Roberto Pulito

OpenGL è 4.2

Il Khronos Group espande i confini della specifica OpenGL con novità interessanti al servizio della GPU

Roma - In occasione del Siggraph 2011 il Khronos Group rende noto che l'ultima specifica OpenGL è stata completata. La libreria grafica 2D e 3D si aggiorna alla versione 4.2 con una serie di novità, pur mantenendo la compatibilità con il passato.

Oltre ad includere il feedback degli sviluppatori, la nuova versione delle API grafiche open source e cross-platform aggiorna il supporto per gli shader programmabili al recente linguaggio GLSL 4.20. Una versione che consente un controllo ancora più immediato delle pipeline grafiche.

Le altre migliorie messe a disposizione dei programmatori riguardano la possibilità di allentare la pressione sulla larghezza di banda, una superiore gestione della tecniche tessellation via GPU e la possibilità di memorizzare il sottoinsieme di una texture compressa, per applicare una modifica all'oggetto senza dover ricaricare l'intera struttura.
Il comunicato ufficiale del consorzio non profit sottolinea con un grafico i passi avanti compiuti negli ultimi 5 anni, anche rispetto alle DirectX Microsoft.
Per l'elenco completo della aggiunte è possibile consultare il documento ufficiale alla pagina del Registry.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • SicurezzaWebGL è davvero fuori pericolo?Khronos Group dichiara di aver trovato la chiave per rinforzare il punto debole dello standard web, ma gli esperti di sicurezza continuano a parlare di tool immaturo
  • TecnologiaOpenGL 4.0 sfida DirectX 11Khronos Group ha rilasciato una nuova revisione dello standard grafico aperto. Che ora ambisce a sfidare le funzionalità della tecnologia DirectX 11. Tra le novità, il supporto alla tessellation
1 Commenti alla Notizia OpenGL è 4.2
Ordina