Roberto Pulito

AMD a tutto Hondo

Sunnyvale ribadisce l'interesse per i tablet con la APU Hondo, che promette prestazioni interessanti e consumi ridotti al minimo. Per Windows 8

Roma - Con il chipset Hondo, secondo una roadmap che sta circolando in rete, il chipmaker americano prosegue spedito sulla strada della "fusione", fatta di soluzioni CPU+GPU, e mette questo tipo di architettura al servizio dei tablet. La produzione inizierà a fine anno e l'arrivo sul mercato è fissato per il secondo trimestre del 2012, giusto in tempo per Windows 8.

A quanto sembra la prossima piattaforma Brazos-T che si baserà sull'APU (Accelerated Processing Unit) Hondo e sul controller hub Hudson M2T, non si farà mancare nulla dal punto di vista del supporto, tra porte USB, PCIe, uscita VGA e compatibilità con le DirectX 11.

Hondo utilizzerà una CPU Bobcat dual-core, realizzata con processo produttivo a 40 nanometri, insieme al collaudato processore grafico Radeon HD 6250, già utilizzato in campo notebook, che può riprodurre video in alta definizione 720P.
Anche questa unità punterà ovviamente sul risparmio energetico. Advanced Micro Devices dichiara un TDP inferiore a 4.5W e promette di tenere a bada consumi nelle applicazioni "comuni", intorno ai 2W. Il risultato verrà raggiunto anche grazie alla funzione "active stand-by", che si occuperà di mantenere la connessione con le richieste energetiche al minimo.

Roberto Pulito
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia AMD a tutto Hondo
Ordina