati all'oblio.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > Che male.
    > Le tua argomentazioni mi colpiscono e mi
    > impartiscono una dura lezione di
    > vita.
    > Ma io non ti serbo rancore perché questa lezione,
    > spero, mi aiuterà a
    > crescere.
    > Fui mostro, ma ero giovane... avevo bisogno di
    > lavorare...

    Tieni, investi la migliore ora (nonché la più utile) della tua vita:
    http://la1.rsi.ch/_dossiers/player.cfm?uuid=6440bb...

    Guardalo tutto se ne hai il coraggio.
    Non ringraziarmi.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile