Claudio Tamburrino

Norvegia, supermercati contro videogiochi violenti

51 titoli rimossi dagli scaffali per rispetto delle vittime della strage compiuta da Anders Behring Breivik

Roma - Le pagine online del quotidiano norvegese Rogalands Avis riportano la notizia secondo cui la catena di grandi magazzini Coop Norvegia ha annunciato il ritiro dal commercio di 51 videogame.

Che sia una scelta dettata da buonsenso, rispetto, paura o ipocrisia dipende dalle personalissime considerazioni di ognuno, l'unica cosa certa è che la decisione è legata e conseguente ai drammatici fatti di Oslo e Utøya. Il direttore di Coop Norvegia l'ha dichiarata una scelta dettata dal "rispetto per le persone colpite".

Tra i giochi ci sono anche World of Warcraft e Call of Duty 4: Modern Warfare, due dei videogame a cui Anders Behring Breivik, autore della strage che ha sconvolto il paese, ha raccontato di aver giocato, in particolare il secondo da lui descritto come un metodo per "allenarsi per il suo piano".
Oltre ai videogame, poi, sono stati rimossi dagli scaffali quei giochi "che sembrano o funzionano come armi".
Avvicinandosi a quella condanna dei videogame già emessa da alcuni organi di informazione generalista, il direttore ha cercato di delineare i contorni del ragionamento precauzionale che ha portato a questo tipo di scelta: "Altri sono più adatti di noi per valutare gli effetti negativi che hanno avuto questi giochi sull'accaduto. Al momento è per noi il caso di rimuoverli dal commercio".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàLe (vere) leggende della TVdi L. Annunziata - Si può ridurre un tragico fatto di cronaca alla banale conclusione del videogame che ha colpa di tutto? La semplificazione contro la divulgazione
63 Commenti alla Notizia Norvegia, supermercati contro videogiochi violenti
Ordina
  • Norvegesi anche voi mi siete caduti in basso !!!
    Ma voi la democrazia manco ve la meritate !!!! PerplessoPerplesso
  • Da quando una catena di negozi, centra con tutta la norvegia ?
    Sgabbio
    26178
  • indipendentemente dalle motivazioni.
    non+autenticato
  • trollata scarsa.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > trollata scarsa.

    tuttavia non priva di sensoSorride
  • No, priva di senso, perchè si fonda con i luoghi comuni del giocatore medio del MMORPG.
    Sgabbio
    26178
  • "Tra i giochi ci sono anche World of Warcraft e Call of Duty 4: Modern Warfare, due dei videogame a cui Anders Behring Breivik, autore della strage che ha sconvolto il paese, ha raccontato di aver giocato ..."
    Da questo cosa possiamo dedurre?
    Ad Hitler piaceva la musica di Wagner, possiamo dire che a causa di questo Wagner era nazista ed odiava gli ebrei?
    Questi sono considerati paesi evoluti ... questa è gente che sino ad oggi ha vissuto una vita quasi da setta ... ed all'improvviso ha scoperto che vivono su di un pianeta reale.
    Poi ci sono gli svedesi, altro esempio di fulgida intelligenza... Alle riunioni della Comunità Europea non vogliono la traduzione in cuffia in svedese, perchè loro "conoscono bene l'inglese". Si sono ritrovati a votare il contrario di quello che volevano, perchè non avevano capito quello che avevano detto in inglese.
    Pensa te, nonostante tutto riecono a farmi rivalutare l'Italia che per ogni problema fà caciara, mentre le altre nazioni "evolute" hanno un comportamento omertoso.
    Ripeto i giochi violenti sono uno strumento diagnostico che evidenzia i disturbi mentali della persona. Purtroppo, se chi si occupa di questi problemi non distingue tra causa ed effetto, questi sono le persone meno adatte a fare questo tipo di lavoro, in generale fare un qualsiasi tipo di lavoro...
    non+autenticato
  • Il "rispetto per le persone colpite" lo si dimostra affrontando il problema avendo almeno lontanamente idea di quello che bisogna fare per evitare che certe cose accadano. Altrimenti al di là delle sterili chiacchere in realtà queste sono persone che sono morte inutilmente, anzi ammazzate due volte: una volta dall'assassino, la seconda dalla stupidità di chi deve evitarlo. Che tristezza, non capire nemmeno questo!
    non+autenticato
  • Se passa questa idea demenziale la vedo già la Norvegia con i ladri di auto che nei posti di polizia espongono denuncia nei confronti della Rockstar, in quanto è stata colpa di GTA che li ha costretti a rubare le auto. Questo esempio minkia è purtroppo esemplificativo della reale tragica situazione.
    non+autenticato
  • bè oddio su, non la allarghiamo. alla fine è l'amministratore di coop norvegia. un singolo. non è che adesso per le decisioni di questo il nord europa diventa coglione.
    Se uno straniero ti percepisse sulla base di robe dette/fatte da borghezio o da gasparri, tu diresti a questo straniero che ragiona col retto, o no?
    non+autenticato
  • Hai ragione, ma non lo vedo come un fulmine a ciel sereno. è un atteggiamento mentale abbastanza diffuso quello di incolpare un videogioco per crimini commessi nella realtà. Io lo percepisco più come la punta di un iceberg della solita caccia alle streghe ...
    Se tu ascolti i telegiornali non è raro sentire "Persona solitaria, utilizzava il computer ..." ... nel 2011, non nell' Anno Domini 1600.
    non+autenticato
  • Siamo immersi nella tecnologia, ma ci si comporta come se fosse una cosa oscura. Non c'è nulla di più logico/razionale. Bah!
    non+autenticato
  • Il comportamento non logico è solo frutto di un "baco" di progettazione. Nulla di più.
    non+autenticato
  • Non sò se hai notato che ha volte la gente quando spiega le funzionalità ad esempio di un cellulare dice "Lui"... pensa te!
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123

    > Ripeto i giochi violenti sono uno strumento
    > diagnostico che evidenzia i disturbi mentali
    > della persona...

    eh? ma che stai a dì?!
    non ho mai visto nessuno psichiatra/psicologo utilizzare i videogiochi violenti come "strumento di diagnosi" affidabile per disturbi mentali...

    e se veramente c'è qualcuno là fuori che lavora così, merita di essere radiato dall'albo e licenziato immediatamente.
    non+autenticato
  • All'inizio pensavano che le luci psichedeliche fossero la causa dell'epilessia, poi ragionandoci sopra a lungo tempo con i concetti di causa-effetto sono arrivati ad essere illuminati dall'idea che le luci psichedeliche evidenziano i problemi di epilessia. Il problema relativo ai videogiochi violenti è analogo ma a quanto pare necessita di capacità astrattive troppo alte per arrivare a pensare ciò ... vabbè aspetteremo altri 10 anni. Sorride
    non+autenticato
  • dicevano cosi anche con i videogiochi "fanno diventare epilettici".

    Senza offesa per chi pratica, ma se dovremmo star li a prender sul serio gli psicologi, non avremmo più niente.
    Sgabbio
    26178
  • Probabilmente gli assassini mangiano per vivere, quindi smettiamo il prima possibile o potremmo diventare come loro.
    non+autenticato
  • Posso far male ai miei avversari ed ogni tanto si prendono pure a spintoni e mandano a quel paese l'arbitro.Fantasma
    Soprattutto mi sento molto più frustrato e violento dopo una partita a PES che dopo aver giocato ad un FPSArrabbiato

    Via tutti i giochi di calcio dagli scaffali...ed anche quelli di corse, visto che incitano a guidare in maniera spericolata.

    I giochi di ruolo oltre ad essere violenti sono anche alienanti, via dal mercato prima che diventiamo tutti dei NEET hikikomori.

    Via anche i pokemon perché vengono violati i diritti degli animali chiusi in palle minuscole.

    Via tutti che si fa primaA bocca storta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)