Cristina Sciannamblo

BBC, vademecum per giornalisti social

Il broadcaster nazionale britannico pubblica una guida contenente regole e consigli per esercitare la professione giornalistica a mezzo social media. Un compendio di sobrietÓ e professionalitÓ in perfetto british style

Roma - Dopo i consigli di Twitter, BBC aggiorna le proprie linee guida per indirizzare i giornalisti nella pratica professionale a mezzo social media. Si tratta di un vero e proprio elenco di regole e suggerimenti sui comportamenti che editori, presentatori, corrispondenti e reporter dovranno assumere nel corso della propria attività condotta sui network sociali online.

Le istruzioni si compongono di tre parti principali: la propria attività personale, quella per le notizie, programmi e generi ufficiali e, infine, l'attività svolta nell'ambito di BBC News.

Si tratta di un compendio che indica ciò che il personale può e non può fare: "Sei autorizzato a dire che lavori per BBC e puoi discutere sulla BBC e del tuo lavoro pubblicamente. Ma il tuo nome o titolo non può contenere la dicitura BBC in alcuna forma. E deve essere chiaro che le opinioni espresse siano personali e non di BBC". Inoltre, i dipendenti sono invitati alla prudenza nell'esprimere le proprie posizioni politiche.
Secondo Chris Hamilton, social media editor di BBC News, la guida redatta non è immutabile, ma flessibile al cambiamento dell'universo digitale e dei social network. Per il momento, l'obiettivo è costruire il giusto equilibrio all'interno delle redazioni e aiutare i giornalisti nella raccolta delle notizie e nella diffusione del proprio operato.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia BBC, vademecum per giornalisti social
Ordina