Mauro Vecchio

I commenti lampo del New York Times

I lettori online del prestigioso quotidiano statunitense avranno 2mila caratteri a disposizione per commentare un articolo. Giudicati eccessivi gli iniziali 5mila

Roma - Una migliore esperienza di lettura online, garantita dal prestigioso quotidiano statunitense The New York Times a tutti i suoi utenti. Ad annunciarla è stato l'editor Aron Pilhofer, attuale responsabile delle cosiddette notizie interattive: il limite dei caratteri disponibili per i commenti verrà abbassato da 5mila a 2mila.

"5mila caratteri sono tanti - ha spiegato lo stesso Pilhofer - Non è un commento, è un vero e proprio articolo". Si tratterebbe di una decisione presa dai vertici del NYT sulla base dei feedback ricevuti dalla platea dei lettori oltre che dalla stessa comunità degli editor.

Un information architect del quotidiano britannico The Guardian ha dunque stilato una speciale classifica dei vari limiti imposti per i commenti degli utenti. Il più restrittivo è quello di BBC News (400 caratteri), seguito a ruota dai 420 caratteri previsti da Facebook per gli aggiornamenti di stato. (M.V.)
Notizie collegate
  • Digital LifeUSA, commenti appaltatiNon rinunciare ai commenti significa anche doverne affidare la moderazione ad un'azienda specializzata nel farlo. Una scelta che ha fatto il Boston Globe. Con indicazioni ben precise su cosa sarà ritenuto accettabile e cosa no
  • TecnologiaFacebook, commenti per tuttiIl plugin su siti terzi ampliato con nuove opzioni. Un commento per domarli tutti?
15 Commenti alla Notizia I commenti lampo del New York Times
Ordina