Bank One, per mandare soldi via email

Il nuovo servizio, eMoneyMail, consente il trasferimento di denaro via email. Per privati e per aziende, per rimborsi e per acquisti

Web (internet) - Secondo Bank One Corporation è "la nuova frontiera" dell'eCommerce: l'invio via email di denaro da parte di privati ma anche di aziende. Con questa convinzione, la quarta banca americana ha lanciato ufficialmente il suo servizio eMoneyMail.

Da quanto si apprende, Bank One conta di arrivare non soltanto ai privati, che possono con questo servizio mandare denaro ad aziende e ad altri privati, ma anche alle società dell'eCommerce che con questo sistema potrebbero inviare ai propri clienti rimborsi e via dicendo.

Per poter usufruire del servizio, che ricorda da vicino quello offerto da X.com, gli utenti di Bank One dovranno essere residenti negli Stati Uniti. Dopodiché attraverso un account specializzato o una carta di credito Visa, gli utenti potranno inviare e ricevere fino a 500 dollari per volta.
Il funzionamento è semplice. Il sito invita chi vuole inviare del denaro a scegliere con quale sistema trasferirlo (account bancario, Visa o altro), a definire chi è il beneficiario e quale è la sua email, e quantificare la somma. Una volta effettuata l'operazione, il beneficiario riceve una email che lo invita a verificare sul sito l'arrivo di quel denaro e di scegliere con quale mezzo essere pagato. La "sicurezza" delle transazioni, affermano a Bank One, risiede su sistemi di crittazione a 128 bit.