Mauro Vecchio

Agenda Digitale, anno primo

La Commissione Europea pubblica un dettagliato quadro di valutazione: positiva la percentuale di cittadini connessi ad Internet. Male la diffusione della banda superlarga. Italia promossa sull'e-gov

Roma - Un dettagliato quadro di valutazione pubblicato dalla Commissione Europea per illustrare tutti i progressi compiuti dai vari stati membri ad un anno esatto dall'avvio della cosiddetta Agenda Digitale. Un insieme corposo di dati e statistiche, messo a disposizione dall'Unione a tutti i soggetti interessati.

Un bilancio generalmente positivo, in particolare per quanto concerne l'uso di Internet, con il 65 per cento della popolazione UE connesso alla Rete. La Commissione del Vecchio Continente ha tuttavia sottolineato come in certi settori i progressi si siano rivelati piuttosto deludenti, soprattutto nella diffusione delle nuove reti superveloci a banda larga.

Stando al suddetto quadro di valutazione, si possono registrare risultati positivi in un utilizzo più regolare della Rete, nella speranza che si raggiunga il 75 per cento di cittadini connessi entro il 2015. Il 40 per cento dei netizen dell'Unione Europea effettuerebbe ormai acquisti online, mentre il digital divide dei vari stati membri è sceso di 4 punti percentuali.
Buoni risultati anche nel settore legato all'e-government, con il 41 per cento dei cittadini comunitari ad avvalersi dei servizi online garantiti dalle singole pubbliche amministrazioni. Un ritmo decisamente incoraggiante, almeno per raggiungere il traguardo già prefissato - 50 per cento dei cittadini, 80 per cento delle imprese - per l'anno 2015.

"La banda larga di base è sempre più accessibile anche nelle zone remote - si può leggere nel comunicato diramato dai commissari del Vecchio Continente - ma l'effettiva diffusione e utilizzazione della banda larga superveloce si concentrano attualmente solo in poche zone, soprattutto urbane".

I risultati peggiori sono stati invece osservati nel delicato settore del commercio elettronico transfrontaliero, lievitato di 0,7 punti percentuali (all'8,8 per cento) nel 2010. Male anche i prezzi del roaming internazionale, scesi di 1,5 centesimi di euro ma ancora tre volti più cari delle chiamate nazionali.

Promozione in chiaroscuro per l'Italia, applaudita in particolare per l'introduzione di strategie legate all'e-gov. Il Belpaese è però tra i paesi con la più bassa percentuale di abitudinari della Rete (48 per cento). Limitato anche il generale livello d'adozione dell'e-commerce come possibile soluzione d'acquisto.

"Ad un anno dall'avvio dell'Agenda Digitale constato con piacere i progressi compiuti - ha spiegato il responsabile Neelie Kroes - Ma gli stati membri, l'intero settore, la società civile e la Commissione, noi tutti dobbiamo fare di più se vogliamo sfruttare appieno il potenziale dell'Agenda per conservare la competitività europea, stimolare l'innovazione e creare posti di lavoro e prosperità".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessUE, nuovo corso per le telcoTutti gli utenti d'Europa potranno cambiare operatore nel giro di un solo giorno lavorativo. E con contratti non superiori ai 24 mesi. Una nuova fase della trasparenza obbligherà le telco a rivelare l'eventuale blocco di servizi
  • AttualitàUE, consigli per la nuvolaAnnunciato l'avvio di una nuova fase di consultazione pubblica, che inviterà cittadini ed imprese a dire la propria sulle possibili strategie comunitarie in materia di cloud computing. In vista di un piano effettivo nel 2012
  • AttualitàUE, neutralità rimandata a settembre?Il Commissario per l'Agenda Digitale Neelie Kroes si affiderà al monitoraggio dei media e alle regole di trasparenza per garantire una Rete aperta. Eventuali misure più rigide verranno implementate solo in base ai risultati di fine anno
37 Commenti alla Notizia Agenda Digitale, anno primo
Ordina
  • solo la "banda corta" ci puo' salvare !

    essa costringe i content providers a riassumere i loro pietosi contenuti in modo che il caricamento delle loro pagine sia inferiore ai 3-400kB, che garantisca quindi una navigazione veloce e leggera per tutti, senza video e cagate "web 2.0".

    la sedicente banda larga al conrtrario da' il via libera a siti con pagine che pesano 3MB zeppe di javascripts, video, flash, e poche righe di testo messe li' solo allo scopo di attirare l'attenzione sperando che qualcuno clicki sui loro advertisers.

    e poi io vorrei sapere perche' corriere e repubblica nel 30-40% dei casi fanno un titolo e linkano a un video, lentissimo da caricare, e di norma terribile da vedere.

    io vivo all'estero e la "user experience" e' da fondo del barile, posso dire lo stesso per BBC, CNN, e compagnia bella e non parliamo di Le Monde che e' il peggio del peggio e necessita di connessioni a 20Mbit come minimo.
  • - Scritto da: Pepito il breve
    > solo la "banda corta" ci puo' salvare !

    C'è solo un problemino.... tu NON DEVI ESSERE SALVATO!

    Già la banda larga si diffonde adagio... se c'è poi qualcuno che vuole ancora rallentarla, costui va messo a tacere.

    >
    > essa costringe i content providers a riassumere i
    > loro pietosi contenuti in modo che il caricamento
    > delle loro pagine sia inferiore ai 3-400kB, che
    > garantisca quindi una navigazione veloce e
    > leggera per tutti, senza video e cagate "web
    > 2.0".
    >
    > la sedicente banda larga al conrtrario da' il via
    > libera a siti con pagine che pesano 3MB zeppe di
    > javascripts, video, flash, e poche righe di testo
    > messe li' solo allo scopo di attirare
    > l'attenzione sperando che qualcuno clicki sui
    > loro
    > advertisers.

    E finanziando il sito, che così può offrire qualcosa di interessante.

    >
    > e poi io vorrei sapere perche' corriere e
    > repubblica nel 30-40% dei casi fanno un titolo e
    > linkano a un video, lentissimo da caricare, e di
    > norma terribile da
    > vedere.

    E non cliccare sul video, chi ti costringe?
    non+autenticato
  • A parte, si chiama BANDA STRETTA.

    Lei, signore, è ignorante e oscurantista.
    non+autenticato
  • hahhahaah la trollata della settimana.... tu la banda larga non la vuoi perche' hai paura degli scariconi! E se non carichi i video hai una connessione a pedali del 1700.... pero' inspiegabilmente le tue belle fotine stock le carichi.. ah ma gia', vista la tirchiaggine, saranno miniature da 30x30px.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pepito il breve
    > solo la "banda corta" ci puo' salvare !
    >
    > essa costringe i content providers a riassumere i
    > loro pietosi contenuti in modo che il caricamento
    > delle loro pagine sia inferiore ai 3-400kB, che
    > garantisca quindi una navigazione veloce e
    > leggera per tutti, senza video e cagate "web
    > 2.0".
    >
    > la sedicente banda larga al conrtrario da' il via
    > libera a siti con pagine che pesano 3MB zeppe di
    > javascripts, video, flash, e poche righe di testo
    > messe li' solo allo scopo di attirare
    > l'attenzione sperando che qualcuno clicki sui
    > loro
    > advertisers.
    >
    > e poi io vorrei sapere perche' corriere e
    > repubblica nel 30-40% dei casi fanno un titolo e
    > linkano a un video, lentissimo da caricare, e di
    > norma terribile da
    > vedere.
    >
    > io vivo all'estero e la "user experience" e' da
    > fondo del barile, posso dire lo stesso per BBC,
    > CNN, e compagnia bella e non parliamo di Le Monde
    > che e' il peggio del peggio e necessita di
    > connessioni a 20Mbit come
    > minimo.

    La banda larga andrebbe data solo alle aziende, perché per legge possono essere controllate dalla GDF senza mandato. Così uno ci pensa due volte prima di scaricare dal p2p.

    Ai privati darei solo una linea dial up che permette di collegarsi ai siti della PA per sbrigare le varie pratiche burocratiche o le notizie del tempo.

    Così niente più pornografia dilagante e scariconi di ogni sorta. Si ritorna alla normalità. Con la gente che compra giornali, film, musica e per vedere un porno deve andare in un cinema con gli occhiali scuri, il cappello, la sciarpa e l'impermeabile.
    non+autenticato
  • > La banda larga andrebbe data solo alle aziende,
    > perché per legge possono essere controllate dalla
    > GDF senza mandato. Così uno ci pensa due volte
    > prima di scaricare dal
    > p2p.

    Perchè mai non dovrebbe scaricare? Per far guadagnare di più gente come te?

    >
    > Ai privati darei solo una linea dial up che
    > permette di collegarsi ai siti della PA per
    > sbrigare le varie pratiche burocratiche o le
    > notizie del
    > tempo.

    Cioè, ci vuoi togliere internet? E noi vogliamo toglierti la possibilità di mangiare, allora.

    >
    > Così niente più pornografia dilagante e scariconi
    > di ogni sorta. Si ritorna alla normalità.

    La "normalità" saresti tu? Non vogliamo certo diventare come te.

    > Con la
    > gente che compra giornali, film, musica

    E compra da te, magari? Beh, visto cosa vuoi realizzare, nessuno deve comprare da te: così tu finisci a mendicare, e non potrai mai realizzare il mondo che vuoi (e che noi non vogliamo)
    non+autenticato
  • La prossima volta impegnati di piu'... la trollatona non e' riuscita al 100%
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore

    >
    > La banda larga andrebbe data solo alle aziende,
    > perché per legge possono essere controllate dalla
    > GDF senza mandato. Così uno ci pensa due volte
    > prima di scaricare dal
    > p2p.

    Lo sai meglio di me che solo in uno stato liberticida lasci cosi ambio respiro alle forze di polizia (anzi milizie in questo caso...), altrimenti sarebbe l'anarchia vera e propria, nessuno che controlla chi controlla...!

    > Ai privati darei solo una linea dial up che
    > permette di collegarsi ai siti della PA per
    > sbrigare le varie pratiche burocratiche o le
    > notizie del
    > tempo.

    E le informazioni ? La comunicazione ? non le teniamo contro.

    Vabbè che trolli per tua stessa ammissioneA bocca aperta

    > Così niente più pornografia dilagante e scariconi
    > di ogni sorta.

    Che c'è di male della pornografia ? Se poi hai paura degli scariconi... A bocca aperta

    > Si ritorna alla normalità.

    No, si torna indietro.


    Con la
    > gente che compra giornali, film, musica e per
    > vedere un porno deve andare in un cinema con gli
    > occhiali scuri, il cappello, la sciarpa e
    > l'impermeabile.

    Sinceramente non vedo perchè la gente dovrebbe "comprarsi il giornale" quando poi le stesse testate stanno su internet e vengono aggiornate in un frequenza superiore del quotidiano.

    Pensare che con la banda larga poi nessuno compri più i film e la musica... e da trollone, l'ultima parte poi si può commentare...troppo falsaA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • quando i giornali saranno tutti i pagamento vedrai che cambierai idea.
    e la gente non compra piu' dischi appunto perche' e' troppo facile trovarli pirata in mp3, e non mi si tiri in ballo iTunes etc.
  • - Scritto da: Pepito il breve
    > quando i giornali saranno tutti i pagamento
    > vedrai che cambierai
    > idea.

    Non lo saranno mai. E non devono esserlo.

    > e la gente non compra piu' dischi appunto perche'
    > e' troppo facile trovarli pirata in mp3, e non mi
    > si tiri in ballo iTunes
    > etc.

    Vero. Quindi, non vendere dischi. Non li vogliamo più.
    non+autenticato
  • non è colpa della banda larga se ci sono siti scarsamente ottimizzati sul fattore dimensioni, peso e qualità...
    Sgabbio
    26178
  • L'agenda digitale europea in ogni caso mi sembra più seria di quella italiana.
    In quella italiana vengono richiesti investimenti per la banda larga e fra i firmatari c'è il presidente di Telecom che è quello che sta bloccando la NGN.
    Qui è spiegato tutto
    http://www.ideativi.it/blog/142/cosa-e-agenda-digi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Antonio Termini
    > L'agenda digitale europea in ogni caso mi sembra
    > più seria di quella
    > italiana.

    Anche l'agenda di Topolino e' piu' seria, non ci vuole poi moltoOcchiolino
    non+autenticato
  • Per un uso casalingo e se vogliamo anche lavorativo la normale ADSL basta ed avanza, a che servirebbe la banda larga?   A vedere i tiggì in streaming e/o filmati bimbominkia su feisbuck?? Qualcuno me lo spieghi, pls...
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome cognome

    > Qualcuno me lo spieghi, pls...

    Certo, se tu vai in rete solo per vedere filmati bimbominkia, è un po' difficile fartelo capire.
    FDG
    10893
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: nome cognome
    >
    > > Qualcuno me lo spieghi, pls...
    >
    > Certo, se tu vai in rete solo per vedere filmati
    > bimbominkia, è un po' difficile fartelo
    > capire.

    Perché con contratto casalingo cosa dovrebbe farci se non cose ludiche assolutamente superflue?
    Il problema è che in Italia ci sono quelli che prendono l'ADSL casalinga per usarla per lavoro e poi si lamentano:
    http://www.wolfstep.cc/2011/05/la-zona-grigia.html

    Oppure quelli che vogliono la fibra ottica in ogni casa gratis e subito perché altrove ce l'hanno:
    http://www.wolfstep.cc/2011/05/si-fa-presto-dire-r...
    non+autenticato
  • Bhe sinceramente gradirei che si muovessero con la fibra ottica, anche perchè è superiore al rame come performance, anche nelle lunghe distanze.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Bhe sinceramente gradirei che si muovessero con
    > la fibra ottica, anche perchè è superiore al rame
    > come performance, anche nelle lunghe
    > distanze.


    Certo vuoi anche un cappuccino e una briosche? Ma l'hai capito perché non te la portano?
    non+autenticato
  • perchè non vogliono spendere i soldi che guadagnano per ammodernare le infrastrutture.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: nome cognome
    > Per un uso casalingo e se vogliamo anche
    > lavorativo la normale ADSL basta ed avanza, a che
    > servirebbe la banda larga?   A vedere i tiggì in
    > streaming e/o filmati bimbominkia su feisbuck??
    > Qualcuno me lo spieghi,
    > pls...

    A vedere programmi in streaming.
    Con la SOSTANZIALE differenza di poter vedere quello che ti pare anziché quello che riesce a raggiungere casa tua.
    Probabilmente casa tua è coperta dal DTT, ma ci sono molti italiani che, pur pagando il canone rai, non riescono a vedere che pochissimi canali.

    Ad ascoltare radio da tutto il mondo (come sopra)

    A comunicare in modo decente con altre persone.

    Ad accedere a musei virtuali.

    Con un contratto mobile adeguato, si può controllare casa, verificare la presenza di intrusi (se arriva il segnale dell'antifurto) e chiamare i carabinieri.

    Giocare in rete una bella sessione a Crysys senza i fastidi dovuti alla latenza, oppure ospitare una partita sul proprio computer.

    Trasmettere sul proprio apparato mobile (o su un altro PC) un film o un file audioin streaming tra quelli della propria collezione.

    Hai voglia a utilizzi.

    GTFS
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guybrush Fuorisede
    > A vedere programmi in streaming.

    Insomma serve a vedere le Iene in streaming


    >
    > Ad ascoltare radio da tutto il mondo (come sopra)

    Insomma serve ad ascoltare la radio


    >
    > A comunicare in modo decente con altre persone.

    Se chattare con le faccine e i ROTFL è un modo decente

    >
    > Ad accedere a musei virtuali.
    >

    con una spesa tra i 20 e i 60 euro e su ebay compri un'enciclopedia d'arte di 21 tomi. L'ho comprata io il mese scorso e per farlo ho usato il mio modem trust da 11.400 baud

    > Con un contratto mobile adeguato, si può
    > controllare casa, verificare la presenza di
    > intrusi (se arriva il segnale dell'antifurto) e
    > chiamare i
    > carabinieri.
    >

    cumma no lo fanno tutti

    > Giocare in rete una bella sessione a Crysys senza
    > i fastidi dovuti alla latenza, oppure ospitare
    > una partita sul proprio
    > computer.

    serve per i videgiochi quindi ah be' allora

    >
    > Trasmettere sul proprio apparato mobile (o su un
    > altro PC) un film o un file audioin streaming tra
    > quelli della propria
    > collezione.
    >

    eh come potevamo vivere senza

    > Hai voglia a utilizzi.
    >
    > GTFS

    Per il momento tutte cavolate non indispensabili, ma guarda se il paese si deve svenare per ascoltare le radio in streaming e i videogiochi. Ma pensa te.
    Se uno è coperto la faccia e PAGHI, ma PURE CARO perché sono servizi ludici non indispensabili. Ma non facciamo pagare niente allo stato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: Guybrush Fuorisede
    > > A vedere programmi in streaming.
    >
    > Insomma serve a vedere le Iene in streaming


    Certo, uno si guarda italia uno in streming ROFTL!


    >
    > Insomma serve ad ascoltare la radio

    con la tua radiolina ascolti le radio estere ?


    >
    > Se chattare con le faccine e i ROTFL è un modo
    > decente
    >

    Voip, questo sconosciuto....


    >
    > con una spesa tra i 20 e i 60 euro e su ebay
    > compri un'enciclopedia d'arte di 21 tomi. L'ho
    > comprata io il mese scorso e per farlo ho usato
    > il mio modem trust da 11.400
    > baud

    Non è la stessa cosa se per metti è mi dispiace ma tu con un modem cosi vetuso, ci metteresti delle ore a visionare una semplice pagina di ebay...

    Ti sei bruciata la serietà del trolleggioA bocca aperta


    >
    > cumma no lo fanno tutti

    "non lo faccio io allora vuol dire che non lo fà nessuno"

    Ragionamento al quanto miope.


    >
    > serve per i videgiochi quindi ah be' allora

    Scusa ? La banda larga è inutile perchè la si usa anche per il multiplayer ? Che ristrezza di vedute...



    >
    > eh come potevamo vivere senza

    Come prima "Se non lo uso io, vuol dire che non serve a niente" -_-


    > Per il momento tutte cavolate non indispensabili,
    > ma guarda se il paese si deve svenare per
    > ascoltare le radio in streaming e i videogiochi.
    > Ma pensa
    > te.

    Ti ha fatto degli esempi di utilizzi, se poi tu le trovi superflui, non è colpa mia.

    Non è certo una scusa per mettere al palo la banda larga e supportare il tuo trolleggio di usare modem inferiori di un 56k.

    Ritenta.

    > Se uno è coperto la faccia e PAGHI, ma PURE CARO
    > perché sono servizi ludici non indispensabili. Ma
    > non facciamo pagare niente allo
    > stato.

    Quindi se uno ha internet, ma non lo usa per lavorare deve pagare il triplo ??
    Ma che ragionamento da troll scarso....
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Certo, uno si guarda italia uno in streming ROFTL!

    Talmente ROTFL che se non interveniva mediaset rimanevano lì migliaia di video di Italia1

    > con la tua radiolina ascolti le radio estere ?

    Io le ascolto col satellite Ficoso E non c'è bisogno di stendere cavi in fibra ottica per ascoltarle. Ti compri usato un ricevitore satellitare con hard disk, ora te li tirano dietro, e sei a posto.


    > Voip, questo sconosciuto....

    Ti fai un abbonamento con chiamate illimitate, non c'è bisogno di portarti la fibra ottica per questo. Ma tu vorrai chattare con i tuoi amici dal nome preso dai manga che si trovano in Australia. Povera stella, dobbiamo spendere miliardi di cavi e posa per permetterti una cosa così importante In lacrime

    >
    >

    > Non è la stessa cosa se per metti è mi dispiace
    > ma tu con un modem cosi vetuso, ci metteresti
    > delle ore a visionare una semplice pagina di
    > ebay...
    >
    > Ti sei bruciata la serietà del trolleggioA bocca aperta

    Veramente ebay si vede tranquillamente, le thumbails sono minuscole e anche le foto descrittive non sono molto grandi.
    E poi certo che non è la stessa cosa, è molto meglio vedere le foto e leggere su un'enciclopedia che sul monitor.


    >
    >
    > >
    > > cumma no lo fanno tutti
    >
    > "non lo faccio io allora vuol dire che non lo fà
    > nessuno"

    Non lo fa nessuno e non dire fregnacce. Fastweb quando era appena partita aveva provato ad offrire un servizio simile e poi l'ha dovuto togliere perché c'erano grosse falle di sicurezza, ma soprattutto: NON GLIENE FREGAVA NIENTE A NESSUNO

    >
    > >
    > > serve per i videgiochi quindi ah be' allora
    >
    > Scusa ? La banda larga è inutile perchè la si
    > usa anche per il multiplayer ? Che ristrezza di
    > vedute...
    >

    Se vuoi fartela la banda larga fattela, non stiamo nell'Africa nera e la banda larga c'è in tantissime zone. Certo che se vuoi che lo STATO con le mie TASSE ti porti il cavo in fibra ottica perché non sei coperto, allora stai fresco. Le telco portano la banda larga dove conviene, non sono enti di beneficienza.
    Li utilizzi che vuoi fare non sono indispensabili. Per collegarsi con la tessera regionale dei servizi basta un normalissimo modem 56k, questo è quello che conta. Il resto è tutta roba che niente ha a che fare con un servizio necessario e che deve essere reso universale, un conto è portare l'acqua e un'altra cosa è portarti un cavo in fibra perché vuoi cazzeggiare in modo più sofisticato. È come se uno pretende che gli mettono gratis Sky perché vuole vedere il calcio in HD.


    > Come prima "Se non lo uso io, vuol dire che non
    > serve a niente"
    > -_-
    >

    Non c'entra, fate passare per necessità da servizio indispensabile cose che sono solo ludiche. E' come se io vado a vivere sul cocuzzolo della montagna e mi lamento perché non ci sono le boutique alla moda.

    > Quindi se uno ha internet, ma non lo usa per
    > lavorare deve pagare il triplo
    > ??
    > Ma che ragionamento da troll scarso....

    Inutile che dici troll. In Italia se vuoi che le telco portino la banda larga dove non c'è è chiaro che qualcuno i soldini ce li deve mettere. Per me ai privati neanche andrebbe data la banda larga, tanto viene usata solo per facebook e guardare le ragazze di Ostia su Youtube.
    non+autenticato
  • > Ti fai un abbonamento con chiamate illimitate,
    > non c'è bisogno di portarti la fibra ottica per
    > questo. Ma tu vorrai chattare con i tuoi amici
    > dal nome preso dai manga che si trovano in
    > Australia. Povera stella, dobbiamo spendere
    > miliardi di cavi e posa per permetterti una cosa
    > così importante
    > In lacrime

    Esatto. A tue spese.

    > E poi certo che non è la stessa cosa, è molto
    > meglio vedere le foto e leggere su
    > un'enciclopedia che sul
    > monitor.

    Prova a usare la funzione di ricerca, allora, su una enciclopedia cartacea.



    > Se vuoi fartela la banda larga fattela, non
    > stiamo nell'Africa nera e la banda larga c'è in
    > tantissime zone. Certo che se vuoi che lo STATO
    > con le mie TASSE ti porti il cavo in fibra ottica

    Certo. Tanto, tu non sei in grado di usare i soldi in modo produttivo. Li sprechi in telefonate e abbonamenti al satellite.
    Quindi, meglio toglierteli e usarli in modo più utile. Tanto, tu non sei in grado di offrire niente di utile, quindi se vieni anche ridotto in miseria non se ne accorge nessuno.
    non+autenticato
  • Vogliono spingere gli inutili investimenti nella banda larga per arricchire solo le società di telecomunicazioni e tutte quelle aziende che operano su Internet con i finanziamenti derivati dalle banche e dalla borsa.
    Una enorme bolla che prima o poi ci scoppierà in mano.

    Non importa i lavori che vengono eliminati con quelle code. L'importante è che poi una piccola percentuale di ricconi possa comprarsi una quarantina di ville e possa andare con lo yacht.
    non+autenticato
  • Trolling Fail.
    Sgabbio
    26178