Claudio Tamburrino

Cina, condanne per i segreti di iPad 2

Tre gli arrestati per le informazioni trafugate prima dell'esordio della tavoletta

Roma - Un tribunale cinese ha condannato tre persone ritenute responsabili della fuga di notizie e segreti industriali relativi a iPad 2, qualche mese prima che facesse il suo esordio sul mercato.

Xiao Chengsong, general manager di Shenzhen MacTop Electronics è stato condannato per aver pagato all'impiegato Foxconn Hou Pengna 3mila dollari più una serie di sconti su prodotti MacTop per informazioni sul prodotto Apple prossimo venturo. Hou avrebbe a sua volta pagato Lin Kecheng, addetto alla divisione Ricerca e Sviluppo di Foxconn per il download delle immagini della cover posteriore del dispositivo.

Changsong voleva le informazioni in anteprima per battere la concorrenza e arrivare sul mercato prima di tutti con una custodia per il nuovo tablet Apple.
Il case pensato per iPad 2 era dunque arrivato "in anteprima" sul sito cinese di e-commerce Alibaba.com, da dove è stato rimosso in seguito ad una "legittima richiesta" probabilmente arrivata da Cupertino.
Xiao è stato condannato per violazione di segreti industriali a 18 mesi di carcere e a pagare 16mila euro di multa; Hou a un anno di prigione, multato di 3mila euro; Lin a 14 mesi e 10mila euro di multa.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàiPhone 4G, ormai è GizmodogatePubblicata la deposizione giurata del detective Broad: a tradire il ladro di prototipi sarebbe stata la sua coinquilina. Mentre Gizmodo voleva una conferma ufficiale d'autenticitÓ da parte di Apple, che invece temeva danni economici
  • AttualitàApple: in Foxconn le cose vanno meglioStilata la relazione che offre una sintesi sui progressi attuati dai fornitori di Cupertino. Ci sono state violazioni, ma la Mela si dice pronta ad affrontare e incrementare il suo impegno al riguardo