TIM e Vivendi operatori UMTS in Spagna

Si Ŕ chiusa a Madrid la gara che ha assegnato le quattro licenze che aprono le danze nella fornitura dei servizi di connessione wireless ultrarapida. Battute France Telecom e Duetsche Telekom

Madrid - TIM, il braccio mobile di Telecom Italia, ha ottenuto ieri una licenza UMTS per la fornitura di servizi di ultrabanda ultraveloce agli utenti spagnoli. Il successo si deve al fatto che TIM partecipava con la Retevision Movil, azienda con base in Spagna, ad Amena, societÓ a cui formalmente va la nuova licenza: agli operatori spagnoli erano infatte praticamente riservate tre licenze su quattro.

Un'altra delle quattro licenze UMTS disponibili Ŕ andata a Xsfera, societÓ formata dal gruppo francese Vivendi e da tre operatori di telefonia mobile spagnoli. Xsfera in realtÓ Ŕ l'unica societÓ non operante sul territorio ad aver ottenuto la licenza: una "regola" che ha lasciato fuori dall'arena UMTS colossi come gli ex monopolisti francesi e tedeschi (France Telecom e Deutsche Telekom).

Le altre due licenze sono finite come da copione nelle mani di Telefonica e di Airtel, a cui partecipano anche British Telecom e Vodafone.
In una nota di TIM l'esaltazione per il risultato raggiunto: "Si tratta della prima licenza europea di tecnologia di terza generazione che viene assegnata in Europa e che il Gruppo Telecom Italia si aggiudica. Attraverso TIM, il gruppo Ŕ in gara non solo in Italia ma in tutti i paesi nei quali Ŕ presente come operatore di servizi radiomobili".