Claudio Tamburrino

Time, tutto su tablet

I suoi 21 magazine in edizione digitale: entro la fine del 2011 e non solo su iPad

Roma - Time sembra pronta alla fatidica svolta digitale: entro la fine del 2011 le sue 21 riviste saranno tutte disponibili su iPad e su "tutte le principali piattaforme", a partire dal dispositivo Apple, con cui già collabora, e da Nook Color di Barnes&Noble con cui ha già sottoscritto un accordo.

Per ogni dispositivo Time promette un'app ad hoc: si tratta di un grande cambiamento rispetto alla situazione attuale che vede solo quattro titoli disponibili su iPad e il solo Sports Illustrated su diverse piattaforme tablet.

Dal punto di vista tecnico, poi, si tratta di una grande cambiamento perché editori e designer dovranno iniziare a pensare ogni contenuto così per come potrà essere rilasciato sulle diverse piattaforme.
Agli utenti sono offerti invece piani di abbonamento con "accesso ovunque".

A spingere Time alla svolta, i primi numeri del commercio digitale di riviste: l'editore riferisce che solo i primi quattro titoli messi a disposizione su iPad hanno totalizzato più di 11 milioni di download e la vendita di più di 600mila singoli numeri.
Un trend di crescita, d'altronde, registrato anche da altri editori come Condé Nast (che, per esempio, con la versione iPad di The New Yorker ha raggiunto 100mila lettori, 20mila con abbonamento annuale da 60 dollari).

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia Time, tutto su tablet
Ordina
  • Bella schifezza!
    Non esiste uno standard? Un'app / programma / interfaccia web / sarcavolo tramite la quale mi possa abbonare a tutte le pubblicazioni che mi interessano, senza tutto 'sto casino? Un aggregatore di pubblicazioni online, tipo quelli per i feed RSS?
    Ah, ma mi perderei tante merdos bellissime interfacce ognuna con la sua bella animazione personalizzata per girare la pagina...Con la lingua fuori
    Funz
    12995