Lecco assediata da 20 webcam di controllo

Completato il sistema di monitoraggio delle principali aree della città lombarda, una rete di telecamere comandate via internet. In nome della Sicurezza

Roma - Arriva da Lecco la conferma del completamento del sistema di videosorveglianza voluto dalle autorità locali per il progetto "Lecco città sicura". Un sistema di venti telecamere che hanno la caratteristica di essere robotizzate e movimentabili via internet.

Ad aver realizzato l'impianto è MediaWebView che ne parla come del primo del genere in Europa, basato su un sistema software di videocompressione, "un'architettura di rete punto-a-punto e una trasmissione di immagini fluida e in tempo reale basata sulla tecnologia MVM".

Le webcam, dotate di funzionalità di zoom e brandeggio, trasmettono le immagini in tempo reale via ADSL, offrono la possibilità di una registrazione continuativa a 25 frame al secondo. A riceverle non è un solo ufficio ma tre. Le immagini sono infatti trasmesse alla Polizia Municipale nonché alla Questura e al Comando dei Carabinieri. Per visualizzare le immagini è sufficiente un browser.
Secondo l'azienda realizzatrice, la piattaforma software di compressione audio-video può essere adattata a qualsiasi tipo di rete ma su internet darebbe il meglio di sé, non avendo bisogno di hardware dedicato né encoding né, a quanto pare, di una banda particolarmente larga.
TAG: italia
42 Commenti alla Notizia Lecco assediata da 20 webcam di controllo
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)