Claudio Tamburrino

iOS, multa per i dati dei bambini

Erano dati raccolti senza chiedere il consenso dei genitori. Gli sviluppatori pagheranno in seguito all'accordo raggiunto con FTC

Roma - Gli sviluppatori iOS partner W3 Innovation e Broken Thumbs, autori di giochi come Zombie Duck Hunt e Truth or Dare hanno raggiunto un accordo con la Federal Trade Commission (FTC) per appianare le accuse relative alla raccolta indebita di dati personali di bambini.

Si tratta del primo caso del genere che riguarda specificatamente app per dispositivi mobile (Broken Thumbs opera su iPhone e iPod touch), ma già il game publisher Playdom, nel frattempo acquisito da Disney, era stato multato dalla FTC, invitato a pagare 3 milioni di dollari per aver accolto e diffuso dati riguardanti i minori senza il consenso dei genitori.

Entrambe le aziende erano accusate di violazione del Children's Online Privacy Protection Act (COPPA) che obbliga i gestori di siti ad informare i genitori e ottenere il loro consenso per "raccogliere, utilizzare o diffondere le informazioni personali dei bambini".
La denuncia di FTC nei confronti di W3 e Broken Thumb Apps è stata depositata venerdì e lunedì si è giunti subito ad un accordo che obbliga a pagare 50mila dollari: secondo l'accusa l'azienda avrebbe archiviato più di 30mila email e informazioni personali di più di 300 utenti di Emily's Girl World e quasi altrettanti di Emily's Dress Up.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
6 Commenti alla Notizia iOS, multa per i dati dei bambini
Ordina