Cristina Sciannamblo

In Serbia nascono alberi elettrici

Un team di ricerca dell'Università di Belgrado ha approntato il primo totem di rifornimento energetico fotovoltaico. Sarà installato nei luoghi pubblici: un'invenzione che può risolvere molti disagi e che invita al consumo responsabile

Roma - Si chiama Strawberry Tree, ma non è né un arbusto, nè un albero che cresce nelle foreste. Trattasi, invece, della prima stazione pubblica di rifornimento energetico alimentata attraverso i raggi del sole. Il progetto nasce dall'iniziativa di un studente serbo di nome Milos Milisavljevic, il quale, a soli 17 anni, ha partorito l'idea. Ora, a 22 anni, il giovane Milisavljevic è pronto a distribuire la propria invenzione nelle diverse città del paese balcanico.

La struttura si compone di 16 porte che supportano una varietà di dispositivi mobili: i pedoni potranno così sostare per 10-15 minuti e rianimare la batteria morente del proprio smartphone o lettore musicale.

"In un mondo connesso -si legge sul sito- caratterizzato da una costante comunicazione, il numero di telefoni mobili e dispositivi portatili è in costante aumento. Tutti questi strumenti richiedono una certa quantità di energia per lavorare e quando la batteria è scarica potrebbero verificarsi delle situazioni spiacevoli". Da questa constatazione nasce l'idea di costruire un caricatore solare per telefoni cellulari da posizionare in luoghi pubblici quali strade, parchi e piazze.
Il team universitario di Belgrado che supporta il progetto di Milos Milisavljevic ha vinto un premio prestigioso conferito dall'Unione Europea. Scopo del progetto, infatti, non è eminentemente pratico, relativo esclusivamente all'introduzione di un ulteriore strumento per ricaricare il proprio telefono. Si tratta, anche, di ripensare alle modalità di risparmio energetico, alle diverse forme di energie disponibili e promuovere, in questo modo, l'utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
  • TecnologiaIl fotovoltaico affamato di soleL'Università del Missouri lavora ad un nuovo tipo di pannello fotovoltaico, molto più efficiente, che può arrivare a catturare il 90 per cento dello spettro della luce
  • TecnologiaRinnovabili, Google bacia il Sole di GermaniaL'azienda di Mountain View ha investito 5 milioni di dollari in una centrale fotovoltaica poco fuori Berlino. Rifornirà d'energia pulita circa 5mila abitazioni locali. Si attende ora il via libera da parte delle autorità tedesche
  • AttualitàGoogle, una raffica di energia pulitaMountain View entra nella cordata che finanzierà AWC, primo mega progetto che si propone di costruire pale eoliche in mare aperto. Nonostante le tante insidie, non manca l'ottimismo