Dinox PC

PI Hardware/ Silenzio: CoolerMaster Silencio 550 e NZXT H2 Classic

Due case per PC desktop che potranno aiutarvi a bandire il rumore dalla vostra scrivania o dal vostro ufficio, grazie a pannelli fonoassorbenti e specifiche ottimizzazioni. Ma attenzione alle temperature

Torniamo a parlare di case per personal computer e lo facciamo con alcuni prodotti di recente introduzione sul mercato che offrono particolarità sviluppate per assolvere ad esigenze specifiche. Presentati al pubblico qualche settimana fa e presi in considerazione dai nostri laboratori proprio in questi giorni, sono caratterizzati dall'essere stati interamente tappezzati con pannelli fonoassorbenti di qualità, allo scopo di poter mettere insieme un sistema che privilegi la massimizzazione del comfort acustico anziché, come generalmente accade, le performances del sistema di raffreddamento. Il rumore delle ventole integrate nella componentistica ordinaria (dissipatore per microprocessore e per scheda video, ad esempio) può dar fastidio, riducendo la concentrazione quando si lavora o forzando all'aumento del volume delle casse acustiche quando si guarda un film o si gioca: con questi prodotti si va a porre rimedio a simili problematiche accettando, ovviamente, alcuni compromessi.

I modelli che abbiamo scelto non sono propriamente economici: vuoi per il costo dei pannelli fonoassorbenti, vuoi per talune soluzioni tecniche integrate, appartengono al novero delle soluzioni di fascia medio-alta, ragion per cui richiedono un certo pegno in termini di costo d'acquisto. Da CoolerMaster abbiamoSilencio 550, dal look decisamente moderno ed elegante, simile al Fractal Design R3 che abbiamo recensito qualche tempo fa; da NZXT riceviamo H2 Classic, anch'essoimpostato nello stile del rivale e col frontale vagamente ispirato al filmTron Legacy.


CoolerMaster Silencio, sobrio ed elegante

Prodotti simili nella forma e nella sostanza: il supporto agli standard micro ATX ed ATX assieme ad una decente ingegnerizzazione interna permette l'impiego di componentistica di un certo livello e lascia spazio per effettuare un assemblaggio di qualità, che garantisca il minimo intralcio con i cablaggi e la massima pulizia visiva. Le sezioni disco permettono un'espandibilità al di fuori della norma, con cestelli ampi e di tipo modulare, smontabili parzialmente per far posto ad eventuali schede grafiche molto lunghe (vedi Radeon HD 6990), mentre i sistemi di raffreddamento includono ventole ben dimensionate e dalla rumorosità minima, che evitano l'effetto forno tipico dei cabinet senza prese d'aria.

NZXT H2 Classic, ispirato a Tron Legacy

Nella tabella seguente riportiamo le specifiche tecniche base dei prodotti a confronto:


Specifiche tecniche dei due case
5 Commenti alla Notizia PI Hardware/ Silenzio: CoolerMaster Silencio 550 e NZXT H2 Classic
Ordina
  • C'è un modo per non sentire il rumore... si tratta di prendere dei case fatti di metallo e non di lamierina...
    I case prima pesavano un sacco ma non vibravano nemmeno un HD dildo300(TM).
    Basta semplicemente che dopo aver comprato il barattolino alla coop si svuoti e si metta tutta quella roba dentro al case del vecchio pentium che sicuramente avrete avuto cura di riporre anni addietro sotto 1 fitta coltre di polvere..Occhiolino
    Per il calore la soluzione è una ventola aggiuntiva dal costo di 4 euro.
    (Se ve lo steste chiedendo le ventole devono estrarre aria dal case e non soffiarla sperando in chissà quali magici flussi).

    Ps: i case nuovi sono di lamierina così i bimbiminkia possono tagliarli con le forbici a puntatonda e vedere i led della scheda video o della ventola pro(allocchi)
    non+autenticato
  • Ho uno NZXT Whisper che ha ugualmente i pannelli fonoassorbenti a cui ho abbinato ventole e dissipatori Noctua, alimentatore Enermax e scheda video ATI 4670 passiva. Inoltre con piccoli accorgimenti quali maschere e viti in silicone per ridurre le vibrazioni di alimentatore e ventole sono riuscito ad avere un pc che escludendo il ticchettio dell'hard disk [peraltro riducibile con alcuni accorgimenti] è praticamente inudibile in qualsiasi condizioni con temperature di utilizzo che oscillano tra i 40 e i 60 gradi per la cpu e i 50 e 70 gradi per la scheda video.

    Fatto sta che la qualità delle lamiere, dei componenti e dell'assemblaggio NZXT è veramente pregevole e di alto livello.
    non+autenticato
  • Mi sono sempre chiesto come mai il mercato non offrisse soluzioni per abbattere il rumore, se non alimentatori controllati.

    Bell'articolo. Complimenti per l'originalità di questa rubrica.
  • A parte le ditate...
    Perché mettere dei pannelli "fonoassorbenti" invece che FONOISOLANTI?
    Si vogliono evitare riverberi all'interno del case così il rumore all'interno risulta più hifi?
    Ma davvero c'è qualcuno che "progetta" questa robaccia? Non sanno neanche le basi...
    non+autenticato
  • Potrebbe anche essere che abbiamo sbagliato noi a scrivere. "Fonoassorbente" lo abbiamo preso dalle specifiche tecniche che ci sono state fornite in italiano ma in quelle inglesi si legge o di tecnologia per la riduzione del rumore o di schiuma per assorbimento del rumore.

    Nulla vieta, perciò, che le specifiche siano state tradotte male