Mauro Vecchio

Di enforcement, censura e legittimo mercato

L'onorevole Antonio Di Pietro contro l'iniziativa di AGCOM per la tutela del diritto d'autore online. Mentre Confindustria Cultura Italia parla di una normativa fondamentale per la crescita del mercato, lontana da intenti draconiani

Roma - "Non c'è dubbio che il diritto d'autore debba essere tutelato, ma non per questo si può permettere che venga bloccata la libera circolazione delle idee in Rete. La delibera 668/2010 dell'Agcom, invece, è la premessa per una censura del web che non ha paragoni con quello che accade negli altri paesi occidentali".

Così ha parlato l'onorevole Antonio Di Pietro, recentemente intervenuto in un post apparso sul sito ufficiale dell'Italia dei Valori (IdV). Un duro attacco nei confronti dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM), che avrebbe ricevuto - per via amministrativa e non legislativa - il potere di emanare un pericoloso decreto sul diritto d'autore online.

Questa stessa norma, spiega, introdurrebbe la possibilità di inibire in maniera totale la visibilità e l'accesso a siti posti anche fuori dal territorio italiano, rimuovendo in modo automatico "contenuti anche solo sospettati di violare le norme sul copyright".
"Ritengo altamente pericoloso e ingiustificato l'oscuramento dei siti senza passare attraverso l'autorità giudiziaria - ha ribadito Di Pietro - Ripeto quel che vado dicendo da tempo: agli utenti deve essere garantito il diritto costituzionale, ribadisco costituzionale, per l'accesso libero alla Rete senza obblighi, senza orpelli e senza limiti".

Il leader di IdV ha dunque chiesto il ritiro della delibera, sottolineando come "cercare di bloccare la Rete è come cercare di bloccare una goccia d'acqua nell'oceano".
Notizie collegate
  • Diritto & InternetAGCOM, la chiamavano trinitàdi G. Scorza - L'AGCOM si appresta a stringere le cesoie sulla rete con l'attuazione della nuova disciplina sull'enforcement dei diritti d'autore online. Perché non potrebbe farlo, cosa si può fare
  • AttualitàGentiloni e la paura dell'AGCOMIl responsabile del forum ICT del PD invita a ripensare l'attribuzione all'AGCOM di prerogative tipiche della Magistratura in merito alla delibera sull'enforcement del diritto d'autore
  • AttualitàDDoS, ora tocca all'AGCOM?Il sito dell'Authority italiana risponde con lentezza da qualche ora. Il famigerato collettivo di cyberattivisti rivendica l'attacco. Sotto accusa i sistemi di enforcement del diritto d'autore proposti da AGCOM
18 Commenti alla Notizia Di enforcement, censura e legittimo mercato
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)