Claudio Tamburrino

Google Street, multa belga

Proposto un accordo da 150mila euro: se Google non accettasse si proseguirebbe per le vie legali

Roma - Secondo le autorità belga, Google avrebbe violato le norme nazionali in materia di privacy con la raccolta dati a strascico effettuata per Street View che l'ha portata ad ottenere illegittimamente informazioni sulle reti WiFi aperte e sui suoi utenti.

Per appianare il caso, dunque, le autorità hanno offerto a Mountain View un accordo stragiudiziale in base al quale dovrebbe pagare una multa da 150mila euro per compensare quello che ritiene la conseguenza di un semplice errore. Che si aggiungerne così alla multa da 100mila euro inflittagli dalla Francia e alla minaccia olandese di una multa da 750mila euro, nonché ai problemi avuti in Germania, le misure adottate in Svizzera, India e ai rischi del caso statunitense che tuttora continua.

Qualora Google non accettasse l'offerta di appianamento, allora il caso sarebbe portato in tribunale, dove Mountain View rischia una multa più alta nonché pene detentive. Per questo dal Googleplex fanno sapere di star "studiando attentamente il caso".
Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàStreet View, riacceso l'aspiradati?Secondo CNET, le googlecar non avrebbero mai smesso di succhiare informazioni a mezzo WiFi. Sarebbero stati raccolti gli indirizzi fisici e gli ID di milioni di laptop e dispositivi mobile connessi senza filo
  • AttualitàUSA, il caso Street View deve continuareL'azienda californiana rischia una condanna per aver violato i dettami del Wiretap Act statunitense. Le reti WiFi pubbliche non possono essere considerate alla stregua dei segnali radio AM/FM
  • AttualitàStreet View, blocco indianoLe macchine fotografiche di Google hanno ricevuto l'ordine di fermarsi da parte della polizia indiana. Non sono chiare le ragioni della decisione. Si pensa a questioni concernenti privacy e sicurezza