Smart Card francesi: taglia anticracking

Vale un milione di franchi la sfida che l'inventore del sistema delle carte bancarie francesi lancia a chi sostiene di poter "craccare" il sistema. La reazione agli scandali di questi giorni

Parigi - Una decisa reazione alle presunte disastrose condizioni del sistema delle card delle banche francesi è arrivata ufficialmente da Roland Moreno, l'inventore delle card "sicure". Moreno ha sfidato chiunque a provare di possedere un sistema per craccare la sicurezza delle card e ha dichiarato che a chi ce la farà lui consegnerà un milione di franchi (circa 400 milioni di lire).

In Francia si ritiene che le chip card (o smart card) di Moreno abbiano eliminato il 90 per cento delle frodi negli ultimi dieci anni rispetto a quanto accadeva con le card magnetiche. E Moreno non crede che le istruzioni per il crac del sistema che sono apparse su internet siano capaci di distruggere i suoi sistemi di sicurezza. Come si ricorderà, proprio nei giorni scorsi era emerso l'ennesimo allarme sulla sicurezza delle card bancarie francesi.

"Quella, ha detto Moreno, è una simulazione, non è una effettiva penetrazione nel sistema. Le chip card rimangono un oggetto sicuro. Voglio lanciare una sfida, cioè offire un milione di franchi a chiunque possa provare di sapere leggere il codice segreto di una card bancaria".
"Per me, ha continuato Moreno, è stato difficile accettare questo sensazionalismo dei media rispetto ad un evento marginale che non riguarda neppure i problemi di supporto delle chip card bancarie. Quanto emerso non ha nulla a che vedere con la sicurezza delle chip card che rappresentano un sistema impenetrabile".