MandrakeSoft, bancarotta più lontana

Il boss del distributore francese di Linux tranquillizza i propri utenti e fa sapere che il peggio è passato. L'obiettivo è ora quello di uscire dall'amministrazione controllata entro la fine dell'anno

Parigi - Il pericolo della bancarotta, che all'inizio dell'anno aveva costretto MandrakeSoft ad adottare un regime di amministrazione controllata, sembra ormai scongiurato. A dirlo è il CEO della piccola società parigina, François Bancilhon, che in una lettera spiega a clienti, utenti e partner l'attuale situazione economica dell'azienda e le nuove prospettive per il futuro.

Bancilhon sottolinea in particolare il buon successo, anche in termini di copie vendute, riscosso dall'ultima versione di Mandrake Linux, la 9.1, e la positiva accoglienza, da parte del mercato enterprise, della propria soluzione server, la Corporate Server 2.1, e del giovanissimo MandrakeClustering, una distribuzione dedicata al calcolo parallelo.

"Ora siamo impegnati - scrive Bancilhon - nello sviluppo di Mandrake Linux 9.2, che rilasceremo come pianificato durante l'autunno del 2003. A breve potrete avere maggiori informazioni su questa imminente release".
Il boss di MandrakeSoft, che ha ringraziato tutti coloro che in questi mesi hanno dato sostegno morale od economico alla sua società, conta di porre fine all'amministrazione controllata entro l'anno: in questo arco di tempo il distributore francese spera di rinegoziare i propri debiti e rimettere in sesto il proprio bilancio.
30 Commenti alla Notizia MandrakeSoft, bancarotta più lontana
Ordina
  • Se faranno la stessa cosa con gli utenti consumer mi vedo già un boom di vendite di PC con linux a prezzi stracciati. Poi l'utente se lo porta a casa e ci installa una bella copia di Windows piratata.

    Meditate gente meditate
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se faranno la stessa cosa con gli utenti
    > consumer mi vedo già un boom di vendite di
    > PC con linux a prezzi stracciati. Poi
    > l'utente se lo porta a casa e ci installa
    > una bella copia di Windows piratata.
    >
    > Meditate gente meditate

    Prendere un PC senza sistema operativo risulta troppo difficile ?
    non+autenticato
  • salve, volevo innanzi tutto premettere che io non ho assolutamente nulla contro linux, e non sono assolutamente contento di sapere che c' è una azienda in difficolta.
    dico solo che se windows ha comquistato la stragrande maggioranza degli utenti il motivo non può essere solo
    la presunta concorrenza sleale di microsoft.
    l' unica cosa strana in windows e microsoft è l' enorme quantità di software pirata in circolazione; tutti i miei amici anno office pirata, photoshop pirata, cad pirata, ecc.
    effettivamente è difficile considerare microsoft e gli altri soltanto vittime di questa situazione ciao
    p. s. nel mio p c non c' è neanche l' ombra di un programma illegale
  • E' stata il mio primo amore. Pur avendo sul server, sul portatile e su un altro PC la Slack, Mandrake rimane sul mio desktop e sono contento così, mi ricorda il momento magico, quando grazie a lei ho mandato affan**** windows!Sorride
                                                                       sgang
    non+autenticato
  • Uso Mandrake da 3 anni ed ho notato che nell'ultimo anno sono stati parecchio in difficoltà. Prima erano sempre sveltissimi a rilasciare nuovi pacchetti, adesso a volte sono addirittura gli ultimi. Ad esempio per avere KDE 3.1 sono dovuto passare dalla 9.0 alla 9.1 perchè gli update non uscivano, mentre già al momento dell'annuncio di KDE 3.1 erano disponibili gli rpm per RedHat.

    Speriamo che risalgano la china perchè se vanno avanti così prima o poi cambio distro...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Uso Mandrake da 3 anni ed ho notato che
    > nell'ultimo anno sono stati parecchio in
    > difficoltà. Prima erano sempre sveltissimi a
    > rilasciare nuovi pacchetti, adesso a volte
    > sono addirittura gli ultimi. Ad esempio per

    > avere KDE 3.1 sono dovuto passare dalla 9.0
    > alla 9.1 perchè gli update non uscivano,
    > mentre già al momento dell'annuncio di KDE
    > 3.1 erano disponibili gli rpm per RedHat.
    >

    Gli aggiornamenti per RedHat per release vecchie
    non erano certo ufficiali, bensi quelli
    del KDE group e quindi di qualità inferiore rispetto a quelli
    ufficiali. E poi l'aggiornamento VERO e' proprio
    e' appunto in una versione piu' aggiornata
    di una distribuzione. Te l'ha detto il medico che
    devi stare tutta la vita sulla 9.0?

    > Speriamo che risalgano la china perchè se
    > vanno avanti così prima o poi cambio
    > distro...

    Se ragioni da utente Windows, ovvero installi
    tutti i cacchio di RPM che trovi in giro, ovunque
    provengano, solo perche' piu' nuovi...
    non+autenticato

  • Intendiamoci, penso che Mandrake sia la distribuzione più facile da usare in assoluto e sono quindi contento che si sia ripresa.

    C'è da dire che non mi piace affatto il sistema di pacchetti RPM.
    Secondo me genera davvero troppe dipendenze, e se uno comincia a installare software non ufficiale (quindi non di mandrake, come non di redhat nel caso redhat) alla fine si ritrova con un sistema con librerie e pacchetti in conflitto fra loro.

    Ultimamente sono passato a Gentoo con enorme soddisfazione in quanto questi problemi non esistono e la distribuzione è costantemente aggiornata alle ultime versioni di OGNI programma e libreria.
    Certo, l'installazione è un po' lunga, in quanto non automatizzata, ma non per questo è difficile.
    Se uno sa leggere ed eseguire le istruzioni non è complessa, e anzi regala una certa libertà di configurazione agli utenti esperti.
    Addirittura si può installare un gentoo su un sistema in produzione, configurarla, e riavviare con gentoo.
    Certo anche il dover compilare i pacchetti no è da tutti, soprattutto se uno no ha una gran macchina.

    Penso quindi che ci vorrebbe una Mandrake con un altro meccanismo di packaging (si dice così?), in quanto tutto il resto in Mandrake è davvero eccezionale.

    Che ne pensate ?

  • - Scritto da: MemoRemigi
    >
    > Intendiamoci, penso che Mandrake sia la
    > distribuzione più facile da usare in
    > assoluto e sono quindi contento che si sia
    > ripresa.

    Anch'io, distribuzione che ha davvero un grande merito:
    aiuta la gente comune a passare da windows a linux senza traumi. Ho tanti amici che si rifiutano e scappano alla sola vista della shell. Mandrake è una possibilità, almeno di far capire Linux a grandi linee.

    Gentoo è bellissima, l'ho provata, compilata (roonf...) ma prova a spiagare a un utonto windows come funziona, prova a spiegargli per es. solo il concetto di chroot..Sorride
    Mandrake è veramente una grande opportunità per diffondere linux tra il popolo.
                                                                     sgang




    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)