Dinox PC

Acer Aspire Ethos, il re del desktop replacement

Quando un desktop è troppo e un notebook troppo poco, un sistema DTR può essere la scelta giusta. Sul banco di prova un modello con schermo da 18 pollici: che non fa rimpiangere un PC vecchia scuola

Il nuovo Acer Aspire Ethos parte dalla splendida base estetica del modello basato sulla precedente generazione di processori Core i7 e ne migliora il look Alu-Design introducendo elementi meno appariscenti: le tonalità di argento lasciano posto ad un elegante nero opaco spazzolato, ed a plastiche rigide dello stesso colore perfettamente allineate allo chassis. L'unico elemento che ne spezza l'uniformità è proprio il logo del produttore, posizionato in bella vista al centro del coperchio.


Davvero ben ingegnerizzato

L'apertura del coperchio mostra particolari tipici di macchine di fascia alta: la copertura della tastiera ad isola, ad esempio, è realizzata in alluminio, e lascia intravedere la lunga fascia che contiene parte del sistema audio. Altri elementi che catturano l'attenzione sono una sottile linea in alluminio che separa i tasti di servizio, il rivestimento integrale in vetro per il monitor ed annessa cornice, la zona del poggiapolsi leggermente rialzata rispetto al piano della tastiera ed il piccolo lettore di impronte digitali, col sensore rifinito in color oro.


Curato nei minimi dettagli anche internamente

La connettività è buona, ma condivide scelte con prodotti concorrenti che non ci sono gradite: le tre porte USB sul lato destro sono posizionate nella parte più vicina all'angolo inferiore, e creano intralcio nei movimenti della mano dell'utente qualora egli decida di connettere un mouse dotato di tradizionale connessione USB cablata. Il lettore Blu-ray è posizionato a metà strada tra le porte USB ed il connettore RJ45 per Gigabit Lan, ed è presente un foro per blocco di sicurezza Kensington.

Disposizione delle porte sul laterale destro

A sinistra sono localizzate le connessioni più importanti: a partire dall'angolo inferiore troviamo una porta Firewire IEEE 1394, tre jack audio (uscita cuffie / SPDIF, microfono e Line IN), una porta USB 2.0 in condivisione con External Serial ATA, una porta USB 3.0, un connettore video HDMI con audio integrato, una porta VGA D-SUB 15 pin per la connessione a monitor esterni di tipo tradizionale o meglio a proiettori da utilizzare durante presentazioni et similia, la feritoia del sistema di raffreddamento ed il connettore d'alimentazione.


Connettori sul lato sinistro

Il lato posteriore integra le due cerniere che sostengono il monitor e mostra il profilo della grossa batteria agli ioni di litio. Sono assenti ulteriori connessioni.


Sezione posteriore

Parlando delle cerniere, possiamo evidenziare l'ottimo lavoro svolto da Acer: lo stile riprende quello dei modelli basati su design Gemstone Blue (Acer Aspire 5739G, ad esempio) e Sony, con i sostegni a forma di cilindro dotati di doppia finitura circolare interna in alluminio. Non ci sono sbavature o parti che non collimano, rendendo così la visione complessiva ben armonizzata.


Cerniere perfette nella funzionalità e nell'estetica

Particolare del grosso monitor con copertura in vetro antigraffio, perfettamente integrata e a filo col perimetro del coperchio esterno. I gommini d'appoggio servono ad evitare che il pannello vada a sbattere sulla tastiera e a rendere la chiusura più morbida.


Vetro a filo e angoli arrotondati
49 Commenti alla Notizia Acer Aspire Ethos, il re del desktop replacement
Ordina
  • Costa uguale e occupa meno spazio.
    ruppolo
    33024
  • Bella macchina.
    Come tante altre uscite da poco, ha una sola porta USB 3.0. Se devi fare un trasferimento da disco esterno a disco esterno, ne servono due.
    Peccato !
    non+autenticato
  • - Scritto da: giorgio fabi
    > Bella macchina.
    > Come tante altre uscite da poco, ha una sola
    > porta USB 3.0. Se devi fare un trasferimento da
    > disco esterno a disco esterno, ne servono
    > due.
    > Peccato !

    Metti un hub, no?
    ruppolo
    33026
  • ci sono macchine piu' belle e migliori come scheda video comprensive di 43d

    vedi asus 18,3 con sistema bang and olufsen

    hp 17 pollici con scheda video superiore e 3d...
    e permettete tra un acer e un asus...un altro mondo.magari non hanno 16 giga di ram ma gli altri se li sbattono perche' hanno dischi piu' veloci e gliene bastano 6.

    Ma dopo apple ora vi paga pure la acer?
    non+autenticato
  • e a te chi ti paga?Sorride
    sei consapevole della portata delle tue parole?Sorride
  • Ma è da citare anche 2 supernotebook (anche se Workstation,quasi stesso peso dell'Acer)l'HP EliteBook 8760w (ci sono varie configurazioni,ma la super ha anche un display da 17,3" Led-Backlit con HP DreamColor_parente 'minore' del famoso Monitor HP DreamColor LP2480zx,che costa € 2.400_ e un Scheda Video NVIDIA Quadro 5010M,oltre ad una tastiera Retroillumina-ta...Il resto ve lo lascio immaginare....)che costa un banco di soldi, verissimo,ma che non ha nulla da invidiare ai desktop workstation e col quale si può fare quasi tutto.E infine aggiungo anche il Dell workstation portatile Precision M6600 da 17",anch'esso costoso e oltretutto configura-bile(sul sito direttamente della Dell,differentemente dall'HP),che pure ha qualità non dissimili dall'HP e tuttofare.Dimenticarli solo perchè costano fin troppo? Non stiamo parlando di qualità tecnologiche ?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 agosto 2011 22.22
    -----------------------------------------------------------
  • piuttosto che comprarmi un qualsivoglia prodotto acer passo ad apple e divento amico di ruppolo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: iupiter
    > piuttosto che comprarmi un qualsivoglia prodotto
    > acer passo ad apple e divento amico di
    > ruppolo...

    CIAOA bocca aperta
    ruppolo
    33026
  • Contento ruppolo di aver quasi rifil...venduto un'altro mac? A bocca aperta Ora puoi arrivare a fine mese!!!
    non+autenticato
  • Io la ragione di essere di simili sistemi proprio non la comprendo!
    Ti serve un portatile? Già 15 pollici possono essere eccessivi, davanti a prodotti che magari pesano meno di 2 Kg e che per potenza e completezza di funzioni non hanno nulla da invidiare!
    Qui si sparano 4 Kg, dimensioni improponibili oltre ad un prezzo 1600 euro non esattamente contenuto!
    Ma tutti con problemi di spazio sulle scrivanie? Tutti a comprarsi all in one costosi e di difficile manutenzione?
    Ma sono l'unico a pensare che un bel minitower, dove se si rompe qualche cosa intervieni direttamente sul pezzo difettoso e lo sostituisci senza dipendere da spedizioni ed assistenze lunghe delle mesate sia ancora la soluzione migliore?
    Senza contare la espandibilità nettamente superiore e la possibilità di avere processori al top senza compromessi, oltre che a prezzi nettamente più contenuti... boh deve essere troppo bello usare tastiere ridotte, schermi piccoli (Il mio desktop lo presi con un 22 pollici qualche annetto fa, oggi prenderei un 24 pollici o superiore!) con trattamento lucido e HD che a meno di non ricorrere a soluzioni SSD costose sono nettamente peggiori per capienza e per velocità!
  • - Scritto da: Enjoy with Us

    > Ma sono l'unico a pensare che un bel minitower,

    No no, sono con te su tutta la linea. Al momento anche il mercato dei mini-itx ti permette di mettere su una macchinetta decente in pochissimo spazio (ovviamente per il gaming meglio andare su altri lidi)

    Altra cosa che mi lascia perplesso è la presenza di una sola porta USB 3.0...
    --
    JackRackham
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Io la ragione di essere di simili sistemi proprio
    > non la
    > comprendo!

    senti qualche manager lo ha concepito adesso devono venderli, tenuto conto che un hard gamer cambia composizione in media 4-5 volte in un anno questo e' gia' obsoleto per giocare...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)