Mauro Vecchio

Se il copyright fasullo fa fuori Justin Bieber

Rimossi da YouTube numerosi filmati della stella del teen-pop. Un misterioso account ha inviato una serie di richieste in base ai dettami del DMCA. Ma si tratta di notifiche fasulle, che sfruttano le pieghe della policy di Google

Roma - C'è chi ha esultato senza pietà e chi si è soffermato sulle possibili conseguenze per la libertà d'espressione su piattaforme gigantesche come quella del Tubo. Un misterioso utente di YouTube - tale iLCreation - ha infatti scatenato un flusso ininterrotto di quelle che in lingua inglese vengono generalmente chiamate copyright claims.

Richieste di rimozione di un determinato contenuto online, in base agli attuali dettami del famigerato Digital Millennium Copyright Act (DMCA). L'account del Tubo pare riuscito d ottenere la rimozione di numerosi video - anche ufficiali - della stella del teen-pop Justin Bieber, così come della chiacchieratissima Lady Gaga.

A confermarlo è stato un portavoce del canale musicale VEVO: il misterioso iLCreation ha inviato una serie di richieste fasulle, provocando l'immediata rimozione dei filmati. Come noto, YouTube procede prima con la sospensione del video e poi con l'analisi di eventuali contenziosi. Per la gioia dei tanti nemici del cantante con il caschetto. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàGoogle, di spam e celebrità silenziateUfficializzata l'estensione di Chrome per l'inserimento di indirizzi indesiderati in una specifica blacklist di contenuti web. Mentre un altro plugin permetterà agli utenti di BigG di bandire alcune celebrità dal proprio search
  • AttualitàJustin Bieber bandito da YouTubeLa star mondiale del pop cerca di caricare alcune sue cover sul Tubo, ma viene bloccato dal sistema di riconoscimento. Adirato per l'accaduto, decide di traslocare su Facebook. Google si smarca
26 Commenti alla Notizia Se il copyright fasullo fa fuori Justin Bieber
Ordina
  • .. personalmente, avrei preferito tali segnalazioni fossero rivolte a tutti i video di Uomini e Donne ed altre corbellerie, depositati sistematicamente dentro YouTube. Va considerato che è proprio per colpa di tale ciarpame, che Mediaset s'è messa a trollare Google a riguardo.
    non+autenticato
  • Nonostante il taglio dell'articolo, io leggo anche:

    - la sommaria attenzione di YouTube nel verificare le richieste di rimozione;

    - le dichiarazioni mendaci, che in questo caso costituiscono reato, di un utente;

    - PI che tralascia di riportare la circostanza che i video in questione sono stati ripristinati.
  • il terzo caso è abbastanza ovvia.

    La notizia praticamente dice come il sistema di rimozioni sia veramente idiota.
    Sgabbio
    26178
  • La notizia, cos' com'è "manipolata", ti conduce a questa conclusione.
  • Assolutamente no, almeno che non si è in malafede.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Assolutamente no, almeno che non si è in malafede .

    Appunto! A bocca aperta
  • come te.
    Sgabbio
    26178
  • Io in malafede? Piuttosto bigotto del copyright! A bocca aperta
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Nonostante il taglio dell'articolo, io leggo
    > anche:
    >
    > - la sommaria attenzione di YouTube nel
    > verificare le richieste di
    > rimozione;
    >
    > - le dichiarazioni mendaci, che in questo caso
    > costituiscono reato, di un
    > utente;
    >
    > - PI che tralascia di riportare la circostanza
    > che i video in questione sono stati
    > ripristinati.

    - Il fatto che dietro a iLCreation si celasse Bieber stesso, che non potendo dimenticare anche lui i video in un bar, si e' inventato questa pagliacciata per far parlare di se'.
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Nonostante il taglio dell'articolo, io leggo
    > anche:
    >
    > - la sommaria attenzione di YouTube nel
    > verificare le richieste di
    > rimozione;

    "Come noto, YouTube procede prima con la sospensione del video e poi con l'analisi di eventuali contenziosi."

    >
    > - le dichiarazioni mendaci, che in questo caso
    > costituiscono reato, di un
    > utente;

    questo non cambia il punto che se a me non piace il tuo video posso fare un copyright claim

    >
    > - PI che tralascia di riportare la circostanza
    > che i video in questione sono stati
    > ripristinati.

    "Come noto, YouTube procede prima con la sospensione del video e poi con l'analisi di eventuali contenziosi."
  • - Scritto da: p4bl0
    > - Scritto da: ThEnOra
    > > Nonostante il taglio dell'articolo, io leggo
    > > anche:
    > >
    > > - la sommaria attenzione di YouTube nel
    > > verificare le richieste di
    > > rimozione;
    >
    > "Come noto, YouTube procede prima con la
    > sospensione del video e poi con l'analisi di
    > eventuali
    > contenziosi."

    Con buona pace del democratico diritto di presunzione di innocenza.

    > >
    > > - le dichiarazioni mendaci, che in questo
    > caso
    > > costituiscono reato, di un
    > > utente;
    >
    > questo non cambia il punto che se a me non piace
    > il tuo video posso fare un copyright
    > claim

    E siccome si applica il principio di presunzione di colpevolezza, e contemporaneamente non si possiedono i mezzi per poter effettuare le opportune verifiche, ecco a voi... la censura!

    > >
    > > - PI che tralascia di riportare la
    > circostanza
    > > che i video in questione sono stati
    > > ripristinati.
    >
    > "Come noto, YouTube procede prima con la
    > sospensione del video e poi con l'analisi di
    > eventuali
    > contenziosi."

    Quando invece il buon senso prevede prima l'analisi di eventuali contenziosi e poi il luogo a procedere nei confronti di chi ha caricato il video, se infrange il copyright, o nei confronti del segnalatore, se infrange i testicoli.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: p4bl0
    > > - Scritto da: ThEnOra
    > > > Nonostante il taglio dell'articolo, io
    > leggo
    > > > anche:
    > > >
    > > > - la sommaria attenzione di YouTube nel
    > > > verificare le richieste di
    > > > rimozione;
    > >
    > > "Come noto, YouTube procede prima con la
    > > sospensione del video e poi con l'analisi di
    > > eventuali
    > > contenziosi."
    >
    > Con buona pace del democratico diritto di
    > presunzione di
    > innocenza.

    io sarei più portato a considerarla una sorta di "custodia cautelare"

    >
    > > >
    > > > - le dichiarazioni mendaci, che in
    > questo
    > > caso
    > > > costituiscono reato, di un
    > > > utente;
    > >
    > > questo non cambia il punto che se a me non
    > piace
    > > il tuo video posso fare un copyright
    > > claim
    >
    > E siccome si applica il principio di presunzione
    > di colpevolezza, e contemporaneamente non si
    > possiedono i mezzi per poter effettuare le
    > opportune verifiche, ecco a voi... la
    > censura!

    sono d'accordo, infatti ho fatto l'esempio del "video che non mi piace"

    >
    > > >
    > > > - PI che tralascia di riportare la
    > > circostanza
    > > > che i video in questione sono stati
    > > > ripristinati.
    > >
    > > "Come noto, YouTube procede prima con la
    > > sospensione del video e poi con l'analisi di
    > > eventuali
    > > contenziosi."
    >
    > Quando invece il buon senso prevede prima
    > l'analisi di eventuali contenziosi e poi il luogo
    > a procedere nei confronti di chi ha caricato il
    > video, se infrange il copyright, o nei confronti
    > del segnalatore, se infrange i
    > testicoli.

    come sopra, se vogliamo considerarla una "custodia cautelare", non mi pare che l'approccio di youtube (su questa prima parte almeno) sia così pessimo.

    di sicuro poi dev'essere l'accusatore a portare le prove della sua "proprietà intellettuale" (magari con "ammonizione" al primo claim falso e ban al successivo - con buona pace dell'associazione utente-proprietà intellettuale sul db di youtube)
  • In effetti,

    inutile spiegare che la presunzione di colpevolezza e' sbagliata, meglio dimostrarlo con un esempio.
  • ma poi io dico, ma non youtube non si può fare un cavolo di database accessA bocca aperta

    dove tiene la lista di quei contenuti che sà oltre ogni ragionevole dubbio che non vi sono problemi.

    Insomma penso che il video di lady gaga su vevo, e un pò difficile da attaccare dicendo che in realtà viola il video di pinco pallina.

    cmq tanto di cappello a chi è riuscito nell'impresa
    non+autenticato
  • Youtube ha una specie di database dove sanno che il video X è di proprietà di Y. Però ci sono sempre eventi che fan ridere. Per esempio Justin Bieber stesso (che riposasse in pace per sempre) aveva caricato i suoi video per vederli rimossi perchè in realtà il copyright dei video è detenuto dalla sua major e non da lui. Perciò Youtube si ritrova spesso ad analizzare caso per caso. Questo a dimostrazione che il copyright fa bene e funziona correttamente.
  • Questo dimostra come il sistema di rimozione di youtube faccia schifo e che non controllano un pene.
    Sgabbio
    26178
  • E qui son d'accordo.
  • il fatto che ad esempio in defult rimuovano o sospendano un video a prescindere è già una cosa pessima.

    Poi il fatto che NON CONTROLLANO se c'è violazione o meno lo è di più.

    Per non parlare che chi è un detentore dei diritti o presunto tale ha la strada spianata per la rimozione, l'utente che diventa il bersaglio non ha difese, a parte trafile burocratiche che scoraggiano molti.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio

    > Per non parlare che chi è un detentore dei
    > diritti o presunto tale ha la strada spianata per
    > la rimozione, l'utente che diventa il bersaglio
    > non ha difese, a parte trafile burocratiche che
    > scoraggiano
    > molti.

    Già...

    http://www.youtube.com/t/copyright_counter

    Proprio difficile, eh?
  • Se per metti e una burocrazia in più che deve fare chi è vittima di un errore, mentre chi detiente i diritti fa quello che vuole.

    Sempre a minimizzare...
    Sgabbio
    26178
  • Direi di si se leggi per un utente normale anche solo contattare un legale è complicato e sopratutto costoso.
    Quindi dovrebbero controllare per bene prima di rimuovere i video.
    non+autenticato
  • il copyright è piuttosto complicato e sopratutto spesso suddiviso tra più soggetti, c'è chi ad esempio ha il diritto di esecuzione, chi ha diritti di distribuzione, ecc...
    insomma ci mangiano in tanti...
    non+autenticato