Claudio Tamburrino

Google, caccia brevettuale per il mobile

Viste le probabili offensive dirette e indirette nei confronti di Android, Mountain View punta ai brevetti InterDigital. Ma, ancora una volta, Apple rischia di metterle i bastoni tra le ruote

Roma - Nonostante le rassicuranti parole di Eric Schmidt a proposito delle offensive brevettuali anti-Android, i 600 brevetti Nortel sfuggiti a Google e finiti ad una coalizione di colossi che sembra essere stato creato ad hoc per contrastarla, può diventare davvero un problema per il suo sistema operativo mobile. E per controbattere Mountain View deve ora cercare di rimpolpare il suo portafoglio brevettuale.

Per farlo, secondo alcune indiscrezioni, starebbe cercando di acquistare InterDigital, azienda in possesso di 8.800 brevetti legati alle tecnologie wireless.

Sull'operazione, tuttavia, vi sarebbe l'ombra di Apple, anch'essa interessata all'operazione e che proprio nell'operazione Nortel ha manifestato la sua determinazione in campo brevettuale: la metà dei 4,5 miliardi pagati dal gruppo che si è aggiudicato i brevetti dell'azienda in fallimento arriverebbero proprio da Cupertino.
Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessNortel, asta ad ostacoliIl passaggio di proprietà dei brevetti dell'azienda fallita finisce sotto la lente antitrust in Canada e negli USA. Negli States la paura è che si tratti di un'operazione apertamente anti-Google
  • AttualitàMicrosoft e il filone d'oro androideSi allunga la lista delle licenze che i produttori di dispositivi Android sono costretti a firmare con Redmond. Samsung sarà la prossima?
4 Commenti alla Notizia Google, caccia brevettuale per il mobile
Ordina
  • tutti questi brevetti significano tanto lavoro di studio e progetto. e poi sono falliti. e qualcuno se li e' comprati. meglio spremere i clienti che tanto a inventare ci pensano i falliti
    non+autenticato
  • 8800 brevetti su una tecnologia non vuol dire inventare, vuol dire stare solo a riempire tanti, ma tanti moduli per brevettare tutto.

    E se sono falliti e' perche' erano società più votate alle burocrazie che ai prodotti!

    Poi magari hanno brevettato pure la generazione elettrica via wireless tramite i raggi cosmici. Ma dubitoA bocca aperta Mi sa che hanno brevettato ogni singolo coppia di dati che viene trasmessa da un dispositivoA bocca aperta
    harvey
    1481
  • - Scritto da: harvey
    > 8800 brevetti su una tecnologia non vuol dire
    > inventare, vuol dire stare solo a riempire tanti,
    > ma tanti moduli per brevettare tutto.
    >
    >
    > E se sono falliti e' perche' erano società più
    > votate alle burocrazie che ai
    > prodotti!
    Dai su non diciamo eresie... qui mica avevano inventato il pinch... era la Nortel .. una multinazionale nata dallo spin-off della Bell, credo, 1 secolo fa... che ha inventato o co-inventato una marea di cose... nell'ambito del trunking, switching eccecc
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: harvey
    > > 8800 brevetti su una tecnologia non vuol dire
    > > inventare, vuol dire stare solo a riempire
    > tanti,
    > > ma tanti moduli per brevettare tutto.
    > >
    > >
    > > E se sono falliti e' perche' erano società
    > più
    > > votate alle burocrazie che ai
    > > prodotti!
    > Dai su non diciamo eresie... qui mica avevano
    > inventato il pinch... era la Nortel .. una
    > multinazionale nata dallo spin-off della Bell,
    > credo, 1 secolo fa... che ha inventato o
    > co-inventato una marea di cose... nell'ambito del
    > trunking, switching
    > eccecc
    Idea!
    non+autenticato