Mauro Vecchio

Scozia, condannata a tre anni per P2P

L'infermiera Anne Muir era stata accusata dai vertici di BPI per aver scaricato 30mila canzoni sul suo PC. Dovrà scontare i prossimi tre anni con la condizionale. Polemiche sul metro di giudizio del Tribunale

Roma - Sul suo computer erano state trovate più di 30mila canzoni, scaricate illegalmente a mezzo P2P. Anne Muir, infermiera scozzese di 58 anni, è stata ora condannata da una corte della città di Ayr, avendo violato i dettami legislativi introdotti nel lontano 1988 dal Copyright, Designs and Patents Act.

Tre anni con la condizionale. È questa la sentenza stabilita dal giudice scozzese, subito applaudita dai vertici della British Phonographic Industry (BPI). Le cartelle archiviate sul PC della donna avrebbero fruttato - ai legittimi detentori dei diritti - ricavi pari a circa 55mila sterline.

L'infermiera dovrà ripresentarsi in aula il prossimo 30 agosto, illustrando al giudice i risultati di un report medico su presunti disturbi della personalità. Muir avrebbe cioè come un'ossessione per l'accumulo massivo di oggetti, unica motivazione alla base dello scaricamento di quasi 25mila brani buoni per il karaoke.
I legali della donna hanno dunque contestato la decisione del giudice, sottolineando come i vertici di BPI abbiano preso di mira un soggetto vulnerabile, incapace di difendersi al meglio. I signori del copyright hanno invece parlato di una sentenza cruciale, trattandosi infatti del primo caso di condanna per file sharing in terra scozzese.

C'è chi non ha risparmiato le critiche più feroci: la pena inflitta alla donna sarebbe decisamente più pesante della semplice multa di mille sterline comminata a Londra all'avvocato Andrew Crossley, che aveva messo in piedi un vero e proprio schema estorsivo con la sua famigerata società ACS:Law.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • Diritto & InternetP2P, dolce risarcimento in SveziaUn 26enne di Uppsala dovrà pagare circa 228 euro per aver condiviso online 44 tracce. E' stata premiata la scelta di scendere a patti con l'industria discografica. Il confronto con quanto avviene altrove diventa inevitabile
  • Diritto & InternetMamma Jammie, in scena il terzo attoLe autorità del Minnesota hanno respinto le ultime richieste dei legali della mamma più famosa del P2P. Volevano che il giudice considerasse i danni da pagare in proporzione al reale valore di ogni brano scaricato. Si continuerà a novembre
  • AttualitàUSA, ignorato lo sharing inconsapevoleIl supremo giudice a stelle e strisce non deciderà l'esito dello scontro legale tra RIAA e l'ex-cheerleader Whitney Harper. Applicabile una precedente sentenza che aveva negato la presunzione d'innocenza ai legali della ragazza
40 Commenti alla Notizia Scozia, condannata a tre anni per P2P
Ordina
  • Alla Jammie Thomas-Rasset avevano inflitto una condanna a pagare 1,92 milioni di $ per 24 canzoni.
    http://punto-informatico.it/2648599/PI/Brevi/mamma...

    A questa qua avrebbero dovuto far pagare
    1.920.000/24*30.000 = 2,4 miliardi di $

    Non è mica giustizia sennò!
    :p
    Funz
    11235
  • partendo dal solito trito e fallace argomento " Le cartelle archiviate sul PC della donna avrebbero fruttato - ai legittimi detentori dei diritti - ricavi pari a circa 55mila sterline."

    ma poi pensiamoci: 3 anni per? aver copiato????
    non+autenticato
  • Vorrei ricordare una cosa,tanto per fare un esempi,prima del decreto di sicurezza di due anni fa si prendeva mediamente 3 e 2 mesi,3 e 4 mesi per avere violentato una donna!!!!!!!!!!!Oggi devo vedere dare 3 anni in scozia per avere scaricato musica da internet......Miiiii nn ci posso credere....
    non+autenticato
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT

    Tre anni di carcere (anche se con la condizionale) per aver duplicato delle canzoni è una cosa veramente incivile, oscena, infame.

    Il copyright DEVE essere ABOLITO !!!

    Pirata
    non+autenticato
  • La cosa buffa,almeno per me e che ci sono persone che si nascondono dietro il fatto è "Illegale scaricare da internet",dimenticando che è stato fatto divenire illegale da lobby cosi potenti che hanno praticamente falsato l'iter della legge:sarei curioso di fare un referendum su questa questione e vedere cosa ne pensano davvero le persone..ed in piu sarei curioso di vedere su un controllo a tappeto della,per esempio nostra GDF,su milioni di italiani che hanno un pc ed una dsl a casa in quanti hanno brani scaricati illegalmente da internet...MI chiedo ci sara posto nelle ns galere(visto che gia ora siamo oltre i 40 mila posti in piu rispetto alla capacite di accoglienza delle ns patrie galere???)
    non+autenticato
  • - Scritto da: topo gigio
    > La cosa buffa,almeno per me e che ci sono persone
    > che si nascondono dietro il fatto è "Illegale
    > scaricare da internet",dimenticando che è stato
    > fatto divenire illegale da lobby cosi potenti che
    > hanno praticamente falsato l'iter della
    > legge:

    Be' le leggi ad personam non sono certo una novita' dalle nostre parti.

    > sarei curioso di fare un referendum su
    > questa questione e vedere cosa ne pensano davvero
    > le persone..

    Percentuali bulgare, come quelle che vedremo ai referendum di settimana prossima, AI QUALI PORTEREMO TUTTI A VOTARE ANCHE IL NONNO!

    > ed in piu sarei curioso di vedere su
    > un controllo a tappeto della,per esempio nostra
    > GDF,su milioni di italiani che hanno un pc ed una
    > dsl a casa in quanti hanno brani scaricati
    > illegalmente da internet...

    Non puoi farlo.
    Per perquisire serve un mandato.
    Dalla perquisizione possono al massimo evincere che ci sono dei brani scaricati.
    L'illegalmente e' tutto da dimostrare, e uno e' innocente fino a sentenza contraria.

    > MI chiedo ci sara
    > posto nelle ns galere(visto che gia ora siamo
    > oltre i 40 mila posti in piu rispetto alla
    > capacite di accoglienza delle ns patrie
    > galere???)

    Come abbiamo gia' detto e ripetuto, la soluzione e' molto semplice.
    Si prendono i pochi detentori di diritti che si lamentano, li si incarcerano, e gli si dice che sono tutti gli altri ad essere dietro le sbarre.
  • > Percentuali bulgare, come quelle che vedremo ai
    > referendum di settimana prossima, AI QUALI
    > PORTEREMO TUTTI A VOTARE ANCHE IL
    > NONNO!


    Il 12 è 13 Giugno il mare è chiuso !!!

    Come cittadini non possiamo farci rubare il diritto di esprimerci.
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > Si prendono i pochi detentori di diritti che si
    > lamentano, li si incarcerano, e gli si dice che
    > sono tutti gli altri ad essere dietro le
    > sbarre.

    ecco, questa idea non è mica male..
  • Un famoso sociologo fece questo esempio: mettete in una stanza una avvenente bionda ventenne e trenta minatori ingrifati, poi fate un referendum, democraticamente: "Aboliamo la legge che vieta lo stupro?".

    La maggioranza non ha necessariamente ragione, e non necessariamente quello che fa comodo alla maggioranza (soprattutto in assenza di visione e informazione sulle reali conseguenze) e' "giusto".

    Deve essere per quello che nella quasi totalita' dei paesi civili non si applica la democrazia diretta, salvo sfortunate eccezioni: rischia facilmente di diventare politica di piazza e populismo.

    A.
  • - Scritto da: Pinco Pallino
    > Un famoso sociologo fece questo esempio: mettete
    > in una stanza una avvenente bionda ventenne e
    > trenta minatori ingrifati, poi fate un
    > referendum, democraticamente: "Aboliamo la legge
    > che vieta lo
    > stupro?".

    Democrazia: due lupi e una pecora votano per decidere cosa si mangerà per cena.

    Libertà: come sopra, ma la pecora ha una pistola.
    non+autenticato
  • Infatti: se alle majors non sta bene. hanno solo da non produrre più. Nessuno li obbliga.
    non+autenticato
  • Questa povera donna e' evidentemente malata.
    E quell'insulsa massa informe di parassiti che cosa fa? Applaude!

    Ditele di restituire i brani scaricati e curatela, altro che multa e carcere.

    Ci sono un sacco di vertici della BPI che evadono il fisco e che meriterebbero carcere e multa esemplari!
  • infatti, basta .... non se ne puo' piu'.

    Ora penso: quando arrivera' anche da noi l'ascia taglia teste?
  • Esatto bravo... visto che qualcuno paragona lo scaricamento a furto e mancato acquisto, che restituisca "la refurtiva", semplice no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciccio quanta ciccia
    > Esatto bravo... visto che qualcuno paragona lo
    > scaricamento a furto e mancato acquisto, che
    > restituisca "la refurtiva", semplice
    > no?

    Certo, ma la condanna resta.
    ruppolo
    32123
  • In carcere non starà neanche un giorno.
    non+autenticato
  • anche l'ingiustizia
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > Questa povera donna e' evidentemente malata.

    Si, di braccine corte. Una malattia comune.

    > E quell'insulsa massa informe di parassiti che
    > cosa fa?

    Parassiti?
    Ecco la consueta proiezione.

    > Ditele di restituire i brani scaricati e
    > curatela, altro che multa e
    > carcere.

    Restituirli? Direi che anche tu hai bisogno di una cura.
    ruppolo
    32123
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Questa povera donna e' evidentemente malata.
    >
    > Si, di braccine corte. Una malattia comune.

    Allora, se tu non ne sei affetto, regala mille euro a ogni utente di questo forum.
    Forza, stiamo aspettando.

    Se non lo fai, vuol dire che sei un "braccine corte" anche tu.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > - Scritto da: ruppolo
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > Questa povera donna e' evidentemente malata.
    > >
    > > Si, di braccine corte. Una malattia comune.
    >
    > Allora, se tu non ne sei affetto, regala mille
    > euro a ogni utente di questo
    > forum.
    > Forza, stiamo aspettando.
    >
    > Se non lo fai, vuol dire che sei un "braccine
    > corte" anche
    > tu.
    E di conseguenza bisognoso di una cura, con il randello ... visto il cumulo di idiozie che afferma
    non+autenticato
  • Restituirli si'... come oggi non dai del ladro? Se una ruba e lo beccano e trovano la refurtiva, questa prima o poi viene restituita... ah come... ora non e' piu' furto... non le rivogliono le copie...

    Da oggi CA non sta piu' per Corrente Alternata ma per Coerenza Alternata, courtesy of Ruppolo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > Questa povera donna e' evidentemente malata.

    Da cosa lo evinci? Dall'articolo di PI o perchè ha sostenuto che ha scaricato quelle decine di migliai di brani perchè malata?

    > E quell'insulsa massa informe di parassiti che
    > cosa fa?
    > Applaude!
    >
    > Ditele di restituire i brani scaricati e
    > curatela, altro che multa e
    > carcere.
    >
    > Ci sono un sacco di vertici della BPI che evadono
    > il fisco e che meriterebbero carcere e multa
    > esemplari!

    A prescindere che siano i vertici della BPI o un qualsiasi uomo di strada, chi evade il fisco merita di essere proporzionalmente punito secondo la gravità della sua condotta.

    Dunque, son d'accordo con te che la multa inflitta è assai salata (per non citare la possibile multa che si vedrà recapitato l'admin del sito recentemente sequestrato in Italia). Sarei dell'opinione di stabilire che per i casi di filesharing la pena non preveda la reclusione ma i lavori sociali. Ovviamente lascio la multa, ma a scaglioni, suddivisi per il totale del valore di mercato delle opere scaricate, con un tetto massimo pari al limite della no-tax area del reddito della persona (dunque che prende in considerazione anche la sua posizione di contribuente, per cui se è un pensionato è un tot., e così via) convertibile totalmente o parzialmente in n. ore di lavori sociali.

    Mi sto forse ammorbidendo? Mah!