Claudio Tamburrino

Apotheker e la sua ricetta per HP

Cambi al vertice, ristrutturazione della catena di comando e nuovi obiettivi per rilanciare l'azienda. Concentrandosi su cloud e nuovi mercati

Roma - Hewlett-Packard ha annunciato qualche cambiamento al vertice: a guidare la ristrutturazione il nuovo CEO Léo Apotheker, che ha sostituito a novembre Mark Hurd.

Le novità sono rappresentate da Bill Veghte per la divisione software, Jack Zadak come vicepresidente alle vendite, Dave Donatelli per l'unità addetta a server, storage, rete e altri servizi. Tutti riferiranno direttamente ad Apotheker.

A lasciare l'azienda, invece, l'attuale vice presidente esecutivo Pete Bocian e l'attuale Chief Information Officer Randy Mott: quest'ultimo sarà sostituito e i compiti del successore saranno ampliati, mentre il ruolo del primo è stato cancellato.
Ann Livermore, ex vertice della divisione Enterprise Business, lascia ed entra a far parte del consiglio d'amministrazione.

I cambi a livello di management si dovrebbero specchiare nella strategia del nuovo CEO per il prossimo futuro, che ha dichiarato di voler puntare al cloud computing per fornire servizi di calcolo intensivo, hosting e sviluppo.

In particolare i cambi al vertice e la ristrutturazione della catena di comando dovrebbe permettere una maggiore attenzione ai servizi cloud e alle vendite internazionali e rafforzare la responsabilità diretta dei manager sulle rispettive divisioni, con Apotheker nel ruolo di vertice di controllo.

Maggiore attenzione verrà poi posta sui mercati cinese ed indiano, il primo affidato Todd Bradley, già vicepresidente esecutivo del Personal Systems Group, il secondo a Vyomesh Joshi, vicepresidente del settore Imaging and Printing Group.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Apotheker e la sua ricetta per HP
Ordina