Tariffe, la rispostina di Telecom

Arriva un nuovo piano tariffario pensato per dare filo da torcere alle novità del mercato e soprattutto alle nuove offerte Infostrada. L'obiettivo, però, rischia di non essere centrato

Tariffe, la rispostina di TelecomRoma - La nuova offerta si chiama 160/89, la sua attivazione costa una tantum 10mila lire, e rappresenta la risposta di Telecom Italia alle offensive degli altri operatori, in particolar modo Infostrada che due giorni fa ha presentato un piano "rivoluzionario".

Va detto che, a differenza di Infostrada, nella sua offerta Telecom Italia "ritocca" le tariffe che non si riferiscono al traffico urbano, "segmento" nel quale detiene ancora una posizione di enorme peso. Inoltre, contrariamente a quanto ha deciso Infostrada, le tariffe interurbane e interdistrettuali Telecom rimangono ancorate alle distanze chilometriche.

La prima parte della nuova offerta Telecom prevede degli "sconti" per chi spende almeno 200mila lire nel corso del mese. In questo caso, infatti, per le chiamate interdistrettuali fino a 15 km la tariffa al minuto è di 101,6 lire in fascia "alta" e 50,8 lire in fascia "bassa". Tra i 15 e i 30 Km la tariffa scende rispettivamente a 160 e 80 lire, oltre i 30 km a 160 e 89 lire. Inoltre, per chi spende almeno 200mila lire, sono previsti sconti del 35 per cento sulle telefonate internazionali e del 5 per cento su quelle indirizzate a cellulari.
Un altro "pacchetto" è disponibile per chi spende 100mila lire mensili. In questo caso le tariffe interdistrettuali fino a 15 Km sono quelle del pacchetto precedente, quelle tra 15 e 30 Km sono di 180 e 90 lire al minuto, quelle oltre i 30 Km di 180 e 100. Le chiamate internazionali sono scontate, in questo caso, del 25 per cento e quelle ai cellulari del 5 per cento.

Tutte le tariffe si intendono Iva esclusa e non comprensive dello "scatto" alla risposta, ovvero 127 lire più Iva.