Cristina Sciannamblo

Barack Obama in 140 caratteri

In diretta dalla Casa Bianca il primo evento targato Twitter. Gli utenti hanno potuto inviare i propri cinguettii e discutere sui temi politici più urgenti. Un'occasione per rispolverare le promesse d'amore del Presidente nei confronti di Internet

Roma - "Il primo Presidente a tweetare in diretta". Più che di una constatazione, si tratta di una vera e propria definizione proveniente dal diretto interessato, Barack Obama. L'inquilino della Casa Bianca, già ricordato per essere l'uomo dell'open government e il "Presidente di Internet", è stato il protagonista del primo "Twitter Town Hall", moderato dal co-fondatore del social network Jack Dorsey.

"Quali spese tagliereste e quali investimenti fareste per ridurre il deficit?": è il primo cinguettio emesso da Barack Obama durante l'evento ospitato nella East Room della Casa Bianca e inaugurato dal primo cinguettio presidenziale. Per la prima volta, dunque, gli iscritti alla piattaforma cinguettante hanno potuto sfruttare i 140 caratteri a disposizione per rivolgere domande al leader della maggiore democrazia occidentale.

Un'ulteriore prova, sostiene qualcuno, della sempre proclamata attenzione nei confronti dei social media, arrivata subito dopo la nomina di Dick Costolo, attuale CEO di Twitter, come membro della National Security Telecommunications Advisory Committee (NSTAC)
Le questioni affrontate nel corso della diretta Twitter hanno toccato i diversi settori della politica statunitense: disoccupazione, economia, gli investimenti in tecnologia, il programma spaziale e i rapporti con l'opposizione. Usando l'hashtag #AskObama, gli utenti hanno potuto inviare le proprie richieste e commenti che, attraverso Jack Dorsey, sono giunti al diretto interessato.

I responsabili della Casa Bianca sostengono che l'evento non nasconde alcuna relazione con gli sforzi presidenziali in vista delle prossime elezioni. Tuttavia, riporta l'Huffington Post, durante la conferenza stampa di presentazione del "Twitter Town Hall", i membri dell'amministrazione presidenziale hanno accuratamente deviato dalle domande relative alla gestione dei dati provenienti da Twitter utili per analizzare il sentimento dell'opinione pubblica in merito a un'ampia varietà di temi.

L'evento in diretta Twitter, inoltre, ha rappresentato per Obama un'ulteriore occasione per rimarcare l'attenzione rivolta a Internet. Un percorso di iniziative social, iniziato nel 2009 con la diretta web dell'insediamento alla casa Bianca e segnato dall'ultima tappa, tenutasi a Palo Alto nella sede di Facebook, durante la quale il Presidente, affiancato da Mark Zuckerberg in veste di moderatore, ha discusso sui temi politici più caldi.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Barack Obama in 140 caratteri
Ordina
  • LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL’ UOMO GUIDI LA PRIMAVERA ARABA
    28 giugno 2011 di francesco miglino

    SIGNOR PRESIDENTE BARAK OBAMA’,

    LA RINGRAZIAMO MOLTO PER I SUOI PUNTUALI INVITI A PARTECIPARE CON I NOSTRI INTERVENTI ALLE SUE BATTAGLIE CIVILI PER L’ EMANCIPAZIONE ED IL PROGRESSO. NOI ADERIAMO AI SUOI ARGOMENTI CONSIDERANDOLA IL PRIMO PRESIDENTE DEL GLOBO, DEL VECCHIO MONDO DELLA POLITICA, GRADITO E VOTATO DALL’ UNIVERSO INTERNETTIANO.

    HA DATO FORZA AI BLOGGERS ED A QUEI GIOVANI ARABI CHE SI SONO CONOSCIUTI, FREQUENTATI E SONO CULTURALMENTE CRESCIUTI NELL’ UNIVERSO INTERNETTIANO PER POI UNIRSI SUL TERRITORIO PER LOTTARE SINO A PORTARE LA LIBERTA’ NEI LORO PAESI AVVILITI DA DITTATORI SANGUINARI E CORROTTI.

    ORA TOCCA ALLA COMUNITA’ INTERNETTIANA FORNIRE AI GIOVANI DELLA PRIMAVERA ARABA STRUMENTI CULTURALI IDONEI AFFINCHE’ SIANO IN GRADO DI DIRIGERE IL CAMBIAMENTO ED   OCCUPARE RUOLI FONDAMENTALI NEI NUOVI ASSETTI SOCIALI.

    RITENIAMO CHE IL RINNOVAMENTO ARABO DEBBA CONOSCERE LE RAGIONI CHE HANNO PORTATO ALLA CREAZIONE DELL’ ONU ED ISPIRARSI AI PRINCIPI SCRITTI IN UNA DELLE PIU’ BELLE PAGINE DELLA STORIA DELLA CIVILTA’: LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL’ UOMO.

    PER CREARE UNA BARRIERA IN GRADO DI RESPINGERE I PREVEDIBILI TENTATIVI DI RITORNO DEI CORROTTI ESPULSI, LE POPOLAZIONE ARABE DEBBONO ESSERE DIRETTAMENTE COINVOLTE NELLA COSTRUZIONE DELLA SOCIETA’ NUOVA CHE BANDISCE LA SUDDITANZA E PROMUOVE L’ UOMO COME PORTATORE DI DIRITTI SIN DALLA NASCITA,

    IL PARTITO INTERNETTIANO HA MESSO A DISPOSIZIONE IL PROGRAMMA CONVINTO CHE LA PRIMAVERA ARABA DEBBA ESSERE DIFESA ED INVITA I GIOVANI, CHE HANNO RISCHIATO LA VITA PER LA LIBERTA’, AD ELEGGERE, PER OGNI 100.000 ABITANTI, DEPUTATI INTERNETTIANI CAPACI DI DENUCIARE VIOLAZIONI ED ABUSI: COORDINARE I MIGLIORI CERVELLI PER DARE AI PROBLEMI DA RISOLVERE SOLUZIONI D’AVANGUARDIA MIRATE AL BENE COMUNE .

    I LEGALI DEL GRUPPO SAN FRANCESCO DEL PARTITO INTERNETTIANO STANNO ORGANIZZANDO GRUPPI DI PROFESSORI DI DIRITTO INTERNAZIONALE ARABI ED EUROPEI PER ISCRIVERE FRA I DIRITTI FONDAMENTALI IL DIRITTO ALL’ ACCESSO E FORMULARE ARTICOLAZIONI LEGISLATIVE E CODICI CODIFICATI PER MODULARE I POSTULATI DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL’ UOMO NEL RISPETTO DEL COMUNE SENTIRE E DELLE TRADIZIONI DELLE POPOLAZIONI ARABE.

    EGREGIO SIGNOR PRESIDENTE BARAK OBAMA, ABBIAMO LA DIMOSTRAZIONE CHE LE NUOVE GENERAZIONI INFORMATIZZATE HANNO IL POTERE DI CAMBIARE LE SOCIETA’ CHE BASANO IL LORO POTERE SUL CONTROLLO E SULLA VIOLENZA POLIZIESCA, CHE DISPONENDO A LORO PIACIMENTO DEL DESTINO E DELLA VITA DEI PROPRI SIMILI, SEMBRAVANO IMMUTABILI.

    LA FUNZIONE PROPULSIVA NELLA LIBERAZIONE DEI POPOLI, APPARTIENE A COLORO CHE PERCORRONO GLI INFINITI SENTIERI DELL’ UNIVERSO INTERNETTIANO PER ACQUISIRE SAPERI, CONOSCENZE, DIALOGARE E CRESCERE CULTURALMENTE CON UOMINI PROBI E GENEROSI, CHE IN OGNI ANGOLO DELLA TERRA, LOTTANO PER L’ EMANCIPAZIONE COGNITIVA POSSIBILE IN UNA SOCIETA’ GIUSTA.

    EGREGIO PRESIDENTE BARAK OBAMA, GLI UOMINI LIBERI CHE UTILIZZANO LE ARCHITETTURE DIGITALI PER INTERVENIRE NEL SOCIALE SENTONO L’ ESIGENZA DI CREARE UN PROPRIO PARLAMENTO GLOBALE CON UN DEPUTATO PER OGNI 100.000 ABITANTI DEL PIANETA.

    URGE CREARE UNA NUOVA CLASSE DIRIGENTE CHE DIFFONDA IL PROGRESSO E SALVAGUARDI L’ AMBIENTE PROPONENDO PIANI DI SVILUPPO D’AVANGUARDIA IN TUTTI I SETTORI, DENUNCI E COMBATTA PREVARICAZIONI ED ABUSI CHE AVVENGONO IN OGNI ANGOLO DEL GLOBO.

    PER LA NASCENTE COMUNITA’ DIGITALE, CHE DOVRA’ AFFRONTARE DURISSIME LOTTE CONTRO LE LOBBIES ED I SUPER POTERI DECISIONALI DELLA FINANZA INTERNAZIONALE, LA SUA ESPERIENZA NEL VECCHIO MONDO DELLA POLITICA, SARA’ MOLTO PREZIOSA.

    Francesco miglino
    non+autenticato
  • geniale la scelta di twitter, solo 140 caratteri per domande e risposte.
    Li vorrei vedere i politici italiani inchiodati in questo modo.
    non+autenticato