Cristina Sciannamblo

Karaoke che vanno, Karaoke che vengono

MySpace ha deciso di interrompere il servizio che consentiva di registrare e condividere le proprie esibizioni canore. Mentre Shazam potenzia il proprio servizio aggiungendo la funzionalità che consente di visualizzare i testi

Roma - La profonda crisi che ha colpito MySpace comincia a riflettersi sui servizi offerti dalla piattaforma. A farne le spese ora è MySpace Karaoke, lo spazio della piattaforma che consente agli utenti di registrare una versione delle proprie canzoni favorite.

"Karaoke è stato interrotto": questo il messaggio che compare sulla homepage del sito. Un portavoce della piattaforma ha confermato l'interruzione del servizio, aggiungendo che l'eventuale saldo rimanente al 15 giugno sarà restituito agli utenti.

Il karaoke social, mutuato dal servizio kSolo nel 2006, funzionava mediante un widget che permetteva agli utenti, con l'utilizzo della videocamera e microfono del proprio PC, di registrare e condividere le performance canore. L'applicazione presentava anche alcune opzioni di post-produzione per "ritoccare" e distorcere i toni. La versione premium offriva la possibilità di registrare fino a dieci pezzi con l'opzione di potenziare il servizio mediante una sottoscrizione a pagamento che prevedeva, tra l'altro, effetti e opzioni aggiuntive.
E se un servizio karaoke va, un altro arriva in casa Shazam. La società britannica che ha sviluppato il software di riconoscimento audio in grado di indicare con esattezza i dettagli di una canzone ha, infatti, compiuto la sua prima acquisizione accaparrandosi il motore di ricerca musicale Tunezee. Quest'ultimo aggiungerà la funzione LyricPlay che permetterà agli utenti di sincronizzare il brano che si sta ascoltando con il testo.

La nuova versione dell'app, chiamata (Shazam)RED, è attualmente disponibile al prezzo di 4,99 euro per iPhone e iPod Touch. Al momento, la libreria comprende 25mila titoli.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
  • AttualitàShazam, ascoltare pagaSecondo il CEO della società britannica, il 13 per cento dei suoi utenti acquista un brano dopo aver scoperto chi lo canta. Tutto grazie alla sua applicazione
  • BusinessMySpace, i numeri non convinconoNews Corp ha stilato la previsioni per il social network fino al 2015. La ripresa arriverebbe nel 2012. 2011 ancora nero. Ma lo scetticismo regna sovrano
  • BusinessMySpace, il tempo dell'addioNews Corp ha ufficialmente dichiarato di essere alla ricerca di un nuovo proprietario per il social network. Troppo alte le spese da sostenere a fronte di guadagni mediocri. A nulla è valso il duro taglio del personale