Telecom riconquista 1 mln di utenti

Queste le cifre ufficiali: risale la quota di mercato nella telefonia fissa. Non sono convinti i consumatori. L'azienda si deve anche difendere dalle accuse dell'Antitrust e dall'intervento dei provider di AIIP

Roma - Negli ultimi 15 mesi di attività Telecom Italia ha saputo riconquistare 1.183.000 clienti di telefonia fissa, "strappandoli" alle concorrenti. Questi i numeri più interessanti forniti in una intervista dall'amministratore delegato di Telecom Italia, Riccardo Ruggiero. Numeri che servono all'incumbent per difendersi dalle voragini che si stanno aprendo con le indagini dell'Antitrust sul wi-fi e soprattutto sulle sospette politiche anti-competitive.

Secondo Ruggiero, dunque, non sono le tariffe ribassate più di quanto possano fare i concorrenti ma l'appeal dei servizi Telecom a "riportare a casa" così tanti clienti. Una crescita di utenza proveniente dai competitor che in questo ultimo anno ha frenato il calo nelle quote di mercato che, secondo l'azienda, dal settembre 1998 è stato progressivo. In particolare, le quote di mercato di Telecom Italia sul traffico di rete fissa dichiarate dall'azienda sono scese dal 100 per cento del settembre del 1998 al 97,8 per cento del gennaio 1999, al 71,4 per cento del dicembre 2002 per risalire, appunto, al 71,7 per cento del maggio 2003.

Tra i numeri interessanti forniti da Ruggiero anche quelli che raccontano come nell'aprile di quest'anno le linee in unbundling, quelle cioè che gli utenti hanno deciso di affidare ad operatori diversi da Telecom Italia, sono arrivate a quota 250.000.
Ma davvero Telecom riesce a riconquistare gli utenti? Qualcuno ieri ha espresso dei dubbi e più di uno lo ha espresso anche l'Associazione per la difesa degli utenti e dei consumatori Aduc.

In una nota, l'associazione si chiede se non ci si trovi dinanzi ad una nuova operazione Teleconomy No-Stop, quando "molti utenti si sono trovati abbonati a tale servizio senza aver espresso un assenso all'offerta del servizio stesso". L'Aduc ha ricordato che per cessare la carrier preselection e tornare tra le braccia di Telecom l'utente deve far pervenire all'operatore dominante una lettera scritta, come disposto dall'Autorità.

I consumatori dell'Aduc hanno concluso il loro intervento sottolineando di aver scritto "al Presidente e all'Amministratore delegato di Telecom per sapere notizie in merito. Attendiamo una risposta. Se non ci sarà o sarà elusiva non rimarrà che ricorrere all'Autorità per le Comunicazioni e all'Antitrust".

Ma ad attaccare la posizione di Telecom Italia in queste ore sono anche i provider di AIIP. Ecco come.
TAG: mercato
32 Commenti alla Notizia Telecom riconquista 1 mln di utenti
Ordina
  • Sono passato due anni fa a Infostrada, ma dal subentro di Wind sono iniziate le prese in giro, i servizi mai richiesti, le telefonate fantasma ecc... ecc... nemmeno gli avvocati sono serviti (per ora...), gli spieghi la situazione e ti rispondono che sono problemi nostri! E non è un problema solo mio, conosco davvero tanta gente nelle mie stesse condizioni che sta cercando di scappare da Wind, qualcuno ci riesce, altri no (le bollette fasulle si sprecano...), insomma una vera truffa a livello nazionale. Sono ritornato a Telecom e almeno ho ritrovato un po' di professionalità, forse solo di facciata ma almeno non mi truffano!
    non+autenticato
  • "Una rete senza Telecom Italia, questo il sogno di Riccardo Ruggiero, amministratore delegato di Infostrada...."
    Incredile....., ma vero !
    http://www.telefonino.net/cgi-bin/news.asp?n=2224
    non+autenticato
  • Conta che l'ha dichiarato lui stesso che quand'era in Infostrada la pensava diversamente... Forse andrebbe detto no?
    non+autenticato
  • in tantissime zone promettono di togliere il canone, fanno un periodo di uno o 2 anni continuando a rimandare e poi negano dicendo che nella zona non verra mai tolto (mi e' successo con Wind/Infostrada). Ad un certo punto la gente si stufa di pagare 2 bollette e torna a pagarne solo una alla telecom.
  • .... scusate ma da dicembre 2002 a maggio 2003 i mesi sono 5 e non 15 !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > .... scusate ma da dicembre 2002 a maggio
    > 2003 i mesi sono 5 e non 15 !

    non hai capito bene
    rileggi
    sono date diverse per dati diversi

    l'Ossimoro
    non+autenticato
  • Scusa ma c'è poco da rileggere; questo è il periodo incriminato:
    "In particolare, le quote di mercato di Telecom Italia sul traffico di rete fissa dichiarate dall'azienda sono scese dal 100 per cento del settembre del 1998 al 97,8 per cento del gennaio 1999, al 71,4 per cento del dicembre 2002 per risalire, appunto, al 71,7 per cento del maggio 2003"
    .... e da dicembre 2002 a maggio 2003 ci sono cinque mesi.... a meno che che il dato non si riferisca a marzo 2002, ma allora doveva essere indicato per correttezza il valore percentuale del mercato di telefonia fissa a marzo 2002 e non quello di dicembre 2002 !
    non+autenticato
  • Mi sapreste suggerire alternative a Telecom ?
    Io ho Infostrada in unbundling e l'unico vantaggio che ho è quello di non pagare nulla a parte il fisso per le chiamate fisso-fisso.
    L'assistenza fa pena, la loro ADSL fa schifo, spesso sbagliano gli addebiti, i successivi riaccrediti non sono mai arrivati (si parla di circa 180euro mai riavuti), ecc...
    Ditemi voi...
    Per fortuna ora sta andando tutto bene, da quando ho l'ADSL di Tin (Telecom).

  • - Scritto da: Salvatopo
    > Mi sapreste suggerire alternative a Telecom ?
    > Io ho Infostrada in unbundling e l'unico
    > vantaggio che ho è quello di non pagare
    > nulla a parte il fisso per le chiamate
    > fisso-fisso.
    > L'assistenza fa pena, la loro ADSL fa
    > schifo, spesso sbagliano gli addebiti, i
    > successivi riaccrediti non sono mai arrivati
    > (si parla di circa 180euro mai riavuti),
    > ecc...
    > Ditemi voi...
    > Per fortuna ora sta andando tutto bene, da
    > quando ho l'ADSL di Tin (Telecom).

    Si, se puoi passa a Fastweb!
    Internet va che e' una spada (2 megbbytes effettivi espandibili eventualmente a 4 in tecnologia ADSL); l'assistenza non e' male pure se e' a pagamento e ancbe il telefono, almeno finora mi funziona bene anche se a volte si puo' sentire un leggerissimo effetto eco dovuto principalmente alla tecnologia VOIP con cui viene gestito l'intero sistema e che trovo davvero innovativo.
    Tra l'altro, poi, ho saputo che entro fine mese attiveranno, finalmente anche i servizi supplementari come il trasferimento di chiamata e soprattutto l'utilissima (almeno per me) segreteria telefonica centralizzato.
    non+autenticato
  • > Si, se puoi passa a Fastweb!
    grazie, non tutti abitano sotto il Duomo
    ciao
    Pepe
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Si, se puoi passa a Fastweb!
    > grazie, non tutti abitano sotto il Duomo
    > ciao
    > Pepe

    almeno voi avete l'adsl.
    Dove vivo io, qualche settimana fa,
    la telecom mi ha proposto la isdn.

    Indovinate perche'?



    non+autenticato
  • io abito quasi a corsico...e fastweb c'è..piano piano arriva.. credo.. cmq è tutta questione di "MAFIA" (e sono serio.. per mafia intendo..conoscenzeCon la lingua fuori) . per esempio sono convinto che da me passa perchè vicino ci sono centri commerciali, banche e uffici (di infostrada stessa, la seda sta in Via Lorenteggio.. la MIA via..). per quanto concerne la ADSL che in moltissimi posti ancora manca... in sicilia , in un paeiso sui monti in provincia di Agrigento (Favara) c'è adsl ... vabbè, tuto questo per dire che non capisco il ciretrio con cui le linee vengono gestite nel territorio.
    non+autenticato
  • le alternative vere e proprie non si diffonderanno mai se è telecom a dettar legge.
    cmq nelle grandi città infostrada e fastweb vanno quasi bene, dipende poi dal luogo, byez
    Akiro
    1906
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)