FSF commenta il caso SCO/Linux

Primo intervento ufficiale della Free Software Foundation sul caso che coinvolge SCO, IBM e Linux

In un articolo scritto dal proprio consulente legale Eben Moglen, la Free Software Foundation (FSF) interviene per la prima volta ufficialmente nel dibattito relativo al caso SCO/IBM.

Nell'articolo Moglen critica con durezza le azioni e i proclami di SCO definendoli "in gran parte falsi e irresponsabili", e sottolineando come il fatto stesso che SCO abbia venduto una distribuzione Linux, e quindi contribuito a diffondere il kernel e tutto il codice che esso contiene sotto la licenza GPL, renda ora i suoi reclami del tutto nulli.

"La Free Software Foundation - conclude Moglen nel proprio scritto - chiede a SCO di ritrattare le proprie sconsiderate e irresponsabili dichiarazioni, e di procedere immediatamente a disgiungere i propri disaccordi legali con IBM dai suoi obblighi e responsabilitÓ verso la comunitÓ del free software".