Claudio Tamburrino

Brevetti, ancora HTC contro Apple

Nuovo capitolo nella guerra brevettuale: stavolta si combatte per le tecnologie wireless

Roma - HTC ha deciso di aggiungere appendici alla sua guerra brevettuale contro Apple: ha depositato la nuova denuncia presso il tribunale del Delaware e l'International Trade Commission (ITC) e in essa ha chiamato in causa pressoché ogni prodotto con la Mela, che sarebbe reo di violare tre suoi brevetti.

Si tratta, come tipico nelle guerre per la proprietà intellettuale, di una nuova controffensiva: Cupertino ha già depositato nei confronti di HTC quattro cause e due richieste di investigazioni davanti all'ITC, per un totale di poco meno di 30 brevetti, e HTC aveva già denunciato Apple arrivando a rivolgersi sia all'ITC sia a tribunali britannici.

Si tratta delle cause conseguenti alle offensive che indirettamente punterebbero a colpire Android e che hanno già portato l'azienda taiwanese nel mirino di Microsoft che l'ha costretta a pagare royalty per la produzione di ogni singolo dispositivo con sistema operativo di Google.
Ma oltre ad essere una controffensiva, è anche la naturale scelta strategica di HTC dopo l'acquisizione di S3 Graphics, azienda che aveva già ottenuto una vittoria brevettuale nei confronti di Cupertino.

I tre brevetti chiamati ora in causa da HTC, i numero 7.417.944, 7.672.219 e 7.765.414, si riferiscono a tecnologie wireless e in particolare all'implementazione del WiFi che Apple avrebbe usato senza permesso nei suoi device Mac, iPhone, iPad e iPod Touch.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
5 Commenti alla Notizia Brevetti, ancora HTC contro Apple
Ordina