Roberto Pulito

Il turno dei tablet Sony

Il colosso nipponico entra in campo mettendo in commercio due tavolette equipaggiate con Android. Anello di congiunzione tra laptop Vaio e PSP

Roma - Sul palco dell' IFA 2011 Sony ha presentato ufficialmente i tablet S e P che arriveranno in Europa in autunno. Entrambi i device Android, precedentemente noti come S1 e S2, saranno basati sul Tegra 2 Nvidia, proporranno connettività Bluetooth, 3G e WiFi, fotocamera digitale, modulo GPS e trattamento TruBlack anti-rifrazione. Il modello S sarà un tablet standard da 9.4 pollici di diagonale, mentre il P proporrà un design a libretto con doppio schermo touch da 5,5 pollici, corrispondenti a 13,9 cm.

Per la versione S, già disponibile in pre-ordine, si parla di due tagli distinti: un 16 GB da 499 dollari e un 32 GB da 599. Il dispositivo include 1GB di RAM, doppia fotocamera, antenna WiFi, slot per schede SD e supporto per la micro-USB. Nel tentativo di aumentare il comfort della presa la Sony fa gravare i 600 grammi di peso sul palmo della mano, adottando un design asimmetrico. Di conseguenza, quando si poggia il tablet su una superficie piana, lo schermo risulta leggermente inclinato.

Anche il tablet P, device a conchiglia da 370 grammi, non si farà comunque mancare nulla tra doppia fotocamera, porta USB 2.0, slot per schede SD e connessione 3G opzionale. In questo caso per la memoria interna si parla di 4GB e 512MB di RAM, mentre il prezzo parte da 599 euro.
Sul fronte dei software precaricati si segnalano gli hub per i servizi Sony dedicati a video e musica, oltre allo spazio cloud Sony per la condivisione di contenuti personali. Come riportato in precedenza, entrambi i dispositivi possono accedere al PlayStation Suite, alla maniera dell' Xperia Play, per scaricare i classici del catalogo PSOne. La presenza dell'OS Google garantirà anche l'accesso all'Android Market. A quanto pare i modelli solo WiFi saranno forniti con Android 3.1, mentre sui tablet WiFi/3G è installato Android 3.2.

Roberto Pulito
Notizie collegate
122 Commenti alla Notizia Il turno dei tablet Sony
Ordina
  • Possono piacere o non piacere, ma non si può negare il fatto che Sony si dia da fare per differenziarsi dalla concorrenza e da ipad.
    non+autenticato
  • - Scritto da: il signor rossi
    > Possono piacere o non piacere, ma non si può
    > negare il fatto che Sony si dia da fare per
    > differenziarsi dalla concorrenza e da
    > ipad.

    finché il sistema operativo è lo stesso di 1000 altre aziende, non è che ci sia molto da differenziare... e l'idea nuova è piegare una tablet a metà, scommetto quello che vuoi che sarà un flop
  • - Scritto da: sadness with you
    > - Scritto da: il signor rossi
    > > Possono piacere o non piacere, ma non si può
    > > negare il fatto che Sony si dia da fare per
    > > differenziarsi dalla concorrenza e da
    > > ipad.
    >
    > finché il sistema operativo è lo stesso di 1000
    > altre aziende, non è che ci sia molto da
    > differenziare... e l'idea nuova è piegare una
    > tablet a metà, scommetto quello che vuoi che sarà
    > un
    > flop

    Ovvio, dov'è il software progettato per funzionare con due display?
    ruppolo
    33147
  • Secondo me... farà la stessa fine dell'iPhone.
    Tanto parlare, per poi rendersi conto che, vi piaccia o no, c'è e ci sarà di meglio.

    Se solo foste più razionali forse ve ne accorgereste e vi rendereste conto che la cosa è positiva.
    non+autenticato
  • - Scritto da: hermanhesse
    > Secondo me... farà la stessa fine dell'iPhone.

    Lo smartphone più venduto al mondo?
    Beh certo, farebbe molto piacere a Howard Stringer, ma dubito molto possa accadere.

    > Tanto parlare, per poi rendersi conto che, vi
    > piaccia o no, c'è e ci sarà di
    > meglio.

    Di meglio non c'è, di meglio ci sarà FORSE non prima di 5 anni da oggi.

    > Se solo foste più razionali forse ve ne
    > accorgereste e vi rendereste conto che la cosa è
    > positiva.

    L'unica cosa positiva che deve accadere è il proliferare di device e sistemi operativi differenti.
    Questo device (Il tablet P a due schermi) sarebbe una cosa positiva se avesse un suo sistema operativo e delle sue applicazioni, GIÀ PRONTE, concepite per sfruttare la potenzialità del doppio display, un plus che la concorrenza non ha.
    Invece ci mettono il solito Android, e tanti saluti.
    ruppolo
    33147
  • Instead of having beef and fried foods all altogether number tend to eat as an affecting response. Many Richard Roe do not know the attested ace your body into believing it has abated less calories than it ascertainedly has. Producers as well alms fee make 3 or 4, not pounds, you are not alienated. , http://getphen375.net phen375 reviews, qwqzeq,
    non+autenticato
  • Mah..., siamo alle solite.
    In questo articolo dell'Ansa ci sono i prezzi in Yen, Dollari e Euro (a meno di errori di stampa):
    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/tecnologia...
    Prendiamo il modello "S" a 16 GB che li cita tutti:
    Costerà:
    Giappone: 45 mila Yen
    Usa: 499 dollari (come citato da PI)
    Europa(Italia) 479 euro

    Ok,m lo Yen è una moneta che unitariamente fa ridere valendo circa 9 millesimi di euro, e tenuto conto di quello sembra che i prezzi siano simili, ma facciamoli in euro tutti.

    Giappone:407 euro
    USA: 350 euro
    Europa: 479 euro

    Al netto di eventuali tasse (tipo IVA, ma credo siano calcolate) negli Usa costerà 129 euro in meno cioè un terzo in meno rispetto all'Europa ma pure meno che in Giappone di ben 57 euro.
    Non vi è certo una logica di costo della vita dato che nei primi due, mediamente costa di più e guadagnano anche di più (chi guadagna).
    Quindi quale è la logica?
    Sono prezzi post tassazione ed in Europa è così alta?
    Sono prezzi risultanti da accordi con i distributori, da noi particolarmente ladri?
    Fanno ad occhio?
    non+autenticato
  • Se la memoria non mi falla, in USA il prezzo è senza tasse: ciascun stato dell'unione applica le proprie; in Italia è tasse incluse.
    In Giappone non so...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > Mah..., siamo alle solite.
    > In questo articolo dell'Ansa ci sono i prezzi in
    > Yen, Dollari e Euro (a meno di errori di
    > stampa):
    > http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/tecnologia
    > Prendiamo il modello "S" a 16 GB che li cita
    > tutti:
    > Costerà:
    > Giappone: 45 mila Yen
    > Usa: 499 dollari (come citato da PI)
    > Europa(Italia) 479 euro
    >
    > Ok,m lo Yen è una moneta che unitariamente fa
    > ridere valendo circa 9 millesimi di euro, e
    > tenuto conto di quello sembra che i prezzi siano
    > simili, ma facciamoli in euro
    > tutti.
    >
    > Giappone:407 euro
    > USA: 350 euro
    > Europa: 479 euro
    >
    > Al netto di eventuali tasse (tipo IVA, ma credo
    > siano calcolate) negli Usa costerà 129 euro in
    > meno cioè un terzo in meno rispetto all'Europa ma
    > pure meno che in Giappone di ben 57
    > euro.
    > Non vi è certo una logica di costo della vita
    > dato che nei primi due, mediamente costa di più e
    > guadagnano anche di più (chi
    > guadagna).
    > Quindi quale è la logica?
    > Sono prezzi post tassazione ed in Europa è così
    > alta?
    >
    > Sono prezzi risultanti da accordi con i
    > distributori, da noi particolarmente
    > ladri?
    > Fanno ad occhio?
    la logica è che iniziano tutti e 3 con 4 e che per incosciamente l'utente finale pensa di stare spendendo 40 mila yen e 400 dollari ed euro.
    non+autenticato
  • prezzi usa sempre senza tasse
  • Ed allora non costa 499 dollari.
    Tra l'altro quanto va calcolato? Oppure il rpezzo europeo, quele Iva si applica? Quella italiana, francese, polacca?
    non+autenticato
  • Così come sono adesso, tutti si ostinano a presentare lo smartphone gigante solo perchè l'iPad ha avuto successo. Ma il mondo non ragiona come i macachi. Tutti i tablet che stanno presentando, sono interessanti perchè maneggevoli. Tutte le volte che ne provo uno, penso a quanto mi tornerebbe comodo rimpiazzare il portatile con un tablet. Ma non lo puoi fare perchè sui tablet ci sono OS castrati utili solo al cazzeggio (che fai già con lo smartphone), oppure ci sono quei pochi con Windows che non sono il massimo della comodità per le sessioni più disimpegnate. Io aspetto di vederli con Windows 8. Forse stavolta Microsoft ha avuto l'intuizione giusta.
    non+autenticato
  • infatti il problema è che devono fare i tablet con OS seri non derivati da smartphone e con periferiche e "unita di memoria" che li rendono indipendenti da altri computer..

    Non capisco perchè si ostinano a seguire solo l'esempio dell'IPAD. A questo punto spero che Windows8 e magari Ubuntu per touchscreen possano dare l'impulso alla produzione di computer tablet "completi"..

    Il touchscreen è il sistema di input che cambierà i computer nei prossimi anni, almeno lo spero...
    non+autenticato
  • - Scritto da: enriker
    > infatti il problema è che devono fare i tablet
    > con OS seri non derivati da smartphone e con
    > periferiche e "unita di memoria" che li rendono
    > indipendenti da altri computer..
    >
    >
    > Non capisco perchè si ostinano a seguire solo
    > l'esempio dell'IPAD.

    Forse perché è l'unico che si vende? Ma è solo un'ipotesi, eh...

    > A questo punto spero che
    > Windows8 e magari Ubuntu per touchscreen possano
    > dare l'impulso alla produzione di computer tablet
    > "completi"..

    Ma certo, solo che l'impulso dura da 10 anni. Guarda che splendore:
    http://en.wikipedia.org/wiki/Tablet_PC

    > Il touchscreen è il sistema di input che cambierà
    > i computer nei prossimi anni, almeno lo
    > spero...

    Veramente lo sta cambiando adesso.
    La differenza è solo tra chi se n'è già accorto e chi se ne accorgerà tra vent'anni.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo

    > > Non capisco perchè si ostinano a seguire solo
    > > l'esempio dell'IPAD.
    >
    > Forse perché è l'unico che si vende? Ma è solo
    > un'ipotesi,
    > eh...

    Mentalità distorta per cui è buono perché vende, e non vende perche è buono (che è assolutamente falso!)
    Funz
    13000
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: ruppolo
    >
    > > > Non capisco perchè si ostinano a
    > seguire
    > solo
    > > > l'esempio dell'IPAD.
    > >
    > > Forse perché è l'unico che si vende? Ma è
    > solo
    > > un'ipotesi,
    > > eh...
    >
    > Mentalità distorta per cui è buono perché vende,
    > e non vende perche è buono (che è assolutamente
    > falso!)

    hai fumato roba buona, eh?
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > > > Forse perché è l'unico che si vende? Ma
    > è
    > > solo
    > > > un'ipotesi,
    > > > eh...
    > >
    > > Mentalità distorta per cui è buono perché
    > vende,
    > > e non vende perche è buono (che è
    > assolutamente
    > > falso!)
    >
    > hai fumato roba buona, eh?

    Punto nel vivo?
    Mai fumato in vita mia, nemmeno una sigaretta
    Funz
    13000
  • > Ma certo, solo che l'impulso dura da 10 anni.
    > Guarda che
    > splendore:
    > http://en.wikipedia.org/wiki/Tablet_PC


    un pò di rispetto , con quello "splendore" ci si partoriscono progetti stupendi come questo tutt'ora :

    http://users.dma.unipi.it/gobbino/Home_Page/Archiv...

    ma forse è l'estetica il primo metro di giudizio in informatica ?

    Una vera rivoluzione ( e manna per chi non puo andare in aula sempre oltre che poter rivedere i passaggi piu difficili con calma ) in ambito ditattico ma che solo pochi hanno le palle di perseguire proprio come lo stimato professore gobbino che ha permesso a tanti studenti di imparare materie ostiche come analisi grazie a mezzi moderni . si fà tanto "quaquaraqua" con questi nuovi tablet ipad ( smartphone ingrandito per fuire apps ) e copie di quest'ultimo anche in ambito scolastico ma non ho ancora visto niente che possa esser neanche lontanamente paragonabile a quanto linkato sopra .
  • rincaro la dose : lo stimato professor gobbino e un grandissimo estimatore di computer apple ( e li usa ) e lui stesso vorrebbe un prodotto tipo il tablet pc fatto dalla apple , ma non esiste :/

    Tutt'ora per redarre le lezioni si affida al tablet pc di acer che e il modello che meglio si presta rispetto ad altri a questo geniale utilizzo
  • - Scritto da: nyan nyan
    > rincaro la dose : lo stimato professor gobbino e
    > un grandissimo estimatore di computer apple ( e
    > li usa ) e lui stesso vorrebbe un prodotto tipo
    > il tablet pc fatto dalla apple , ma non esiste :/
    >
    >
    > Tutt'ora per redarre le lezioni si affida al
    > tablet pc di acer che e il modello che meglio si
    > presta rispetto ad altri a questo geniale
    > utilizzo

    http://www.wacom.eu/index2.asp?pid=90&lang=it
    ruppolo
    33147
  • RIPETO : tra tuti i vari modelli di tablet e device vari il professore e la facoltà ha reputato l'acer il migliore per tale utilizzo per varie ragioni , tra cui anche l'ergonomia. han provato anche hp e altri modelli...

    ruppolo i tablet classici per questo uso sono imbattibili , e per prendere appunti stessa cosa...nessun iPAD i simile android regge il confronto ( ma purtroppo sono molto costosi e quindi non possono godere di popolarità tra la massa )
  • e poi forse ignori che i tablet pc che tu tanto critichi come fossero dinosauri , come input device hanno proprio il digitalizzatore wacom , di gran lunga superiore a qualsiasi iPAD o simile android... e per questo hanno anche il prezzo che e minimo 2/3 iPAD messi assieme
  • è un po' come la apple, vendono computer che costano molto più di quello che valgono, e abbassano il prezzo della ps3 tanto poi ti svenano coi giochi ,io non le compro 'ste cose mica so' scemo. finirei subito i pochi soldi che ci posso spendere.
    non+autenticato
  • cioè i pochi soldi che ho per questi hobbies
    non+autenticato
  • ho comprato l'apad o epad 7" 800mhz (non so neanche come si chiama) a 80 euro nuovo più tastiera/custodia 13 euro più spedizione più ricarica postepay 1 euro
    non+autenticato
  • anzi no! 90 euro il tablet e 18 la custodia/tastiera
    non+autenticato
  • Epad WM850 90 euro
    non+autenticato
  • - Scritto da: user_
    > è un po' come la apple, vendono computer che
    > costano molto più di quello che valgono

    http://www.google.it/products/catalog?hl=it&sugexp...

    Prima ricerca
    non+autenticato
  • che devo cercà? 549 € per quel computer è troppo
    non+autenticato
  • anche 514 è troppo, io quando devo fare un acquisto spulcio trovaprezzi col lanternino e la lente d'ingrandimento per giorni.
    non+autenticato
  • A dire il vero è nella media... trovami un mac a quel prezzo... dopo ovvio che se spulci in giro trovi prezzi inferiori
    non+autenticato
  • Comunque era per farti un esempio che i prezzi non sono cosi' elevati come dici
    non+autenticato
  • Teneteveli, 600 euro mi viene un computer 100 volte più potente e versatile e vuol dire che al cesso ci andrò ancora con il Topolino di mio figlio.
    non+autenticato
  • Non è che costano troppo... non puoi permettertelo... è diverso...
    non+autenticato
  • - Scritto da: mammolo
    > Non è che costano troppo... non puoi
    > permettertelo... è
    > diverso...

    anche se uno guadagnasse 10mila euro al mese costerebbero troppo, ragiona prima di scrivere
    non+autenticato
  • Tecnologia amor... se ti piace e lo puoi pemetterlo lo compri. La nike sarebbe fallita se valesse il tuo principio.. ma purtroppo nn è così
    non+autenticato
  • - Scritto da: mammolo
    > Non è che costano troppo... non puoi
    > permettertelo... è
    > diverso...

    Ma non è vero: tu compreresti carta igienica a 10 euro il rotolo? o funghi in scatola a 50 euro? o un cuscino per il letto a 200?
    Io no. Non è il liberarmi di quella cifra che mi preoccupa ma non vedo la convenienza nel rapporto costo/benefici, secondo me è sbagliata la fascia di prezzo con i quali si propongono questi arnesi, se poi si tratta del prezzo minimo che riescono a fare tenendo conto dei costi che hanno... non lo so, non ne sarei tanto sicuro.
    L'ho detto e lo ripeto, qua stanno cavalcando l'onda della novità per un device che ha si dei vantaggi rispetto ad un normale PC ma anche tanti ma tanti altri svantaggi, scoppiata la bolla li vedremo riposizionarsi e cioè sui 200 massimo 300 euro, ho capito che ci saranno i modelli di lusso che costeranno 1000 euro (ed è vero che non me lo potrò permettere) e le schifezze da 100.
    Può darsi che mi sbagli. Ma anche no.
    non+autenticato
  • Non vedere il costo/beneficio del prodotto è esattamente quello che penso io. Ma ci sono personaggi che spenderebbero anche il doppio del valore tanto per vantarsi di possederlo.
    Hai un vigneto, crei vino e lo vendi a 2 euro al litro e chiudi in breve.
    Lo metti una bella bottiglia e lo proponi a 70 euro al litro e un bel po lo avranno in dispensa, pronto per vantarsi in qualche bella occasione.
    non+autenticato
  • >
    > Hai un vigneto, crei vino e lo vendi a 2 euro al
    > litro e chiudi in
    > breve.
    > Lo metti una bella bottiglia e lo proponi a 70
    > euro al litro e un bel po lo avranno in dispensa,
    > pronto per vantarsi in qualche bella
    > occasione.

    Ma io su questo non ho dubbi, hai perfettamente ragione. Il punto è che secondo me se vogliono aprire il mercato devono prima devono fare i tablet da 200-300 euro, dopo tutte le variazioni sul tema che vuoi, come esiste il vino da un neuro a bottiglia e quello da 1000.
    Se tengono i prezzi così alti prima o poi la gente si accorge che è meglio un PC e basta.
    Ripeto, è una mia idea, può darsi che mi sbagli, del resto io sono un poveraccio e i manager della sony e tutte le altre aziende ricchissimi, forse hanno ragione loro.
    Io a quel prezzo non lo compro.
    non+autenticato
  • Ragionamento corretto, non fa una piega. Ciò nonostante, se il mio stipendio (che ci pago il mutuo a mala pena), fosse più corposo... magari invece dell'etichetta del deodorante mi porterei un tablet al wc Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: mammolo
    > Non vedere il costo/beneficio del prodotto è
    > esattamente quello che penso io. Ma ci sono
    > personaggi che spenderebbero anche il doppio del
    > valore tanto per vantarsi di possederlo.
    >
    > Hai un vigneto, crei vino e lo vendi a 2 euro al
    > litro e chiudi in
    > breve.
    > Lo metti una bella bottiglia e lo proponi a 70
    > euro al litro e un bel po lo avranno in dispensa,
    > pronto per vantarsi in qualche bella
    > occasione.

    non sono tutti applefans, ci sta gente che guarda veramente al valore oggettivo di ciò che compra e quelli che comprano per vantarsi o farsi fighi o senza avere la minima idea di cosa comprano sono una minoranza, piu o meno lo share apple come percentuale
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ego
    > non sono tutti applefans, ci sta gente che guarda
    > veramente al valore oggettivo di ciò che compra

    E quella gente compra Apple.

    I nerd cantinari, invece, la evitano come la peste.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Ego
    > > non sono tutti applefans, ci sta gente che
    > guarda
    > > veramente al valore oggettivo di ciò che
    > compra
    >
    > E quella gente compra Apple.
    >
    > I nerd cantinari, invece, la evitano come la
    > peste.

    Proprio perche' e' peste.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)