Alfonso Maruccia

ESA completa la costruzione di Gaia

La nuova sonda dell'agenzia spaziale europea è pronta per analizzare le stelle della Via Lattea e catturare immagini in stereoscopia

Roma - La European Space Agency ha completato l'assemblaggio di Gaia, la sonda che avrà il compito di "censire un miliardi di stelle nella nostra galassia, monitorando ognuna delle stelle per circa 70 volte su un periodo di cinque anni".

Gaia è composta da un intricato mosaico di 106 sensori CCD disposti su un array di mezzo metro per 1 metro, un totale di un miliardo di pixel per tenere sotto stretta osservazione l'1% delle stelle totali idealmente presenti nella Via Lattea.

La missione Gaia - attesa al lancio per il 2013 - impiega la tecnologia di sensori realizzata dalla società britannica e2v Technologies, con ogni sensore delle dimensioni di circa 5 centimetri per sei. Le immagini verranno catturate in stereoscopia, e il telescopio conterrà quattro sezioni ognuna specializzata in un compito differente tra mappatura stellare, posizione e movimento, colore e intensità, spettrometria.
La nuova sonda dell'ESA verrà lanciata a bordo di un razzo russo dalla Guiana Francese, e oltre ad analizzare le stelle della Via Lattea permetterà ai ricercatori di dare uno sguardo ravvicinato a oggetti "locali" come gli asteroidi del Sistema Solare e a fenomeni remoti come i quasar ai confini dell'universo conosciuto.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia ESA completa la costruzione di Gaia
Ordina