Motorola spegne Iridium

L'azienda ha annunciato una sospensione del servizio ai suoi utenti, sospensione che secondo l'opinione unanime degli analisti è l'ultimo atto di un fallimento a lungo protratto

Motorola spegne IridiumWeb (internet) - Un telefono satellitare che consente di chiamare da qualsiasi punto del pianeta: un bel sogno quello di Iridium, la multinazionale del wireless satellitare che, ora, chiude. Già in amministrazione controllata e abbandonata dagli sponsor promotori, Iridium chiude per ora il servizio che fornisce ai suoi pochi utenti. E per tutti gli analisti questo significa l'edificazione della pietra tombale dell'azienda.

Nelle ultime ore ai clienti di Iridium viene inviato un avviso con il quale si ufficializza che, per il momento, i telefonini da sei-sette milioni di lire per utilizzare il servizio non serviranno più, perché il servizio chiude. E dei 66 satelliti in orbita bassa, secondo molti, si finirà per sentire parlare come i rifiuti spaziali più costosi.

La lettera, firmata da Motorola, che con il suo 18 per cento di proprietà è tra i maggiori azionisti di Iridium, afferma che dopo il 15 marzo, se non ci saranno nuovi investitori, il servizio non sarà più disponibile.