Cristina Sciannamblo

Oracle, trimestre positivo e qualche ombra

Il colosso del database chiude in positivo il trimestre confermandosi leader nel mercato software. Qualche problema per l'hardware che segna risultati negativi nelle vendite. Nessun problema secondo Redwood

Roma - Qualche grattacapo di ordine economico in casa Oracle: dopo aver riportato la notizia in merito al declino delle vendite nel comparto hardware, l'azienda IT ha registrato una perdita di potere nelle contrattazioni a mercato chiuso.

Il calo si registra in chiusura positiva di trimestre, che ha visto primeggiare Redwood come miglior venditore di server. Oracle ha segnato punti positivi, con un incremento del 36 per cento nelle vendite dei software.

Le vendite di hardware, tuttavia, sono calate del 6 per cento registrando oltre un miliardo di dollari di guadagno, risultato che sconfessa le previsioni di marzo che segnalavano un aumento dal 6 al 12 per cento.
Non è chiaro, al momento, se i risultati negativi segnati dal settore hardware dipendano da una flessione del mercato o dalla concorrenza. HP e IBM hanno inseguito con tenacia i clienti che l'azienda di Larry Ellison ha guadagnato dopo l'acquisto di Sun.

Non sembra essere preoccupata dei risultati inattesi Safra Catz, capo dell'area finanziaria di Oracle, secondo la quale le vendite dei prodotti hardware possono oscillare da un 5 percento di crescita a un 5 per cento di decrescita. Per il prossimo trimestre sono attesi miglioramenti.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate