Pirelli Award, premiato un italiano

Tre i siti web classificati ai primi tre posti del premio non convenzionale che giudica le migliori attività non commerciali su Web legate alla diffusione della cultura scientifica

Roma - Nella capitale sono stati consegnati nella serata di ieri i Pirelli INTERNETional Award. L'iniziativa, giunta quest'anno alla sesta edizione, intende premiare i tre migliori lavori multimediali che abbiano come obiettivo quello della diffusione della cultura scientifica. Non si tratta quindi di uno dei tanti premi che si sono moltiplicati da quando l'utilizzo di Internet ha preso piede nel nostro paese, ma di qualcosa di più.

E non è un caso che, in una competizione che vede in palio un congruo premio in denaro (25 mila euro al primo classificato, 15 mila al secondo, 10 mila al terzo) e che prevede la valutazione di opere multimediali in genere (siti web, cd rom, ipertesti, software) i primi tre classificati dell'edizione 2001 siano tre siti web.

Il primo premio è stato assegnato dalla giuria al sito Dal Silicio al Computer, creato dal Prof. Fieschi in collaborazione con l'Istituto Nazionale per la Fisica della Materia (INFM). Il sito vincitore tratta estesamente la scienza dei materiali, un settore assai importante nel campo dello sviluppo tecnologico.
Il secondo premio è andato al sito web americano Brainpop.com, una vera e propria enciclopedia multimediale online che, in maniera molto fresca ed efficace, tratta temi importanti come la salute, la scienza e la tecnologia, nell'ottica e con il linguaggio dei più piccoli. Il tutto attraverso l'utilizzo di decine di filmati multimediali. Per tutti quanti avessero ancora qualche dubbio sulla reale valenza della tecnologia flash di Macromedia, Brainpop è un esempio lampante di come tale modalità interattiva sul web (molto utilizzata anche negli altri siti web vincitori) possa essere, quando utilizzata sapientemente, al contempo efficace, leggera e piacevole.

Terzo classificato ai Pirelli Award di quest'anno il sito web Lullenstyd - Audiology, del giovane programmatore ungherese Jozsef Tellér, nel quale la tecnologia multimediale viene utilizzata per spiegare la funzionalità dell'orecchio umano e la disciplina dell'audiologia.

Premi speciali sono stati assegnati dalla giuria internazionale, presieduta da Umberto Colombo e che comprende fra gli altri il Premio Nobel Ilya Prigogine, il Direttore Generale della UE George Metakides e il Direttore del periodico "New Scientist" Alun Anderson, a "Virtual Cell" (USA) e "Mini-Beasts" (UK) per la sezione Scuola, a "Le avventure di Piera" (Italia) per la Sezione Ambiente, mentre l'agenzia spaziale statunitense NASA ha vinto il premio per l'Informazione Scientifica.

I Pirelli Award premiano ogni anno, dal 1996, esclusivamente iniziative non commerciali che contribuiscono alla diffusione della cultura scientifica ed hanno assegnato nelle scorse edizioni riconoscimenti a personaggi illustri come Tim Berners-Lee il "padre del WWW".
TAG: italia
2 Commenti alla Notizia Pirelli Award, premiato un italiano
Ordina