Claudio Tamburrino

RIM e IBM, successioni in vista?

Normali avvicendamenti in corso per una. Movimenti dettati dal mercato per l'altra?

Roma - Sia RIM che IBM starebbero pensando a ristrutturare i rispettivi vertici aziendali.

Indiscrezioni vicine all'attuale CEO di Armonk Samuel J. Palmisano affermano che a IBM ci si stia preparando alla transizione e per questo si stia prevedendo la nomina di un presidente o di un CEO nei prossimi 12-18 mesi: fra i candidati si è fatto per esempio il nome dell'attuale vertice delle vendite Virginia M. Rometty, il capo del global service Michael E. Daniels e il vicepresidente all'hardware Rodney C. Adkins.

Per RIM, invece, si tratta di ridistribuire il potere di CEO e Presidente, attualmente contesi da Mike Lazaridis e Jim Balsillie, entrambi in qualità sia di co-CEO che di co-Presidente. Un vertice a due teste, insomma, che secondo alcuni azionisti, ma non l'attuale dirigenza, dovrebbe essere abbandonato a favore di un'organizzazione singola ritenuta più efficiente. (C.T.)
Notizie collegate