Mauro Vecchio

Google, applicazioni sospese a Taiwan

Rimossa la sezione per i download a pagamento su Android Market. Taipei aveva imposto a BigG ed Apple di prevedere un periodo di prova gratuito delle app pari a 7 giorni. Multata l'azienda di Mountain View

Roma - La decisione è arrivata dai rappresentanti di Google Taiwan, non particolarmente morbida nei confronti delle autorità di Taipei. La divisione asiatica del colosso di Mountain View ha ordinato la sospensione dei download relativi alle applicazioni a pagamento, rimuovendo la specifica sezione dal suo Android Market.

Pare dunque che tutti gli utenti taiwanesi non potranno più scaricare applicazioni pay dallo store di BigG, in seguito ad una multa di circa 40mila dollari comminata alla divisione locale della società californiana. Il governo di Taipei aveva infatti lanciato un vero e proprio ultimatum a Google Taiwan e Apple Asia.
Al centro delle polemiche erano finite le policy relative alle eventuali richieste di risarcimento da parte dei possessori di smartphone Android, a cui Google offre solo 15 minuti di tempo utile in seguito all'effettivo scaricamento di una determinata applicazione a pagamento.

Troppo poco, almeno per le attuali predisposizioni di legge taiwanesi a tutela di tutti i consumatori locali. Le autorità di Taipei avevano dunque ordinato ad Apple e Google di modificare le proprie policy, prevedendo un periodo di prova gratuito pari a 7 giorni. Pare che il colosso di Cupertino abbia rispettato la deadline prevista dal governo.
Picche da parte di BigG, che ha sottolineato come il suo meccanismo dei 15 minuti si sia rivelato efficace per un risarcimento in tempo reale in seguito all'acquisto di un'app. Raggiunta dalla multa, l'azienda di Mountain View ha dunque deciso di sospendere la sezione a pagamento di Android Market, per non sottostare al periodo di prova imposto dalle autorità taiwanesi.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
11 Commenti alla Notizia Google, applicazioni sospese a Taiwan
Ordina
  • Il titolo dell'articolo è fuorviante.

    Non è Google che non è morbida con il governo di Taiwan. E' il governo di Taiwan che non si è fatto corrompere come tutti gli altri, autorizzando la follia dei 15 minuti di prova.. Apple si è adeguata. Google NO. Io ci abito a Taiwan e sotto il profilo della tutela del consumatore il governo funziona meglio dei governi occidentali. Tant'è che le aziende si adeguano per paura di essere tagliate fuori.
    Ma qui eDa utente Android...a me va bene così, e a tanti altri qui. Se Google vuole, si adegua...altrimenti si passa ad altri cellulari. Non esiste solo Google al mondo.
    non+autenticato
  • ...su Android. Sia sviluppatori che utonti, i dispositivi apple sono piu sicuri in quanto appstore taglia fuori schifezze, fanno piu soldi in quanto i dev hanno piu ritorno da un mercatino chiuso (non tutti fanno jailbreak per copiare) mentre android ognuno installa cosa vuole... crea casini, un po quasi come un pc windows nelle mani sbagliate

    Insomma al momento, lo sviluppo deve concentrarsi su Iphone e compagnia, e poi se ci sono le risorse su Android, questo gli sviluppatori seri che vogliono fare soldi.

    Le migliori applicazioni le trovi su appstore per ora, per non parlare di cose piu di nicchia tipo applicazioni audio-video, da Alesis IO Dock a tutto l'hardware possibile.

    Soltanto i giochini e le applicazioncine di produttivita' siamo li piu o meno in quanto cose di massa...per cose specifiche...c'e' iphone.

    Io volevo prendere un tablet android (background pc 20 anni e passa), ma alla fine in quanto appassionato di creazione video musicale, non c'e' stata storia, iphone e ipad.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Linglese
    > ...su Android. Sia sviluppatori che utonti, i
    > dispositivi apple sono piu sicuri in quanto
    > appstore taglia fuori schifezze, fanno piu soldi
    > in quanto i dev hanno piu ritorno da un mercatino
    > chiuso (non tutti fanno jailbreak per copiare)
    > mentre android ognuno installa cosa vuole... crea
    > casini, un po quasi come un pc windows nelle mani
    > sbagliate

    > Insomma al momento, lo sviluppo deve concentrarsi
    > su Iphone e compagnia, e poi se ci sono le
    > risorse su Android, questo gli sviluppatori seri
    > che vogliono fare soldi.

    Peccato che per sviluppare per iphone ci voglia un mac.

    > Le migliori applicazioni le trovi su appstore per
    > ora

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Linglese
    > > ...su Android. Sia sviluppatori che utonti, i
    > > dispositivi apple sono piu sicuri in quanto
    > > appstore taglia fuori schifezze, fanno piu soldi
    > > in quanto i dev hanno piu ritorno da un
    > mercatino
    > > chiuso (non tutti fanno jailbreak per copiare)
    > > mentre android ognuno installa cosa vuole...
    > crea
    > > casini, un po quasi come un pc windows nelle
    > mani
    > > sbagliate
    >
    > > Insomma al momento, lo sviluppo deve
    > concentrarsi
    > > su Iphone e compagnia, e poi se ci sono le
    > > risorse su Android, questo gli sviluppatori seri
    > > che vogliono fare soldi.
    >
    > Peccato che per sviluppare per iphone ci voglia
    > un
    > mac.

    pregio ulteriore! Rotola dal ridere
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > pregio ulteriore! Rotola dal ridere
    Dipende dai punti di vista...
    Darwin
    5126
  • Esistono varie alternative per sviluppare su altre piattaforme non ufficiali, iniziando da appcelerator e vari pacchetti che usano l'sdk su piattaforme non-mac. Ora che IOS5 sara' meno dipendente dal pc/mac, possibilmente Apple modifichera' la politica di sviluppo rendendola piu' aperta. Le alternative esistono e comunque son sicuro che gli sviluppatori interessati a iphone/ipad, sono solitamente ben felici di prendere una macchina mac per sviluppare o al massimo per testing finale e submission.

    L'essere umano e' alla base del "caotico", Apple lo tiene a bada con restrizioni che alla fine pagano, sia sviluppo che uso dei dispositivi.

    Prenderei un mac air se non fosse il fatto che uso pc dal 8086, e non e' facile cambiare, ma possibilmente un giorno lo faro' il passo, almeno come macchina secondaria.
    non+autenticato
  • A meditare sul fatto che l'apertura di Android non serve a un tubo?
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > A meditare sul fatto che l'apertura di Android
    > non serve a un
    > tubo?
    Al contrario....
    È proprio il closed source a non servire a nulla.
    Darwin
    5126
  • bei tempi quelli in cui si poteva provare il prodotto prima di comprarlo....
    non+autenticato
  • Be' nel Market hai 15 minuti di prova che, in genere, sono sufficienti.
    Spesso molti sviluppatori offrono demo o versioni free limitate (io ho utilizzato SwiftKey per 20gg prima di acquistarla definitivamente).

    Il vero problema del Market è la porcheria che ci si trova dentro, decisamente superiore rispetto ad AppStore.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cotton
    > bei tempi quelli in cui si poteva provare il
    > prodotto prima di
    > comprarlo....
    Mica tutto è come Premium... A bocca aperta
    Darwin
    5126