Cristina Sciannamblo

Google Labs sul viale del tramonto

Il sito dedicato alla sperimentazione di nuovi prodotti di BigG chiuderÓ. Molti servizi saranno trasferiti, altri spariranno. E' una questione di prioritÓ

Roma - Tra il lancio di nuovi prodotti e gli investimenti regolari condotti in diversi settori di mercato, Google si ritrova anche a dover congedare alcuni dei suoi servizi. E così, dopo aver mandato in pensione Google Video, BigG si appresta a chiudere i suoi Labs, ii sito che unifica tutti i vari progetti sperimentali elaborati da Mountain View con la possibilità per i navigatori di votare e commentare le diverse proposte.

Sul blog ufficiale dell'azienda si legge che la decisione è stata assunta in seguito alla necessità di stabilire delle priorità rispetto agli impegni che attendono di essere assolti. Nella gerarchia dei nuovi progetti, dunque, Google Labs non ha trovato spazio. "Anche se abbiamo imparato tanto dal lancio di prodotti davvero innovativi attraverso Labs - scrive Bill Coughran dell'infrastruttura sistemi e ricerche - crediamo che sia necessario prestare maggiore attenzione se vogliamo sfruttare le straordinarie opportunità che abbiamo davanti". Il che significa, continua Coughran, non mettere definitivamente il punto all'esperienza dei Labs, bensì incorporare prodotti e tecnologie sorti in quello spazio in altre aree, mentre per altri prototipi arriverà il capolinea definitivo. Basti ricordare che nella rete di Google Labs sono passati molti dei servizi di successo Mountain View: iGoogle, Google Maps, Google Docs, Google Reader e Google Groups solo per citarne alcuni.

Altri prodotti invece, molti dei quali sono costituiti dalle app di Android, continueranno a esistere nel market del sistema operativo mobile di BigG. L'aggiornamento delle operazioni di trasferimento e smantellamento sarà offerto attraverso il sito di Google Labs.
Secondo gli osservatori, la decisione che si è abbattuta sulla testa di Google Labs potrebbe rappresentare il primo effetto generato dalla presentazione dei dati relativi all'ultima trimestrale segnata dal timone di Larry Page. Un bilancio ricco di risultati positivi, oltre le aspettative, e caratterizzato dalle rassicurazioni dello stesso Page nei confronti di analisti e investitori in merito all'impegno di concentrarsi su progetti carichi del massimo potenziale di ritorno sull'investimento.

"Su tutto, siamo concentrati su una crescita di lungo termine", ha spiegato il CEO di Mountain View. Il che significa, tradotto in termini operativi, badare ai prodotti sicuri, tenersi distanti dalle speculazioni e spendere la maggior parte delle risorse sui progetti principali, quelli che hanno da sempre caratterizzato la fisionomia di Google. Una strategia di azione che spiega, del resto, il pensionamento di altri servizi evidentemente poco remunerativi e di scarso successo tra il pubblico come Health e PowerMeter.

Tuttavia, nonostante la scelta di "mettere a dieta" Google Labs, Mountain View rassicura i propri utenti preoccupati per la sopravvivenza di alcuni prodotti. Jason Freidenfelds, portavoce dell'azienda, interevenendo su Wired.com, ha spiegato che né Gmail né Maps sono sul viale del tramonto. Più in generale, Google rassicura sul fatto che non abbandonerà lo studio e la sperimentazione di nuovi servizi e progetti come, ad esempio, il 20 percent time, l'opportunità offerta agli ingegneri interni di spendere un giorno della settimana lavorativa nello sviluppo di progetti che non rientrano nei programmi dell'azienda.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
  • BusinessMountain View manda in pensione Google VideoDal 29 aprile non sarÓ pi¨ possibile caricare video sulla piattaforma di videosharing di BigG. Download consentiti fino al 13 maggio. L'azienda ha deciso di puntare tutto su YouTube per confrontarsi con la concorrenza
  • AttualitàGoogle abbandona Health e PowerMeterMountain View ha deciso di ritirare i due servizi creati per favorire la cura della salute personale e il risparmio energetico in casa. La mancata diffusione sul larga scala sarebbe il motivo alla base della scelta
  • TecnologiaGoogle Labs, immagini e cronistorieLanciati in pompa magna due nuovi applicativi dei laboratori Google. Uno consente di visualizzare la cronologia globale delle news, l'altro di operare ricerche di immagini attraverso le immagini
12 Commenti alla Notizia Google Labs sul viale del tramonto
Ordina