Il Pinguino è la star del film Sinbad

Gli studios della DreamWorks annunciano quello che a loro dire è il primo film realizzato completamente su Linux, sistema operativo utilizzato in tutte le fasi di creazione

Palo Alto (USA) - Linux ha giocato un ruolo da protagonista in "Sinbad: Legend of the Seven Seas", il nuovo film di animazione creato da DreamWorks. Ad assicurarlo sono i responsabili degli studios, secondo cui si tratta del "primo film ad essere stato interamente realizzato su Linux", un sistema operativo utilizzato sia nelle workstation grafiche che nei server di rendering.

Grande soddisfazione è stata espressa da HP, il gigante dell'informatica che ha fornito alla DreamWorks il cuore dell'infrastruttura di calcolo basata su Linux, incluse 1000 workstation su cui gira Red Hat Linux. "Tutto questo - ha dichiarato HP - evidenzia un cambio di direzione strategico e un forte impegno da parte dell'industria dell'intrattenimento nell'abbracciare le caratteristiche avanzate delle piattaforme e dei sistemi aperti".

Secondo HP il lavoro svolto in DreamWorks dimostra come Linux sia ormai una piattaforma in grado di svolgere sia il lavoro di front-end, come il disegno, che quello di back-end, come il rendering e la gestione dell'intera infrastruttura di calcolo e di rete.
Va detto che nell'ultimo anno Linux è riuscito a ritagliarsi un ruolo più o meno importante in tutti i principali studios cinematografici, da Industrial Light and Magic alla Disney e alla Pixar, dove ha talvolta rimpiazzato sistemi UNIX/RISC quali quelli di Sun e SGI.

Linux, che ha inizialmente fatto capolino in Hollywood sui cluster di server utilizzati nelle cosiddette "rendering farm", è oggi sempre più spesso impiegato anche per far girare gli applicativi di disegno e modellazione impiegati sulle workstation grafiche: un trend che ha avuto una forte spinta dopo che Alias-Wavefront ha portato su Linux il suo noto programma Maya e il progetto open source Film Gimp ha realizzato un software di authoring, recentemente ribattezzato CinePaint, già utilizzato nella produzione di film come "Harry Potter" e "Scooby-Doo".

DreamWorks ha spiegato di aver sviluppato un software per Linux, chiamato Digital Animation Review Tool, per la riproduzione di video non compresso ad alta risoluzione e piena profondità di colore. L'azienda afferma che questo strumento sostituisce un tool per Irix che "aveva costi proibitivi e funzionalità limitate".

DreamWorks sostiene che utilizzerà la piattaforma Linux anche per la realizzazione del suo prossimo film d'animazione, "Shrek 2", per il quale si avvarrà di circa 500 workstation grafiche.
119 Commenti alla Notizia Il Pinguino è la star del film Sinbad
Ordina
  • Finalmente lo hanno capito.

    Ho lavorato con il 3d e produzioni televisive per un pò e Linux mi è sempre sembrato l'OS ideale per queste applicazioni che richiedono calcoli pesanti, tanta ram, stabilità, e pochi fronzoli.

    La Alias dovrebbe supportare un pò di + Maya per Linux e così anche altri produttori come Adobe se non volgiono arrivare tardi.

    A proposito, un buon programma di montaggio per linux?


    non+autenticato

  • - Scritto da: PBA
    > La Alias dovrebbe supportare un pò di + Maya
    > per Linux e così anche altri produttori come
    > Adobe se non volgiono arrivare tardi.
    >
    > A proposito, un buon programma di montaggio
    > per linux?

    FilmGimp e Cinelerra non sono male...
    Cinelerra in particolar modo... per essere uno dei pochi progetti e soprattutto free è un gran programmaA bocca aperta

    PS.: Hai indiscrezioni sul porting di 3dsmax (6) ?
  • Con il titolo enfatico di "Linux batte Windows" ....

    http://www.repubblica.it/online/scienza_e_tecnolog...

    ormai siamo alla guerra di PR

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Con il titolo enfatico di "Linux batte
    > Windows" ....
    >
    > http://www.repubblica.it/online/scienza_e_tec
    >
    > ormai siamo alla guerra di PR

    e in tutto questo baillame quel che risalta è proprio il fatto che DreamWorks ha risparmiato con linux, tanto da poter investire in hardware nuovo e più efficiente.

    Di sicuro in questo caso "Linux batte Windows"

    non+autenticato
  • la mia domanda è: ma se tutti sviluppassero gpl o (peggio) free che fine farebbero i programmatori a pagamento? dovranno cambiare mestiere? e se si chi sviluppera ancora per l'open? diventeranno tutti attori? ma se gli attori vengono già sostituiti in 3d che fine faranno gli attori? diventeranno tutti grafici 3d? ma se nessuno porta avanti i progetti open di modellazione 3d, perche non ci sono più programmatori, che fine faranno i modellatori? diventeranno tutti musicisti? ma se con l'mp3 la discografia è in crisi, che fine faranno i musicisti?
    l'unica è fare business con noi stessi in senso fisico... in altre parole prostituirsi! ma se.....

    e il titolo che c'entra?   c'entra, c'entra....Sorride
    non+autenticato
  • per rinvigorire questo penoso forum.

    da un sito HP
    ***
    Jeffrey Katzenberg, CEO of DreamWorks, then spoke to the audience, congratulating employees for achievements over the past year. "Working together you have reignited people's excitement about HP and conveyed a real renewed sense of pride and purpose," he said. "By any measure, HP is one of the great companies in the world today."

    Jeffrey went on to explain the breadth and depth of HP's involvement with the movie studio ? pointing to a creative impulse and commitment to pushing the boundaries of what is possible as motivation for the partnership. "Thanks to HP systems, we can now deliver more movie for less money in a fraction of the time," he noted. "Can you imagine just how happy that makes us? Just as importantly, the effects we can now create on screen, are even more astounding."

    Those effects are in full force, Jeffrey said, in DreamWorks' latest feature "Sinbad: Legend of the Seven Seas," which releases in the United States July 2. "In many ways, this movie is your movie," he said. "'Sinbad' is the first animated feature in history to be created entirely on Linux and all on HP workstations."

    In fact, the speed of HP's workstations and servers allowed artists and directors to create extraordinary realism in a world of total fantasy, Jeffrey added before playing a preview of "Sinbad."

    But HP's impact at DreamWorks goes far beyond one or two movies, he continued. "Today, we have nearly 1,000 high-end HP graphic workstations running Linux for our most talented and demanding artists. Our e-mail, Web and networking services all run on HP servers. We've got 45 terabytes of storage on HP machines. And if you visit our technical nerve center, deep beneath our Glendale, California, studio, you'll see an HP system that, linked with our other render farms in Redwood City, California, and Bristol, England, would rank among the top 10 supercomputer sites in the world."

    Jeffrey then told employees about the projects DreamWorks, and HP, have in the pipeline ? including "Shrek 2" and "Sharkslayer."

    To close, Jeffrey thanked employees for their hard work. "We have learned at DreamWorks that with HP everything is possible every day," he said.
    ***
    per quanto riguarda il tono di marketing autocelebrativo ovviamente spingono alla grande, tutto avviene in concomitanza con l'uscita di Sinbad (in USA oggi 2 luglio, just in time per collezionare gli incassi del ponte del 4 luglio) e in concomitanza con un evento HP in California.
    le cifre sono cmq interessanti.

    cordialmente
    arzigogolo
    non+autenticato
  • di un noto film di animazione, ho fatto attenzione a cosa usavano i progettisti intervistati per realizzare i vari personaggi, e l'unico so usato era win 2000 per le workstation, se poi le elaborazioni sono fatte su 10 serverozzi linuzzo questo e solo un indice della necessita delle varie aziende di risparmiare sull'acquisto di server mastodontici made in IBM o SUN.

    La ms da ciò ne viene fuori vincente, chi perde sono ben altre realta industriali che quando capiranno faranno rientrare i loro appoggi e poi addio lino.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > di un noto film di animazione, ho fatto
    > attenzione a cosa usavano i progettisti
    > intervistati per realizzare i vari
    > personaggi, e l'unico so usato era win 2000
    > per le workstation, se poi le elaborazioni
    > sono fatte su 10 serverozzi linuzzo questo e
    > solo un indice della necessita delle varie
    > aziende di risparmiare sull'acquisto di
    > server mastodontici made in IBM o SUN.
    >
    > La ms da ciò ne viene fuori vincente, chi
    > perde sono ben altre realta industriali che
    > quando capiranno faranno rientrare i loro
    > appoggi e poi addio lino.


    Che film in particolare ?

  • - Scritto da: Numero28

    > Che film in particolare ?

    Sara' stato : "Rocco Siffredi enters the Redmond's Gate"


    non+autenticato
  • ...insomma ? io sono curioso di sapere che film è...A bocca aperta
    non+autenticato
  • ma che risparmio povero demente, figurati cose gli e ne frega di 10 licenze di winmerd 2000 quando girare il film costa milioni di dollari.. il solito winaro convinto...
    Usano linux perche' windows non riuscirebbe mai a lavorare in clustering con centinauia di macchine per portare a termine elaborazioni cosi' pesanti .. windows non e' capace punto e fine .. e non venitemi a dire che windows e' capace di lavorare in cluster, perche e' una presa in giro ... massimo 4 macchine e mal gestite anche ...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > di un noto film di animazione, ho fatto
    > attenzione a cosa usavano i progettisti
    > intervistati per realizzare i vari
    > personaggi, e l'unico so usato era win 2000

    Guarda che quello che hai visto non era il film in lavorazione, ma il nuovo desktop Windows del PC della segretaria....
    non+autenticato
  • ma che risparmio povero winoconvinto, figurati cose gli e ne frega di 10 licenze di winzoz 2000 quando girare il film costa milioni di dollari.. il solito winaro convinto...
    Usano linux perche' windows non riuscirebbe mai a lavorare in clustering con centinauia di macchine per portare a termine elaborazioni cosi' pesanti .. windows non e' capace punto e fine .. e non venitemi a dire che windows e' capace di lavorare in cluster, perche e' una presa in giro ... massimo 4 macchine e mal gestite anche ...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Usano linux perche' windows non riuscirebbe
    > mai a lavorare in clustering con centinauia
    > di macchine per portare a termine
    > elaborazioni cosi' pesanti

    Vero, non esiste un modulo di gestione del calcolo parallelo, solo HA e NLB, quello che serve a tutte le altre aziende del mondo che non facciano film o simulazioni di modelli fisici o metereologici o geologici...

    > .. windows non e'
    > capace punto e fine .. e non venitemi a dire
    > che windows e' capace di lavorare in
    > cluster, perche e' una presa in giro ...
    > massimo 4 macchine e mal gestite anche ...

    Ecco, proprio da uno che non conosce la differenza tra l'HA e l'MPC bisogna anche sentire che i cluster MS sono solo limitati a 4 nodi: se proprio vuoi saperlo, il cluster HA WinServer 2003 e' gia' arrivato 8, con supporto ai cluster geografici...
    E tu di sicuro ne avrai installati a kili di cluster, sia Win2K che Win2K3, sia a 4 che 8 nodi, per avere tutta questa competenza...
    Troppe fette di pinguino sugli occhi? Occhiolino
    Ma questo ovviamente non c'entra nulla con ne' con i film in CG ne' con Linux ne' con Unix/SGI, a cui Linux ha rubato il lavoro...
    non+autenticato
  • Si certo 8 nodi ... solo 2 o 3 anni fa per fare final fantasy hanno usato 40 macchine linux ci sono cluster scentifici che arrivano a 300 e rotti nodi ... 8 nodi di winz sono ridicoli a confronto ...
    poi sentiamo l' intelligentone che sicuramente avra' da ribattare se winzoc e' codi' potente allora perche' non lo hanno usato ?
    Che non centrano i costi di licenza gia' e' appurato visto che nella produzione di un film 10 licenze non un costo ridicolo, pero' cmq hanno preferito linux ! .. come mai ? forse perche' e' un vantaggio tecnico e fa cose che cmq windows non e' in grado di fare ???
    io penso proprio di si, quindi se tu ad avere le fette di bill gates sugli occhi...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Gianluca70
    >
    ....
    > Troppe fette di pinguino sugli occhi? Occhiolino

    Meglio una fetta di pinguino sugli occhi che una finestra rotta sulla testa.....
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)