Alfonso Maruccia

Amazon, Mac store (anti)Apple

Il colosso della distribuzione telematica dà il La a una nuova iniziativa. In diretta concorrenza con un marketplace di Cupertino. E con qualcosa in più, oltre ai soliti prezzi stracciati

Roma - Amazon ha attivato il suo nuovo servizio per la distribuzione dei contenuti in formato digitale: come lascia facilmente intendere il nome, la sezione Mac Downloads ora disponibile sul popolare sito di e-commerce è interamente dedicata al software per Mac OS X, offrendo software applicativo e videogame a prezzi concorrenziali com'è costume della storica società fondata da Jeffrey "Jeff" Bezos.

I "Mac downloads" attualmente disponibili sono circa 250, e oltre al prezzo inferiore Amazon intende fare concorrenza al neonato store Apple di "app" per Mac con la disponibilità di software popolari non presenti nel catalogo della Mela: su tutti, i prodotti Microsoft facenti parte della linea Office.

I servizi accessori ai "Mac dowloads" sono gli stessi degli altri prodotti in formato digitale venduti da Apple: i server mantengono un backup di tutti i contenuti già acquistati con la possibilità di ri-scaricarli ogni volta che è necessario, mentre la gestione e l'accesso ai contenuti avviene attraverso l'interfaccia web senza la necessità di installare un client dedicato.
La sezione download per Mac è il terzo store di applicazioni e software aperto in tempi recenti da Amazon dopo quelli per Kindle e Android. Al contrario di quanto avvenuto in precedenza, a ogni modo, Apple non avrà granché a cui appellarsi per sostenere la presunta illegittimità dello store.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
41 Commenti alla Notizia Amazon, Mac store (anti)Apple
Ordina
  • o piuttosto "dà il La"...
    non+autenticato
  • giusto per cusiosità...
    ma a voi prosumer apple che siete così in tanti, la paghetta per arrampicarvi sugli specchi a difendere l'indifendibile, ve la danno in dollari o in euro? e l'iva ve la applicano prima o dopo?
    non+autenticato
  • Apple - Informazioni agli utenti.

    Per continuare ad assicurare ai nostri amati ed affezionati utenti una esperienza di altissimo livello, degno della ben nota qualità dei dispositivi Apple, facendo anche in modo - come di consueto e secondo le aspettative di tutti gli utenti Apple - da garantirne l'ottimale funzionamento insieme al massimo della sicurezza possibile per la vostra privacy ed i vostri dati, da oggi sarà possibile installare sui vostri meravigliosi iPhone e iPad soltanto le applicazioni certificate da Apple, disponibili unicamente presso il nostro AppStore.

    Nel comune interesse dell'intero ecosistema Apple, a partire dai prossimi giorni provvederemo a disinstallare eventuali applicazioni non certificate che fossero presenti sui vostri dispositivi, senza comunque arrecarvi alcun disturbo o richiedervi di eseguire qualsiasi noiosa procedura tecnica, permettendovi di continuare gioiosamente a godere delle piacevoli esperienze che solo il mondo Apple sa regalare a chi sa apprezzare il suo mondo.

    I vostri sogni e desideri non devono avere limiti: sono la nostra missione, lavoriamo con voi per darvi tutto ciò che voi meritate.

    Sincerely yours
    -Apple
    non+autenticato
  • E gli aggiornamenti automatici? È una cosa che apprezzo pure in Steam.
    FDG
    10372
  • Beh, è anche diversamente intelligente chi si ferma a vedere il prezzo esposto negli store online:

    - se io decido che da un prodotto voglio guadagnare 100 dollari puliti, in italia lo metto in vendita a 100+iva, che so essere una tassa fissa, e ottengo 120 dollari al pubblico; neglio usa, dato che le tasse variano da stato a stato, lo metto a 100 dollari e applico le tasse ALLA FINE, quando saprò in quale stato degli usa verrà venduto.

    Quindi, se dovete fare paragoni italia-usa, prima togliete l'iva dai prezzi italiani, perchè quella non se la intasca apple.

    Una volta avuto il prezzo senza iva, discutiamo di dazi doganali, spese di trasporto, cambio euro/dollaro e spese di traduzione.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)