Cristina Sciannamblo

Hulu è in vendita?

Rumors d'Oltreoceano sostengono che la piattaforma video sia in trattative per essere comprata. Yahoo!, data in pole position, smentisce. Il nodo da sciogliere riguarda la proprietà "multipla"

Roma - Le tensioni tra dirigenza e proprietà non sono state di certo un segnale positivo. Ora, nuove indiscrezioni circolano intorno al futuro di Hulu: si alzerebbero venti di vendita dopo un'offerta economica arrivata da un potenziale e sconosciuto acquirente.

Nessuno dei resoconti d'Oltreoceano fa accenno al misterioso compratore sebbene Jolua Boorstin di CNBC sostenga che Google non sia della partita. Non è nemmeno chiaro in che fase si trovino le trattative e se la piattaforma di video on demand abbia intenzione di essere ceduta.

Secondo Techcrunch, l'offerta di acquisto arriverebbe da Yahoo! anche se le smentite da parte di quest'ultima non sono tardate ad arrivare. Secondo la fonte anonima citata, tuttavia, Hulu avrebbe assoldato Morgan Stanley per condurre le trattative. Gli altri nomi citati nei rumors sono YouTube, iTunes, Xbox e, addirittura, Spotify.
La vicenda appare alquanto intricata. Hulu, infatti, si trova sotto la gestione di tre propietari (Walt Disney, News Corp., NBCUniversal): se anche uno di questi rifiutasse la vendita e decidesse di abbandonare la cordata, ritirando i propri contenuti, sopraggiungerebbero danni economici ingenti per il sito.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
  • BusinessHulu: un'altra TV è possibileIl CEO della piattaforma video statunitense critica duramente i grandi network proprietari di Hulu. Gli investimenti pubblicitari e gli accordi sulle licenze digitali al centro dello scontro. Intanto, Viacom torna su Hulu
  • BusinessHulu, l'ora dell'abbonamentoLa piattaforma video a stelle e strisce abbraccerà un modello a sottoscrizione pay. Che permetterà ai suoi utenti di guardarsi intere stagioni televisive, anche su piattaforme come iPhone e iPad. Ma con più pubblicità
  • Digital LifeViacom toglie qualcosa a HuluDue fra i programmi più seguiti non saranno più visibili sul noto portale video. Rendevano troppo poco?