Cristina Sciannamblo

Scribd, Facebook, CNN e news mobile

Scribd lancia la propria app per condividere i testi in versione mobile. Al momento gratuita, ma pronta per la vendita. Mentre alcune indiscrezioni segnalano che Facebook pensa alle news dentro la propria piattaforma. E CNN Ŕ su iOS

Roma - Fervono progetti e nuove idee in casa Scribd. Il portale di condivisione testi è alle prese con l'espansione su piattaforma mobile attraverso il lancio di Float, applicazione gratuita che consentirà ai lettori di organizzare la propria fruizione in uno spazio unico, una sorta di Instapaper in versione multipiattaforma.

Float, disponibile su App Store, consentirà agli utenti di fruire di contenuti relativi a più di 150 siti, tra cui The Associated Press, Fortune, People, Scientific American, TheStreet, TechCrunch, Time e Wired. L'app permetterà anche di ricevere i feed dai maggiori social network (Facebook e Twitter) e da Scribd.

Secondo gli osservatori, Float presenta un formato che agevola l'esperienza della lettura e modalità di caricamento dei contenuti considerate intelligenti. ╚ infatti possibile scaricare i contenuti da Scribd e procedere a una lettura offline così come ottenere gli articoli postati sulle piattaforme social e poter leggere sempre fuori dalla Rete.
Per il momento, l'applicazione è scaricabile gratuitamente, anche se Trip Adler, il ventisettenne CEO di Scribd, sta già pensando a una sottoscrizione mensile che potrebbe oscillare tra gli 8 e i 10 dollari (5-7 euro), similmente ad altre piattaforme di condivisione di contenuti a pagamento.

E se Scribd tenta di lanciare la lettura mobile dei testi, sembra che Facebook stia lavorando alla costruzione delle "Facebook Editions". Secondo alcune indiscrezioni riportate da Forbes, il sito in blu sarebbe in trattativa con alcuni colossi mediatici, tra cui Washington Post, CNN e The Daily, per lanciare alcuni spazi (presumibilmente 15) dedicati alle news che saranno contenuti all'interno della piattaforma, una sorta di oultet relativo a ogni testata e contente un numero scelto di news. Secondo quanto circolato, la prima edicola digitale dovrebbe essere pronta per il prossimo mese di settembre.

CNN, intanto, è pronta per presentare il live streaming no stop su iOS: il canale statunitense trasmetterà via app su iPad e iPhone. Al momento l'accesso alle trasmissioni in diretta è consentito solo agli abbonati di AT&T, Comcast, Cox, DISH Network, Suddenlink e Verizon. CNN, inoltre, ha raggiunto un accordo con le testate del network Time Warner (HBO, TBS e TNT), che prevede l'accesso ai propri video per gli spettatori via cavo, satellite e IPTV.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate