Claudio Tamburrino

Russia: nel 2020 ISS sarÓ un buco nell'acqua

Secondo Mosca il pensionamento dell'ISS finirÓ nel 2020 con un ultimo viaggio nell'Oceano Pacifico. La NASA dice invece di puntare al 2028 per chiudere le operazioni in orbita

Roma - Nel 2020 finiranno le operazioni dell'International Space Station (ISS) e per evitare che la stazione spaziale entri a far parte dei già tanti e pericolosi rifiuti spaziali orbitanti verrà fatta precipitare nell'oceano.

A dirlo è Vitaly Davydov, vicepresidente dell'agenzia spaziale russa Roskosmos: "Concordiamo con i nostri partner che la stazione sarà utilizzata fino al 2020 (...) dopo di ché saremo costretti ad affondarla. Non può essere lasciata in orbita, è un oggetto troppo complesso e pesante e non possiamo lasciarcelo dietro come spazzatura".

Secondo un portavoce della NASA, invece, la speranza è quella di continuare a lavorare con l'ISS fino al 2028.
Che la data giusta sia il 2020 o il 2028, il progetto ISS, i cui membri sono oltre la Russia e gli Stati Uniti, il Giappone, il Canada e 10 paesi europei rappresentati dall'ESA (European Space Agency), ha sempre avuto una data di scadenza: anzi dopo il suo lancio nel 1998, la previsione era di mantenerlo in attività per 15 anni.

Finora la stazione ha già ospitato gli astronauti portati dal programma spaziale shuttle della NASA ora dismesso e dall'attuale generazione Soyuz, le navicelle russe di cui Mosca ha annunciato una ennesima nuova versione.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
37 Commenti alla Notizia Russia: nel 2020 ISS sarÓ un buco nell'acqua
Ordina
  • Son finiti per tutti.
    L'intero mondo occidentale, per un motivo o per l'altro, è sommerso di debiti. Dagli USA all'Europa (non parliamo dell'italia solo per non piangere)... I Russi (forse) ne hanno un pò meno per via del petrolio e del gas, ma comunque sia hanno ben altri problemi da risolvere prima di permettersi di buttare via soldi in imprese tipo colonie sulla luna o viaggi su marte.
    Forse ci potrebbero riuscire i cinesi, dato che per loro la questione non è solamente economica ma piu di prestigio per far vedere al mondo "quanto sò fighi".
    Personalmente credo che l'uomo non tornerà più nello spazio (satelliti orbitanti attorno alla terra a parte) per molti, molti, molti anni a venire... un nuovo sbarco sulla luna o su marte, non lo vedremo più, e forse nemmeno i nostri figli e nipoti... salvo ovviamente che non salti fuori qualche singolarità tecnologica... che ne sò, l'invenzione del motore a curvatura A bocca aperta A bocca aperta... mi sà che ieri ho visto troppi dvd di Star Trek A bocca aperta
    non+autenticato
  • Ma non dovrebbe essere sostituita dal Kliper?
    FDG
    10699
  • - Scritto da: FDG
    > Ma non dovrebbe essere sostituita dal Kliper?

    Mah è dal 2004 che lo dicono, ma poi per la solita mancanza di fondi... Se no dovevano lanciarlo quest'anno. Alla fine hanno pensato ad aggiornare la Soyuz:
    http://www.spacedaily.com/reports/Soyuz_100_Times_...
    non+autenticato
  • "...e non possiamo lasciarcelo dietro come spazzatura"
    e allora giustamente buttiamola in mare che di spazza qua ne abbiamo poca,-//
    non+autenticato
  • - Scritto da: lastanzadel loro
    > "...e non possiamo lasciarcelo dietro come
    > spazzatura"
    > e allora giustamente buttiamola in mare che di
    > spazza qua ne abbiamo
    > poca,-//

    Farebbe la stessa fine della Mir...una volta tolti tutti i materiali potenzialmente dannosi, i liquidi e le parti riutilizzabili diventa un fantastico habitat per tante specie di pesci
    non+autenticato
  • - Scritto da: Deus Ex
    > - Scritto da: lastanzadel loro
    > > "...e non possiamo lasciarcelo dietro come
    > > spazzatura"
    > > e allora giustamente buttiamola in mare che
    > di
    > > spazza qua ne abbiamo
    > > poca,-//
    >
    > Farebbe la stessa fine della Mir...una volta
    > tolti tutti i materiali potenzialmente dannosi, i
    > liquidi e le parti riutilizzabili diventa un
    > fantastico habitat per tante specie di
    > pesci

    quale parte di "si disintegra nel rientro nell'atmosfera" non ti e' chiara? in mare arriveranno i cocci.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > - Scritto da: Deus Ex
    > > - Scritto da: lastanzadel loro
    > > > "...e non possiamo lasciarcelo dietro
    > come
    > > > spazzatura"
    > > > e allora giustamente buttiamola in mare
    > che
    > > di
    > > > spazza qua ne abbiamo
    > > > poca,-//
    > >
    > > Farebbe la stessa fine della Mir...una volta
    > > tolti tutti i materiali potenzialmente
    > dannosi,
    > i
    > > liquidi e le parti riutilizzabili diventa un
    > > fantastico habitat per tante specie di
    > > pesci
    >
    > quale parte di "si disintegra nel rientro
    > nell'atmosfera" non ti e' chiara? in mare
    > arriveranno i
    > cocci.

    perchè gli monteranno dei retrorazzi tipo Saturn V e poi la faranno scendere coi retrorazzi al massimo della potenza fino a farla ammarare ad una velocità di pochi cm al minuto!A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Axel
    > perchè gli monteranno dei retrorazzi tipo Saturn
    > V e poi la faranno scendere coi retrorazzi al
    > massimo della potenza fino a farla ammarare ad
    > una velocità di pochi cm al minuto!
    >A bocca aperta

    Hanno assunto Flash Gordon alla NASA?A bocca aperta
    Però la potremmo riciclare come base sottomarinaCon la lingua fuori
    Funz
    11918
  • > quale parte di "si disintegra nel rientro
    > nell'atmosfera" non ti e' chiara? in mare
    > arriveranno i
    > cocci.

    Fico! Potrebbero mandare in orbita tutti i rifiuti di Napoli, cosi' al rientro nell'atmostera si disintegrano!

    Potremmo farlo anche con le scorte radioattive, tanto si disintegrano !

    Ci arrivi da solo a capire l'imbecillità che hai scritto o vado avanti ?
    non+autenticato
  • ops.. SCORIE
    non+autenticato
  • - Scritto da: grandioso
    > > quale parte di "si disintegra nel rientro
    > > nell'atmosfera" non ti e' chiara? in mare
    > > arriveranno i
    > > cocci.
    >
    > Fico! Potrebbero mandare in orbita tutti i
    > rifiuti di Napoli, cosi' al rientro
    > nell'atmostera si
    > disintegrano!
    Consumeresti meno a bruciarle al suolo con una fiamma al plasma.

    Per dirne una, la stazione orbitale e' composta da moduli che NON sono progettati per sopportare il calore del rientro, cioe' sono sprovvisti di scudo termico (http://it.wikipedia.org/wiki/Scudo_termico). Infatti gli space shuttle hanno la parte inferiore e il muso ricoperti da piastrelle speciali (scudo termico) che resistono a migliaia di gradi, (e ogni volta devono essere ricontrollate una ad una con relativa sostituzione di quelle danneggiate): nonostante queesto, dopo il rientro la navicella e' rovente e bisogna aspettare un po prima di far scendere gli astronauti (http://it.wikipedia.org/wiki/Space_shuttle#Rientro...). E aggiungiamo che il rientro segue una certa curva attentamente studiata, viceversa la stazione spaziale verrebbe giu "a piombo" molto piu velocemente e quidi sviluppando una velocita' ed una temperatira superiore.
    Il ferro fonde a 1535 °C, l'alluminio a 660, l'acciaio a meno del ferro, non parliamo di vetro, plastica ed altri materiali "leggeri": le temperature di rientro arrivano a migiaia di gradi... cosa credi che resterebbe della stazione orbitale dopo il rientro?

    > Potremmo farlo anche con le scorte radioattive,
    > tanto si disintegrano
    > !
    in realta di poverizzano, ma non "scompaiono"
    si polverizzano spargendo radioattivita' ovunque. non e' una buona idea.

    >
    > Ci arrivi da solo a capire l'imbecillità che hai
    > scritto o vado avanti ?

    io un certa curiosita' ce l'ho, vai pure avanti e vediamo chi dice piu' imbecillita'....
    non+autenticato
  • Vedi di deciderti, prima parli di cocci, mo magicamente tutto magicamente brucia nel rientro...
    non+autenticato
  • - Scritto da: grandioso
    > mo
    > magicamente tutto magicamente brucia nel
    > rientro...
    Magicamente un par de ciufoli.
    Il fatto che tutto bruci fino ad incenerirsi al rientro in atmosfera è pura e semplice fisica ed anche classica, non c'è nemmeno bisogno di scomodare quella relativistica o quella quantistica.

    E ringraziamo il Cielo che è così, altrimenti nelle notti di San Lorenzo, invece di stare tutta la notte con il naso all'insù a cercare le scie dei meteoriti che entrano nell'atmosfera terreste, faremmo meglio a fare speleologia...
    non+autenticato
  • Potrebbero farla cadere su Palazzo Chigi, così il governo si ammoderna di botto con le ultime tecnologie.
    ruppolo
    33063
  • - Scritto da: ruppolo
    > Potrebbero farla cadere su Palazzo Chigi, così il
    > governo si ammoderna di botto con le ultime
    > tecnologie.

    Questa è bella, me la segno...
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Kamui
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Potrebbero farla cadere su Palazzo Chigi,
    > così
    > il
    > > governo si ammoderna di botto con le ultime
    > > tecnologie.
    >
    > Questa è bella, me la segno...
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Questa era un'idea mia, si chiama "colony drop".

    SIEG ZEON!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gihren Zabi

    Ma sei il vero Gihren "in confronto a me Hitler non vale una se*a" Zabi?Con la lingua fuori
    Funz
    11918
  • ROTFLMAO!!!!

    Proporrei in quel momento una bella assemblea totale universale di tutti i politici italiani.
    non+autenticato
  • ahhaah fantastico!
    non+autenticato
  • Bah, sarebbe auspicabile che la tengano il più possibile in attività.
    nel frattempo cerchino di sviluppare la robotica e un sistema di "razzi" automatici, quindi visto che ormai è in orbita ed è costata molto, potrebbero cercare di "ri-smontarla" visto che è modulare e trasferire i pezzi sulla Luna come base di costruzione di una base (appunto)
    Ci sarebbero 18 anni e tante iniziative di alcuni paesi per spingere nelle missioni spaziali oltre a grandi progressi nella robotica, quindi non sarebbe così assurdo come tempi.
    Certo..ci sarebbe tutto il discorso di vantaggi e svantaggi oltre a questione di fisica che non conosco, quindi è solo una "speranza"
    non+autenticato
  • Il problema è mantenerla in efficienza: servono soldi e al momento ne girano pochi. Quello che sfugge al primo pensiero è che la ISS funziona in un ambiente estremamente ostile: sbalzi termici, micro impatti con materiali vari, assenza di atmosfera, radiazioni varie, vibrazioni e sforzi meccanici vari ad ogni aggiustamento d'orbita e attracco delle varie capsule, abitate o merci.

    La manutenzione esterna è onerosa e difficile al limite delle possibilità (infatti gli astronauti commettono spesso errori o debbono gestire problemi inattesi, come bulloni mancanti o incastrati), quella interna scomoda o inefficace.
    Ci stiamo provando, ma è molto più dura di quanto sembrasse, forse troppo.
    non+autenticato
  • Beh, per riciclarla non serve che sia pienamente attiva...la smonti, la rivernici, gli scali il contachilometri e la rivendi come quasi nuova Occhiolino
    Casomai serve una base robotica sulla Luna che riesca a costruire la "navetta" con tanto di carburante che faccia avanti ed indietro, quindi costi poco (relativamente).Poi va riparata sul serio, ma hai già tanta materia prima su cui basarti
    non+autenticato
  • Prova a rileggere la notizia. Lasciarla inattiva nello spazio per degli anni significa occupare un'orbita utile con una struttura che rischia di perdere pezzi sparpagliando altri rottami spaziali.
    non+autenticato
  • "Inattiva" lo sarebbe come ultima scelta e per il periodo più breve possibile.
    Quanto all'orbita... se finora non ha dato noia, vuol dire che c'è "spazio" e i possibili detriti, non credo che anno più o anno meno faccia la differenza, e magari un robot inviato apposta potrebbe fare la minima manutenzione necessaria.
    Comunque è chiaro che senza conti e calcoli, stiamo parlando di aria fritta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > "Inattiva" lo sarebbe come ultima scelta e per il
    > periodo più breve
    > possibile.
    > Quanto all'orbita... se finora non ha dato noia,
    > vuol dire che c'è "spazio" e i possibili detriti,
    > non credo che anno più o anno meno faccia la
    > differenza, e magari un robot inviato apposta
    > potrebbe fare la minima manutenzione
    > necessaria.
    > Comunque è chiaro che senza conti e calcoli,
    > stiamo parlando di aria
    > fritta

    Già ora gli astronauti sulla ISS ogni tanto si devono mettere al riparo sulle capsule russe, che arriva qualche detrito nelle vicinanze, con rischio di collisione. Figuriamoci se l'intera stazione inizia a sparpagliare anche lei rottami.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > Casomai serve una base robotica sulla Luna che
    > riesca a costruire la "navetta" con tanto di
    > carburante che faccia avanti ed indietro, quindi
    > costi poco (relativamente).
    Sulla Luna è già realizzabile con la tecnologia di oggi un Ascensore Spaziale (Skyhook). Quindi salire e scendere dalla Luna non è il problema principale. Quello principale è mandare "operai e mezzi" per costruire, ma anche solo per "riadattare".

    Oltre al fatto che non sarebbe male farsi un piccolo disegnino e capire di cosa stiamo parlando:
    - raggio della terra: circa 6.370 Km circa.
    - orbita della ISS: circa 6.750 Km dal centro della terra.
    - raggio della luna: 1.730 Km circa
    - punto più vicino dell'orbita della Luna rispetto al centro della terra:
    360.000 Km circa

    Ora prendete un foglio di carta e disegnate un cerchio di 12,7 cm. Poi uno di 13,5 cm concentrico al precedente.
    Poi prendete un altro foglio e fate un cerchietto di 3,5 cm. Poi prendete questo foglio e andate a 7 METRI e 20 cm dal primo foglio.

    Ecco ora avete le corrette proporzioni: dovete spostare una cosa che sta 8 millimetri sopra il primo cerchio su un pallino di 3,5 cm a 7 METRI ed un tocco di distanza.

    Se poi pensate che la prima volta lo hanno fatto con tecnologia ante 1970...
    non+autenticato
  • - Scritto da: OldDog

    > Il problema è mantenerla in efficienza: servono
    > soldi e al momento ne girano pochi.

    E non possiamo quindi fare previsioni di come saremo tra dieci/vent'anni.

    > Ci stiamo provando, ma è molto più dura di quanto
    > sembrasse, forse troppo.

    Magari è un'ottima esperienza su cosa fare e cosa non fare. Le imprese pionieristiche non sono mai agili e poco costose. Ma servono.
    FDG
    10699
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > Bah, sarebbe auspicabile che la tengano il più
    > possibile in
    > attività.
    > nel frattempo cerchino di sviluppare la robotica
    > e un sistema di "razzi" automatici, quindi visto
    > che ormai è in orbita ed è costata molto,
    > potrebbero cercare di "ri-smontarla" visto che è
    > modulare e trasferire i pezzi sulla Luna come
    > base di costruzione di una base
    > (appunto)
    > Ci sarebbero 18 anni e tante iniziative di alcuni
    > paesi per spingere nelle missioni spaziali oltre
    > a grandi progressi nella robotica, quindi non
    > sarebbe così assurdo come
    > tempi.
    > Certo..ci sarebbe tutto il discorso di vantaggi e
    > svantaggi oltre a questione di fisica che non
    > conosco, quindi è solo una
    > "speranza"

    Oltre alle cose che hanno già detto: i dettagli fisici sono quello che frega il discorso... un razzo per fare quello che dici (portare un pezzo di ISS da un'orbita inclinata a 400km di altezza a 380000 e farlo scendere sulla superficie lunare) dovrebbe avere una quantità di carburante talmente immane, da rendere il tutto infattibile.
    Funz
    11918
  • - Scritto da: Funz

    > Oltre alle cose che hanno già detto: i dettagli
    > fisici sono quello che frega il discorso...

    E' probabile

    > un
    > razzo per fare quello che dici (portare un pezzo
    > di ISS da un'orbita inclinata a 400km di altezza
    > a 380000 e farlo scendere sulla superficie
    > lunare) dovrebbe avere una quantità di carburante
    > talmente immane, da rendere il tutto
    > infattibile.

    Sì, ma sarebbe ricavato dalla Luna..eventualmente

    Ciao!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0

    > Sì, ma sarebbe ricavato dalla Luna..eventualmente

    E questo vorrebbe dire che la base sulla luna ci dovrebbe già essere prima di portarci la ISS.
    FDG
    10699