Alfonso Maruccia

Il governo brasiliano sviluppa le suite FOSS

Brasilia firma un documento che offre partecipazione attiva alle due maggiori suite di produttività open source oggi esistenti. Le autorità sudamericane vogliono contare sempre di più all'interno dei progetti

Roma - Le autorità brasiliane hanno intenzione di "sporcarsi le mani" con lo sviluppo attivo del codice di LibreOffice e OpenOffice.org, e per suggellare questa volontà Brasilia firma una "lettera di intenti" con cui ratifica i suoi buoni propositi e si impegna formalmente a rendere entrambe i progetti migliori per tutti.

La lettera è stata firmata durante l'International Free Software Forum tenutosi a Porto Alegre lo scorso 1 luglio, primo firmatario Marcos Mazoni come esponente del Free Software Implementation Committee (CISL) del governo brasiliano. Hanno inoltre vidimato il documento Sady Jacques di SoftwareLibre.org, Jomar Silva per la Apache Foundation (ora responsabile di OpenOffice.org) e Oliver Hallor per la community di LibreOffice.

Con un milione di computer pubblici basati su OpenOffice.org e LibreOffice, il Brasile è uno dei maggiori utenti delle suite di produttività open source nate dalla comune matrice di OOo: il coinvolgimento nello sviluppo attivo dei due software rappresenta la volontà del governo sudamericano di giocare un ruolo di primo piano nell'evoluzione di queste due piattaforme.
La lettera firmata dalle autorità del movimento FOSS descrive in particolare l'importanza dello standard ODF per i documenti come garanzia di interoperabilità all'interno del governo.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaOpenOffice.org, ritorno alla communityOracle si arrende e ritorna sui propri passi: OO.org cesserà di essere un software commerciale e il codice verrà gestito in maniera diretta dalla community di sviluppatori. Che cosa faranno quelli di LibreOffice?
  • TecnologiaLibreOffice, la suite contesaFree Software Foundation chiede l'estromissione di OpenOffice.org dall'archivio di codice di Apache Foundation, che nel mentre vota per la sua adozione. Presto LibreOffice sarà pronto per il mercato, dicono gli sviluppatori
12 Commenti alla Notizia Il governo brasiliano sviluppa le suite FOSS
Ordina
  • Hanno anche un esponente del governo che si occupa di FOSS?

    Poi mi piace il sostegno a LibreOfficeSorride
  • non a caso il Brasile è uno dei più potenti Paesi emergenti

    e intanto noi in Ita(g)lia dobbiamo leggere i commenti dei videotechini che vogliono la censura di internet solo perchè i loro videonoleggi devono ricominciare a far soldi a palate

    c'è ancora tempo per emigrare in BrasileCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • >
    > e intanto noi in Ita(g)lia dobbiamo leggere i
    > commenti dei videotechini che vogliono la censura
    > di internet solo perchè i loro videonoleggi
    > devono ricominciare a far soldi a
    > palate

    In Italia possono succedere poche cose:

    - prima il no-FOSS con proteste.

    - In secondo tempo, sempre se si deve fare il FOSS, prima ci vorrebbe una commissione che analizzi qualcosa ( tutta composta da amici degli amici ), passati 5 anni, ci vorrebbe un indagine sui soldi spesi. Passati altri 10 anni si ripropone una nuova commissione.
    Dopo un altra indagine e dopo vari finti arresti si giungerebbe alla conclusione che bisogna ripartire da capo.

    Se per errore si dovesse ottenere qualcosa, ad esempio una versione scaricata di openoffice, ci vorrebbe una denuncia per qualche violazione.
    Se non ci sono violazioni, si denuncia il programmatore perché non è certificato per il lavoro.

    Se dovesse essere certificato, come minimo manca qualche marca da bollo o qualche timbro.
    Se c'è sia il timbro che la marca da bollo, lo si multa perché non ci dovevano essere.
    ecc......
    >
    > c'è ancora tempo per emigrare in BrasileCon la lingua fuori
  • beh in effetti è meglio che in Italia stiano fermiA bocca aperta

    ma vuoi mettere che siamo il ben Paese? c'abbiamo i muri diroccati di 60 miliardi di anni faA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione

    > c'abbiamo i muri diroccati di 60 miliardi di anni fa
    >A bocca aperta

    Prima del Big Bang?

    A bocca aperta
    FDG
    10571
  • - Scritto da: collione
    > non a caso il Brasile è uno dei più
    > potenti Paesi
    > emergenti
    >
    > e intanto noi in Ita(g)lia dobbiamo leggere i
    > commenti dei videotechini che vogliono la censura
    > di internet solo perchè i loro videonoleggi
    > devono ricominciare a far soldi a
    > palate
    >
    > c'è ancora tempo per emigrare in BrasileCon la lingua fuori
    Sempre che il brasile ci voglia ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Legione

    > Sempre che il brasile ci voglia ...

    in effetti il recente caso Battisti ha messo in pericolo i rapporti di amicizia tra i due Paesi

    beh, per ora abbiamo il diritto a risiedere in Brasile 6 mesi l'anno, magari domani perderemo anche questo
    non+autenticato
  • > in effetti il recente caso Battisti ha messo in
    > pericolo i rapporti di amicizia tra i due
    > Paesi

    ma dove, anzi per far vedere che abbiamo compreso il loro gesto ed in segno di riconoscenza mandiamo giù tutti i carcerati che se li tengano.
    Magari se si riesce mettere dentro anche qualche burocrate e qualche politico.
    Magari tra qualche anno al posto della samba ci sarà un nuovo ballettoOcchiolino

    Le spedizioni "solo quelle" potrebbero essere a carico del mittente. ( solo andata )
  • - Scritto da: collione

    > in effetti il recente caso Battisti ha messo in
    > pericolo i rapporti di amicizia tra i due
    > Paesi

    Secondo me si sono fatti una gran risata.
    FDG
    10571
  • - Scritto da: Legione
    > Sempre che il brasile ci voglia ...

    Se hai ucciso quattro o cinque persone al grido di "hasta la victoria, siempre", in brasile sei il benvenuto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guido Lavespa
    >
    > Se hai ucciso quattro o cinque persone al grido
    > di "hasta la victoria, siempre", in
    > brasile sei il benvenuto.

    true
    non+autenticato